Problemi emotivi e sessuali in adolescenza irrisolti

Inviata da Lizzie. 2 giu 2018 0 Risposte  · Adozione

Buongiorno.
Sono una ragazza di 23 anni. Da adolescente ho avuto problemi relazionali ed emotivi che mi portavano a non essere in grado di avere un rapporto sincero con gli altri. Indossavo maschere per adattarmi agli altri, allo stesso tempo ero meschina, non in grado di amare, mi attraevano persone solo per estetica, carisma o popolarità. Non mi mostravo per come ero. Ero troppo insicura per sedurre, mi lasciavo scegliere mettendo in mostra la mia bellezza fisica, fingendo disinvoltura. Non avevo amici veri, solo persone a cui stavo dietro cercando di dimostrare di essere proprio quella migliore amica che cercavano. Ero estremamente nevrotica e dipendente dall'alcol. Quando un ragazzo mi sceglieva, allora cercavo di dimostrare di essere come lui, davo tutto il mio corpo per ricevere le sue attenzioni. Poi venivo lasciata, additata come svergognata, o come ragazza vuota, mentre io pretendevo affetto e amore e mi riempivo di illusioni e di fantasie. Dunque ho cominciato a nascondere la mia energia sessuale a cui ho dato la colpa per tutte le mie disgrazie, che comunque era molto forte e lo è ancora, e ho indossato una maschera di grande sobrietà, pensando che così avrei ottenuto più amore. Vivendo in un ambiente sostanzialmente maschilista, pur vivendo in una progredita provincia del Nord Italia, i ragazzi hanno cominciato così a prendermi più sul serio.
Quando ho incontrato Sergio (nome di fantasia) non rispondeva ai miei canoni di attrazione. Non era straordinariamente bello, nè popolare, nè estroverso. E' un ragazzo molto saggio che condivide proprio i miei interessi, quelli che non riuscivo a condividere con nessuno. Mi ha scelto, mi sono lasciata scegliere anche se non mi attraeva subito in quel senso, e lentamente mi ha resa docile e felice. Ora siamo ancora insieme, dopo tre anni, e stiamo benissimo. Siamo in simbiosi, sessuale ed emotiva. Risolviamo insieme i problemi che man mano si presentano. Siamo sinceri e riesco a rapportarmi in maniera più autentica anche con le altre persone. Ora so amare davvero e so scegliere e distinguere con la mia testa.
Qual è il problema? E' che a volte vengono fantasmi dal passato: mi sento di non aver vissuto una fase della vita. Mi sembra di non aver sviluppato la mia personalità e la mia sessualità prima di incontrare l'amore ma solo dopo e grazie ad esso, mi sembra di non aver scelto quello che ora chiamo l'amore della mia vita, ma di essere stata scelta. Ogni volta che Sergio ha qualche atteggiamento che mi irrita, penso che non sia la persona giusta per me, perchè non risponde ai miei canoni originari, perchè non l'ho scelto davvero, ma ho scelto l'unico che mi amava davvero e riusciva a vedere sotto le maschere. Ma mi rendo conto che nessun partner è perfetto: quando non compaiono questi pensieri, ci troviamo tanto bene e ci amiamo tanto, mi sento fortunata.
Mi fa impazzire tutto questo. Vorrei aver vissuto quella fase di seduzione, di mistero e di "farfalle nello stomaco", che per retorica dovrebbe fare da base ad ogni grande amore. Quando sono con Sergio adesso mi sento emozionata e tutti i pensieri intrusivi non si avvicinano, ma quando sono da sola ho fantasie molto libertine, come di essere una sorta di drag queen, che seduce e fa sesso con tutti dopo essersi esibita in costumi incredibili e aver danzato come un'indemoniata, cosa però che se mi immagino di fare davvero non farei mai, se penso concretamente a come sarebbe la scena nella realtà mi farebbe pure un po' schifo. Sono legata a Sergio, e so anche quanto possa essere emotivamente pericoloso prendere con leggerezza gli istinti.
Molto spesso provo istinti sessuali verso ragazze e ragazzi, anche miei amici, quasi tutti quelli che incontro... Mi appaiono attraenti, vorrei toccarli, fare sesso con loro, ma non lascio trasparire nulla, perchè non è eticamente corretto. A volte vorrei essere provocante per il puro gusto di esserlo, faccio un po' la civetta anche con persone più vecchie, o persone di cui non mi importa niente, anche se cerco di limitarmi perché mi vergogno da morire.
La cosa peggiore è non poter parlare di tutto questo con Sergio. Se lo facessi lui ci resterebbe tremendamente male e probabilmente mi lascerebbe anche. Mi sento malissimo, spesso somatizzo, mi sembra di non essere la persona giusta per lui, non perchè ci sia qualcosa che manca o qualcosa che non va, ma perché a volte i miei pensieri vanno altrove, vengono questi dubbi che mi sferzano come un senso di colpa, e non potergliene parlare mi fa sentire un muro tra me e lui che non vorrei che ci fosse. Il dubbio di non amarlo davvero, di non averlo amato davvero, come lui invece ha fatto con me fin dall'inizio, o il dubbio di aver represso qualcosa.
Spesso ho il pensiero intrusivo di aver perso una tappa, quella fase di indipendenza, di autodeterminazione e di sbando "consapevole" che ogni persona sana dovrebbe attraversare, prima di innamorarsi con passione e scegliere eventualmente il proprio amore. o sbaglio?
Non capisco se siano ossessioni o se abbiano un messaggio importante da ascoltare...
Mi piacerebbe sentire un piccolo consiglio, anche solo un suggerimento onesto per un orientamento terapeutico adeguato se serve.
Grazie in anticipo.

amici , amore

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Conflitto irrisolto con mio padre malato, ho bisogno di aiuto?

9 Risposte, Ultima risposta il 28 Giugno 2014

Problemi di natura sessuale

2 Risposte, Ultima risposta il 06 Giugno 2018

Problemi sull’orientamento sessuale

1 Risposta, Ultima risposta il 06 Giugno 2018

Dipendenza da video porno e altri problemi di natura sessuale

1 Risposta, Ultima risposta il 26 Gennaio 2016

Suocera castrante e compagno con problemi sessuali

2 Risposte, Ultima risposta il 05 Giugno 2016

Come risolvere blocco emotivo, ossessioni e paura di fallimento?

6 Risposte, Ultima risposta il 08 Settembre 2014

Disturbi sessuali e DOC.

8 Risposte, Ultima risposta il 01 Luglio 2017

Difficolta sessuali e ansia

3 Risposte, Ultima risposta il 04 Settembre 2018

Gelosia retroattiva, lei ha piú esperienze sessuali di me

2 Risposte, Ultima risposta il 24 Maggio 2016

Perché sono geloso di un passato sessuale?

3 Risposte, Ultima risposta il 26 Novembre 2015