problemi di coppia ed incomprensioni familari

Inviata da Matteo · 31 lug 2020

Salve, da circa 3 anni porto avanti una relazione con una donna più grande di me (io 26 e lei 34) e mamma di due bimbi.
Durante il nostro primo anno tutto andava bene, poi sono iniziati i problemi tra me, lei e la mia famiglia da quando mi ha proposto di convivere insieme. Io non ero contrario ma la mia famiglia vedeva in malo modo la situazione che si stava creando, iniziando a parlar male di lei con pregiudizi insensati e dandole contro solo per il semplice fatto che lei non è italiana, e questo loro atteggiamento da me non tollerato nei confronti di lei mi ha portato a chiudermi sempre più nei riguardi della mia famiglia. Successivamente seguii il desiderio di convivere ma, complici i miei genitori, numerose sono state le volte in cui lasciavo la mia compagna a causa dell'insicurezza che la mia famiglia mi infondeva mettendo in gioco fattori economici e priorità di entrambi differenti. Tutto questo ha peggiorato la situazione all'interno della nostra coppia causando spesso litigi, incomprensioni e continui allontanamenti da parte mia, ma nonostante tutto continuo ad amarla ed a desiderarla al mio fianco, e lei anche, tant'è che, almeno un paio di volte in cui ci siamo allontanati, abbiamo provato ad andare avanti ognuno per la propria strada anche frequentando altre persone, ma alla fine siamo sempre tornati insieme nonostante tutti i nostri problemi. Ora sono in una situazione dove la mia famiglia minaccia di abbandonarmi se dovessi tornare nuovamente con lei e cercano in tutti i modi di farci separare affermando che è la soluzione migliore per entrambi. Io la desidero al mio fianco e ne sento la mancanza, e lei anche, ma ho il terrore di perdere la mia famiglia e/o la persona che amo. Ho provato a parlarne ma nessuno sembra comprendermi, mi danno del pazzo e sostengono che sono malato di mente. Questa situazione mi sta esasperando.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta OGGI, 3 AGO 2020

Gentile Matteo,
non è chiaro se lei innanzitutto è indipendente economicamente dalla sua famiglia di origine a cui sembra essere molto legato.
In ogni caso, le perplessità e l'atteggiamento ostativo dei suoi familiari sono comprensibili come sono evidenti e comprensibili le priorità diverse a cui è stata fatta allusione dal momento che questa donna è più grande di età e soprattutto ha due bambini da accudire e crescere.
Al di là delle minacce (ovviamente inopportune) della sua famiglia, lei dovrebbe riflettere meglio sul suo futuro chiedendosi a quale bisogno risponde il legame intrapreso con questa donna e col contesto in cui è inserita.
A tale scopo le può essere utile un sostegno psicologico.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 AGO 2020

Buongiorno Matteo,
la situazione che descrive è complessa ed è comprensibile la sua sofferenza. E' dilaniante l'aut aut a cui si sente esposto, una scelta impossibie perchè lei non vuole perdere la sua famiglia e neppure la donna che ama. Nessuno sembra comprendere... forse lei stesso non comprende se stesso. Che cosa le impedisce davvero di prendere la sua strada, di conquistarsi la sua libertà di scelta (perchè la libertà si prende non viene concessa...)? La sua sembra una posizione adolescenziale, ci si oppone alla famiglia frequentando qualcuno che loro non approvano ma poi non ce la si fa ad ignorare il loro parere, a scegliere fino in fondo, perchè si ha ancora bisogno della loro approvazione... Valuti l'ooportunità di consultare un terapeuta per farsi aiutare a fare chiarezza.
In bocca al lupo!
Dott.ssa Franca Vocaturi

Franca Vocaturi Psicologo a Torino

80 Risposte

61 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16500

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84100

Risposte