prof e alunna

Inviata da Alessandra · 24 dic 2014 Crisi adolescenziali

Ciao a tutti sono una ragazza di 18 anni. Alle medie ero una ragazza 'problematica'. Sono stata bocciata 2 volte e dopo queste 2 volte, ho conosciuto una professoressa fantastica. Che mi ha 'salvato'. Ero stanca e svogliata. Con lei ho passato i 3 anni piú belli della mia giovinezza. Mi ha aiutata molto e in molti casi anche fuori scuola. Con lei avevo un rapporto speciale e andavo anche abbastanza d'accordo con lei. Non ero eccellente come moltri altri/e ma con me si comportava diversamente. Quando faceva delle domande si aspettava sempre che rispondessi io cercando di incitarmi. Anche nelle gite. Penso che se non l'avessi conosciuta avrei lasciato la scuola. Penso sia stata davvero una fortuna conoscerla. E solo che io la adoro. Non ho avuto problemi a casa, nè di affetto nè di figure genitoriali, anzi amo i miei genitori. Ma ho sempre questa cosa, che ho bisogno di questa prof. Di raccontarle le mie cose ridere e scherzare con lei, aspettavo con ansia le sue ore per stare li in prima fila a parlare con lei e intervenire.
Gli ultimi giorni di scuola ho fatto di tutto per starle accanto. Fino all'ultimo in cui abbiamo riso e scherzato. All'esame l'avevo di fronte e mi ha messo a mio agio come sempre. Finiti gli esami non l'ho più vista. La cercavo in ogni angolo della città, quando vedevo una donna da dietro, speravo sempre fosse lei.
Un giorno di Luglio andai a scuola per la pagella. E la vidi. Mi misi a parlare con lei per una mezz'oretta; ero felice. Mi mancava un sacco.
Dopo quel giorno, non la vidi sebbene fossi in vacanza nella sua stessa località.
A settembre iniziò la scuola e andai controvoglia perchè l'indirizzo non mi piaceva. Ci sono cascata di nuovo con una prof, la mia ex prof di tedesco. Una donna sulla 30ina. Mora capelli lunghi, fisico mozzafiato. Era veramente una bella donna. Ma non ci pensai subito, anzi stavo sempre per le mie. Dopo una gita verso novembre, misi da parte la timidezza e iniziai a parlarle, ridemmo molto quel giorno. Inizió un rapporto bellissimo. Capì come stavo e cosa non andava. Mi aiutò molto, uscì spesso dal suo ruolo (anche quando non doveva). Mi legai ancora ad una prof. Odiavo il suo giorno libero perchè non la vedevo. Verso febbraio scoprì che era una delle accompagnatrici della settimana in montagna, lei e la prof di latino (con cui legai molto). Per problemi atmosferici hanno dovuto spostare la gita e quindi la prof di tedesco non poteva venire per problemi personali. Mi dispiaciò molto. Lunedì partimmo con la prof di latino e il prof di matematica. Io mi sedetti con una mia amica, davanti. Dietro era affollato e mi dava fastidio con la prof di Latino in parte.Parlammo molto. Poi io mi addormentai. Arrivati, verso il pomeriggio andammo a fare un'escursione in barca. Mi sedetti sulla barca con due mie amiche e si aggiunse la prof di latino. (a 17 anni non saper nuotare) mi misi il giubotto di salvataggio. Mi ricordo che ero piaccicata e per poco cadevo e la prof mi fece sedere vicino a lei. Mi sentivo speciale vicino a lei, a ridere scherzare e farci foto.
In un punto del fiume stetti male e lei si fece in mille per aiutarmi (dato che avevamo gli stessi problemi fisici).
Dopo questa gita mi avvicinai molto anche a questa prof. Che si confidò con me su i suoi problemi fisici e come ha fatto a superarli. Ho passato un anno bellissimo grazie a queste due mie prof. Quell'anno fui bocciata anche se mi impegnai molto, si vedeva che non era la scuola per me. Ci rimasi veramente male. Passai il primo mese d'estate uno schifo. Se non avessi avuto amici sarei stata tutto il tempo in palestra a lavorare e poi via a casa. Ad agosto rividi la prof di tedesco, all'inizio mi salutò ma io la vidi e pensai di averla già vista. Era cambiata molto, abbronzata, capelli tendenti al biondo e un modo di tenere i capelli insolito. Parlammo un po' mi fece veramente piacere. Ero felice. Avevo dato un senso a quelle giornata. Pochi giorni dopo le mandai la richiesta d'amicizia e me la accettò ero felicissima.
A settembre cambiai scuola, andai finalmente in una scuola che mi piaceva ero felicissima. Non conoscevo quasi nessuno. Sono molto timida, ma quando prendo confidenza sono molto socievole e estroversa. I primi giorni di scuola, li passamo con la vice preside, nonchè la prof di matematica. Una donna brillante, intelligente e molto colta. Mi trovavo molto con lei, e in linea con le sue idee. In questi mesi mi sono avvicinata molto a lei. Ma ora che siamo in vacanza mi manca tantissimo. Stare ore e ore in classe a parlare di qualsiasi cosa. Entrare e uscire dal suo ufficio. Ma più di tutto vederla ridere, per le cagate che dico. Ha sempre un look stravagante un po' come me. Ogni volta mi chiede dove compro le gonne e i vestiti. Qualche giorno prima delle vacanze, appena finita la lezione pioveva a dirotto e nessuno mi veniva a prendere, è stata venti minuti a chiedermi di andare con lei.Scusate per i 3000 mila caratteri. Ma devo spiegarmi tutto questo. É normale? È un fase? O sono io che ho qualcosa che non va?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 DIC 2014

Cara carlotta
la prima cosa che mi viene in mente leggendoti è che tu devi avere un estremo bisogno di confrontarti con un femminile più adulto e più esperto della vita di quanto non lo sia tu.
Queste figure di insegnanti, con cui racconti di aver stabilito legami importanti sono per te un pò come "Muse Ispiratrici" sarebbe bello che tu te ne rendessi conto.
Avendo così tanta voglia di relzionarti con loro mostri anche di avere forte esigenza di contatti e di figure guida.
Ti direi di iniziare un percorso di Psicoterapia per poter vedere bene dentro di te quali sono le tue necessità e comprendere meglio il tuo bisogno di queste figure accanto.
La psicoterapia, come percorso di crescita personale, ti farebbe molto molto bene.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7322 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29600

domande

Risposte 100800

Risposte