Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Problemi durante il rapporto

Inviata da Antonio Mazo il 9 ott 2017 Terapia di coppia

Salve, in breve la mia storia è questa:
sto insieme ad una ragazza da circa 2 mesi e in questi due mesi si è fatto l'amore molte volte, ma da circa 2 giorni mi capita di non riuscire a mantenere l'erezione durante il rapporto, in pratica comincia tutto normale, ma ad un certo punto l'erezione viene a mancare impedendomi di procedere. Diciamo che manualmente si riesce, però trovo questo problemo alquanto brutto.
Aggiungo che ho 23 anni e che questo problema mi è capitato solo queste 2 volte e perciò c'ho una fifa assurda :Z
Risposte?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Antonio,
il problema che ha avuto, in assenza di problemi fisici (ormonali...) può annoverarsi nella più comune ansia da prestazione.
Ci possono essere diversi fattori che hanno fatto scatenare questa ansia, può essere il tipo di relazione che c'è fra voi due, la ricerca insistente della performance, ..... in sostanza mancano un pò di informazioni per poter dare delle indicazioni più precise, probabilmente dovresti lavorare sulla gestione della tua ansia con delle tecniche ad hoc.
Se ti interessa c'è un libro dove puoi trovare qualche spunto: "Quando il sesso diventa un problema:Terapia strategica dei problemi sessuali." di Giorgio Nardone e Matteo Rampin.
Un caro saluto
Dott. Roberto Cetroni

Dr. Roberto Cetroni Psicologo a Pescara

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Antonio,
per esperienza professionale ti posso dire che spesso, soprattutto nei ragazzi giovani, tali problemi si presentano in persone che prima e durante il rapporto sessuale concentrano tutta la loro attenzione sulla prestazione sessuale stessa, nel tentativo di ricercare sempre performance eccellenti tipo "pornodivo". Naturalmente però, il nostro corpo (che la sa moto più lunga del nostro cervello) sa benissimo che ciò, per fattori fisici, psicologici, ambientali e relazionali, non è sempre possibile e spesso si sente chiamato ad un compito più grande di lui a cui in pratica risponde con un rifiuto (la non erezione). Di conseguenza credo che molto importante sia riuscire a distogliere l'attenzione dalla performance spostandola su gli altri aspetti basilari insiti nel rapporto sessuale, primi fra tutti il gioco, inteso come aspetto puramente ludico e di divertimento, e l'intimità con l'altro che abbiamo accanto. In questa visione il rapporto sessuale è inteso come piacere a largo spettro, che investe cioè vari aspetti dello stesso, come il puro divertimento, inteso anche nel senso di ridere assieme su ciò che avviene (vedi mancata erezione...), il piacere dato dallo stare assieme e, naturalmente, anche il piacere legato all'atto sessuale.
Spero con queste poche righe di esserti stato utile.
Rimango a tua disposizione per qualsiasi domanda o richiesta.
Un abbraccio
P. Salvi.

Dott. Pierluigi Salvi - Associazione di Promozione Sociale LOGOS Psicologo a Empoli

146 Risposte

49 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Antonio,
provi a non concentrarsi solo questo aspetto durante il rapporto, perché l'ansia di non riuscire potrebbe essere causa della mancata erezione
Il disturbo, del resto, si è presentato solo due volte, e potrebbe essere attribuito a fattori contingenti, quali un periodo di stress.
Se il problema persiste le consiglio una visita andrologica per verificare se sussistono problemi fisici. In caso negativo può chiedere un consulto ad un sessuologo/a.
Rimango a disposizione
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1091 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, se le è capitato solo 2 volte, non è grave, provi a occuparsi solo di godersi il momento senza prefissati l'obiettivo della penetrazione, che non è di fatto l'unico modo di provare piacere sessuale né per l'uomo né per la donna.. se andasse male potrebbe valer la pena di fare qualche controllo per escludere questioni fisiche ed eventualmente rivolgersi ad un sessuologo

Dott. Sandro Lingua Psicologo a Pinerolo

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77900

Risposte