Profonda crisi matrimoniale

Inviata da Didi11 · 3 giu 2020 Terapia di coppia

Buon giorno,
sono una donna sposata da quasi 3 anni, e sono fidanzata con mio marito da quando avevamo 18 anni, ora ne abbiamo 33.
Sono entrata in profonda crisi poco prima di sposarmi (matrimonio per altro voluto più da me che da lui). Nei tanti anni passati insieme ci siamo a volte separati, 2 volti per pochi giorni, la terza per quasi un anno, sempre per sua scelta. Mio marito è un brav'uomo, molto solido e responsabile, e questa è stata una fortuna.... ma è anche una persona molto chiusa e rigida, poco avvezzo alle premure e alle manifestazioni di affetto. Quel lato l'ho sempre compensato io, che al contrario sono molto affettuosa, ma a volte guardavo i fidanzati delle mie amiche con un po' di invidia, vedendoli così premurosi e attenti verso le compagne. Questo equilibrio è durato fino a quando durante la mia crisi prematrimoniale, durante la quale mi sono avvicinata ad una persona che mi ha fatto comprendere in modo più concreto cosa mi mancasse. Decisi comunque di sposarmi, e con questa persona si interruppe ogni contatto e siamo andati ognuno per la propria strada. Con alti e bassi siamo andati avanti, non senza difficoltà in quanto, io ormai sposata e con una situazione economica stabile, desideravo un figlio, progetto da lui voluto ma sempre procrastinato. A quasi 2 anni di matrimonio, un'altra persona, prima solo amica, mi si avvicina in modo sempre più intimo, fino a diventare una vera e propria storia extra coniugale. Inizialmente senza alcuna speranza, in quanto lui era prossimo al matrimonio, che fu poi annullato a due mesi dalla data. Questa persona ha scelto di stare con me. Da questa persona ho sentito riempire tutte le mancanze sempre sentite nel mio matrimonio. Malgrado tutto lasci pensare che la scelta più logica sia andarsene di casa (che è di sua proprietà) io mi ritrovo del tutto bloccata da mesi. Mesi in cui sto vivendo un inferno. Faccio incubi di ogni tipo. Malgrado con mio marito, che non sospetta l'esistenza di un'altra persona ma che ormai ha realizzato che siamo in profonda crisi, la convivenza sia molto difficile e ormai sembra più un rapporto tra coinquilini.... mi sento come se mi stesse lasciando lui. Mi sento intrappolata dal terrore di fare un passo senza di lui. Sogno che mi sta lasciando e io lo prego di non farlo. Ho paura a lasciare la mia casa, e la vita costruita con lui, anche se ora come ora è devastata. Ma nonostante ciò, so che se resto qui non sarò mai pienamente felice. Starò bene, ma non felice. Ho fatto un breve percorso di terapia con una psicologa, circa 5 mesi, interrotto per via dell'emergenza covid. Ma non ho avuto grandi miglioramenti. L'uomo che mi aspetta e con cui desidererei avere una vita, ha una situazione economica meno stabile, e dovrei radicalmente cambiare il mio stile di vita. Credo sia anche questo che mi frena. Ma è una persona che mi ama esattamente come sono. Mio marito non ha mai sopportato la mia emotività, sono una persona oserei dire ipersensibile. Un sogno un rumore troppo forte o una parola possono mettermi molta ansia..... con lui vivo male questo mio aspetto, perchè lui lo percepisce come tratto infantile e poco maturo. Ho molti problemi personali, per cui lui mi sta vicino a modo suo, ma ciò vuol dire nessuna parola di conforto o abbraccio o contatto. Vuol dire approccio razionale e freddo ai problemi. Lontano dal mio modo di essere.
Il mio incubo è che vorrei riuscire ad andare via..... ma mi sento bloccata qui come se avessi un'ancora di 1 quintale legata alla gamba. Forse non troverò risposte qui, ma qualche spunto concreto su cui farmi forza e ragionare.
Grazie a tutti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 GIU 2020

Gentile Didi,
lei ha ragione nel dire che forse non troverà risposte risolutive su questo sito per il semplice motivo che la decisione finale tocca a lei in quanto lo psicologo ha solo il compito di renderla più strutturata e consapevole e non quello di sostituirsi a lei nel prendere decisioni..
Se capisco bene, lei non ha avuto figli dal matrimonio e da un anno ha scelto di sperimentare e vivere una storia extraconiugale spinta dal bisogno di colmare i suoi vuoti emotivo-affettivi, cosa che è avvenuta!...
Tuttavia ora si preoccupa della situazione economica meno stabile dell'uomo con il quale ha trovato la felicità e forse soprattutto per questo motivo pratico è molto spaventata dall'idea di poter chiedere la separazione legale da suo marito.
Il problema allora diventa quello di comprendere cosa per lei conta di più tra la sicurezza economica e quella sentimentale presupponendo che lei al momento attuale non abbia un lavoro e quindi una indipendenza economica.
Pertanto il suggerimento è di riprendere la psicoterapia interrotta per essere aiutata a dirimere questo dubbio ed eventualmente anche altri inclusi quelli riguardanti la sua emotività.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7273 Risposte

20573 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GIU 2020

Salve Didi,
ci racconta di una relazione sentimentale molto lunga, che dunque vi ha visti crescere insieme, diventare persone adulte; lei ha sposato la stabilità di quest'uomo e probabilmente la sua concretezza le aveva fatto pensare di raggiungere con lui un buon incastro, proprio perchè lei si descrive come molto emotiva...dunque suo marito, con i suoi modi, avrebbe potuto darle un po' di quiete, forse. In realtà le cose non sono andate come si sperava ed il suo bisogno di accoglienza, di tenerezza, di comprensione è stato profondamente deluso. Ma, ancora, la stabilità che quest'uomo le dà, oltre al tempo trascorso insieme la frena sulla scelta del cambiamento.. tuttavia, Didi, non è forse peggio mantenere una relazione extra-coniugale, che alimenta sensi di colpa e angosce di abbandono? A questo punto lei dovrebbe scegliere, ma per se stessa e per una serenità personale, per mettersi al primo posto e ricominciare da sè, lavorando sulla costruzione di un suo personale universo di stabilità che non la costringa a stare con un uomo che la rende infelice.
Cordialmente,
Dott.ssa Comi

Dott.ssa Gabriella Comi Psicologo a Reggio Calabria

83 Risposte

29 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2020

Buongiorno,
il legame che descrive con suo marito sembra piuttosto complesso e difficile. Con l’altra persona lei sente maggiormente sintonia, ma la precarietà economica la spaventa. E’ necessario arrivare ad una decisione consapevole definitiva, e superare eventuali legami di dipendenza presenti. Uno strumento utile per arrivare a decisioni ponderate e consapevoli in tempi brevi, è il counseling una tecnica di ascolto attiva che mira ad attivare le risorse e potenzialità inespresse della persona al fine di superare la situazione di stallo o di crisi,
cordialmente
dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2757 Risposte

2268 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17850

psicologi

domande 27250

domande

Risposte 94100

Risposte