Problemi di coppia aiuto

Inviata da Gianni · 30 nov 2016 Terapia di coppia

Buongiorno
sono un ragazzo di 26 anni la mia ragazza ne ha 22 siamo insieme da 6 anni ultimamente lei non vuole fare l'amore con me dice che non ne sente il bisogno.
io non ho mai insistito su questo aspetto.
Da alcuni giorni era distante sempre stanca e l'altra sera arriva a dirmi che non prova più niente per me.
io penso che sia stata portata a pensare questo a causa dello stress per il lavoro che la fa dormire poco e magari le abitudini di coppia da cambiare per non ricadere in monotonia viviamo ancora ognuno con i propri genitori.
la cosa che più mi turba è che queste cose non vengano da lei ma da consigli di 'amiche' che dall'alto delle loro brutte esperienze dispensano consigli.
Dice che si sente brutta che lo vuole fare per lei che vuole stare da sola.
Cosa potrei fare per farla sentire bene ? lasciarla sola qualche giorno ?
non insistere per vederci ?
provare a ricavarci delle serate a casa da soli e parlare ?
farla sentire importante?
dirle che è bella ?
io la amo ancora e ne sono convinto sopratutto per il fatto che il non fare sesso non mi ha pesato molto o meglio non l'ho fatto pesare a lei per stare insieme e aspettare i suoi tempi.
All'inizio lo facevamo anche in macchina poi con gli anni e la maturità deve essere tutto perfetto casa libera tempo non avere impegni orari.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 NOV 2016

Gentile Gianni,
direi che bisognerebbe distinguere meglio tra le diverse possibili spiegazioni di questo ritiro e raffreddamento da parte della tua ragazza : lo stress per eccessivo lavoro, il fatto che non prova più niente per te, l'influenza delle amiche a cui non sei simpatico, il suo ipotetico senso di inferiorità nel sentirsi brutta.
A queste potrebbero essere aggiunte anche altre cause per il momento non dette.
Tra i possibili interventi che elenchi, approvo quello di poter organizzare degli incontri tranquilli per parlare di questo problema e individuare la vera causa del suo cambiamento nella speranza di poter trovare una soluzione.
Un eventuale rifiuto della tua ragazza per questo confronto o l'addurre spiegazioni pretestuose e non convincenti sono da interpretare come un indice negativo per il buon proseguimento della relazione.
Ultima carta che ti puoi giocare è quella di proporle una terapia di coppia per essere aiutati a superare la crisi.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20396 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2016

Gentile Gianni,
è vero, a volte il tempo, lo stress, le situazioni non proprio confortevoli, sono nemici dell'intimità e del sesso. In realtà quello che sente la sua ragazza non può essere cambiato da lei, che però ha la possibilità di dirle apertamente, con il cuore spalancato, come si sente lei, anche rispetto all'aspetto dell'intimità che manca. Lei dice, infatti, che questo non le è pesato, o meglio non l'ha fatto pesare a lei...ma è veramente disposto a rinunciare ad una parte così bella ed importante del rapporto? Mi chiedo se, invece, non si possa parlarne, il che non vuol dire far pesare qualcosa, ma semplicemente esporsi, dichiarando le proprie esigenze, e il proprio desiderio di vicinanza e condivisione.
Credo che ogni relazione debba superare una prova, credo che per ogni coppia arrivi il momento in cui due persone devono guardarsi di nuovo, capire come nel tempo l'altro è cambiato e capire se ancora si è in grado di camminare insieme,accogliersi ed amarsi.
E' rischioso è vero...ma in ogni caso in ballo c'è la possibilità di essere se stessi e di essere amati per quello che si è. Credo che ne valga la pena. Credo che dichiarare il proprio amore, far capire i nostri bisogni, non sia mai un errore.

Un caro saluto

Dott.ssa Anastasia Zottino
Psicologa
Aprilia (LT)

Dott.ssa Anastasia Zottino Psicologo a Aprilia

36 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2016

Buona sera Gianni,
credo che per comprendere a fondo la vostra problematica sarebbero necessari vari elementi come ad esempio capire cosa sta succedendo in questa fase della vostra vita di coppia e nella vita della tua ragazza come persona. Nel senso che lo stress, le amiche che danno consigli ecc ecc ci sono sempre nella vita però in alcuni momenti divengono fattori che favoriscono delle scelte piuttosto che altre proprio per il momento di vita che si sta vivendo. Mi viene da pensare che la tua ragazza quando vi siete messi insieme aveva 16 anni e ora probabilmente si trova in una fase completamente diversa della sua vita, non solo dal punto di vista concreto ma anche familiare e psichico. Come terapeuta familiare credo che sono questi i fattori che andrebbero esplorati e compresi. Nella pratica quotidiana credo che cercare di rilanciare la coppia creando degli spazi che siano solo per voi sia fondamentale. Sicuramente un terapeuta saprebbe aiutarvi ma capisco anche che probabilmente alla vostra età magari non si è intenzionati a fare un lavoro di questo tipo. Quindi cerca di affrontare te il discorso cercando di capire come potresti aiutarla ad esternare i veri motivi della crisi e ti ripeto investi su di voi come coppia. Buona serata
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

77 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2016

Gentile Gianni
solo la sua ragazza può dirle cosa è successo e se per lei c'è margine di recupero. L'unica cosa che può fare è parlarle apertamente, perchè le cose più importanti in una coppia sono il dialogo e la condivisione.
Il rapporto va rinnovato continuamente, questo è vero, ma a volte le relazioni finiscono comunque. Il non avere più rapporti intimi può dipendere anche dallo stress eccessivo e dalla stanchezza, dalle abitudini che vi schiacciano: provi a parlarne con lei, ascolti le sue ragioni e cercate di valutare cosa potete fare per uscire da questa impasse.
Ma non metta in secondo piano la sua persona: non è giusto assecondare sempre e comunque il partner se questo non fa starci bene. Lei deve innanzitutto fare ciò che ritiene sia giusto per sè.
Spero che riusciate a risolvere i vostri problemi.
Cordialmente

D.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

558 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 DIC 2016

Carissimo amico. Sicuramente lo stress lavorativo potrebbe essere una causa dell'allontanamento della tua ragazza, ma potrebbe esserci qualcosa d'altro. Magari lei non c'entra , magari sono preoccupazioni della sua ragazza. In tutti i casi per capire questo dovrei interloquire con la ragazza ed eventualmente intraprendere un percorso con lei. Intanto lei fa bene a lasciarle i suoi spazi e i suoi tempi, ma se tiene a questa ragazza, non la lasci, cerchi di farle capire quanto le vuole bene, le stia vicino, ma non addosso e poi si dia un tempo. Se per un po le cose non cambiano si allontani. Se sentirà qualcosa per lei ritornerà da sola.
Mi faccia sapere.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

477 Risposte

226 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25600

domande

Risposte 90200

Risposte