Problema pensiero ossessivo e fine relazione

Inviata da Anonimo · 21 lug 2021

Salve, nell'ultima settimana ho iniziato ad avere un pensiero che non riesco a farmi uscire dalla testa per quanto io sia razionalmente convinta che sia falso. Un mio amico sembra provare da diverso tempo qualcosa per me, io non ho mai preso in considerazione questa cosa finché due settimane fa mi sono lasciata dopo tre anni di relazione con il mio ragazzo e degli altri amici hanno iniziato a farmi notare la cosa. Da quel momento non riesco a togliermi il pensiero dalla testa e non riesco a pensare ad altro. La cosa assurda è che la mia mente sta cercando di autoconvincersi che io provi qualcosa per lui, quando so che non è così. Inoltre provo un grande dolore per la relazione appena conclusa, ma questo pensiero fisso non mi lascia nemmeno lo spazio per riflettere ed elaborare questa perdita e questo mi fa stare ancora peggio. Premetto che soffro di ansia da diversi anni, ma solitamente è dovuta a dei motivi più reali: esami, colloqui ecc. Ho paura che questa condizione vada avanti a lungo perché già dopo solo qualche giorno non me la sento più di uscire con i miei amici, faccio fatica a dormire, non riesco a concentrarmi e studiare, mi sento in trappola dentro la mia stessa mente.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 LUG 2021

Cara Maddalena,
la mente è molto abile nel difendersi da una sofferenza. Talvolta, si strutturano dei meccanismi apparentemente contorti, che sono comunque disturbanti, ma con funzione di protezione.
Le consiglio di intraprendere un percorso mirato a comprendere la causa di questi pensieri, le emozioni ad essi connesse ed i comportamenti che mette in atto, così da poter lavorare in modo costruttivo sulla risoluzione delle circostanze.
Ho disponibilità, qualora volesse un aiuto. Mi occupo di vita affettiva e relazionale e ricevo anche online.
Le auguro di prendere in mano la sua vita e seguire i suoi bisogni profondi, senza essere guidata da timori e paure.
Buona giornata,
Dr.ssa Annalisa Signorelli

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

387 Risposte

508 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2021

Buongiorno Maddalena,
Seguo con attenzione e comprendo quello che sta provando.
Da una parte, come giustamente lei nota, vorrebbe elaborare la fine della relazione precedente. Una storia di 3 anni in cui avrà certamente investito tempo, energie,dedizione.
Dall'altra inizia a pensare costantemente al pensiero che il suo amico possa essere interessato a lei. Come la fa stare? Cosa sente e prova?
Bisogna cercare di indagare la causa del suo malessere e cosa teme.
Per l'ansia in generale posso rassicurarla che non è una nemica.
Delle volte può esserci amica. Ovviamente dipende dall' intensità e se ci compromette le altre sfere della nostra vita.
Resto a disposizione se vorrai intraprendere un percorso psicologico.
Lavoro a Roma ma resto a disposizione anche online.
Buona fortuna.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

753 Risposte

236 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2021

Cara Maddalena, si é chiesta come mai questo pensiero occupi cosí tanto la Sua mente? Qual é la Sua funzione? uno spunto di riflessione che in un lavoro piú approfondito andrebbe contestualizzato insieme ad altri fattori possibili che condizionano questo meccanismo. Ad ogni modo, credo che possa esserLe utile un supporto psicologico per far sì che tutto ciò che ha vissuto e sta vivendo possa essere elaborato affinché non condizioni negativamente la Sua vita, consapevolizzandosi maggiormente sul Suo funzionamento, modificando quegli aspetti che non Le consentono di star bene, come la condizione d'ansia persistente che cita.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

870 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2021

Cara Maddalena,
è come se il passato, il presente e il futuro si stiano accavallando in questo momento particolare e di cambiamento della sua vita. Questo può generare un insieme di emozioni contrastanti e pervasive. Bisognerebbe capire perché lei si sta auto-convincendo di provare qualcosa per questa nuova persona, sente di doverlo fare perché 'deve' qualcosa a questa persona o ai suoi amici o per la voglia e la paura di scoprire se può rimettersi in gioco dopo la fine della sua precedente relazione? Un professionista può aiutarla a mettere in tavola tutte le emozioni e i vissuti che le sta sperimentando in questo momento e fornirle delle strategie per riconoscerli e mettere un confine tra di essi. Credo che l'inizio di un percorso possa essere importante per lei al fine anche di acquisire gli strumenti necessari a riconoscere l'origine di questa ansia e a reagire ad essa in modi più funzionali per evitare che questa diventi invalidante impedendole di vivere serenamente la sua e portandola ad isolarsi dalla sua compagnia.
Resto a disposizione anche online
Un caro saluto,
Dott.ssa Camilla Ripa

Dott.ssa Camilla Ripa Psicologo a Torino

76 Risposte

33 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2021

Carissima Maddalena,
quando finisce una relazione, soprattutto se è stata ricca ed importante, quello che proviamo tra le altre cose è un forte senso di nostalgia per le emozioni positive, per come stavamo in quel rapporto, che ci fa sentire una grande mancanza di vitalità ed affettività che ci può spingere o a voler recuperare quella relazione, anche se sappiamo che è finita, o a cercare un palliativo.
Come ha giustamente scritto lei, il forte dolore potrebbe cercare conforto in qualcos'altro mentre la sua "pancia" le sta facendo correttamente capire che non è la scelta giusta.
Un sostegno con un professionista potrebbe aiutarla, trovare uno spazio per sé per parlare e sfogarsi in un ambiente protetto e non giudicante la aiuterebbe a superare il momento e a decidere liberamente cosa fare per il suo futuro.
Sono a disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

556 Risposte

160 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2021

Buongiorno Maddalena,
ci vuole tempo per elaborare la fine della storia e certo c'è da mettere in preventivo un periodo di vissuti emotivi da gestire.
Dato che l'ansia, di per sé normale e presente in tutte le persone a certi livelli, la segue a livelli elevati già da un paio d'anni, valuti di rivolgersi ad un/una psicoterapeuta che si occupa di disturbi d'ansia (ci sono tanti orientamenti, poi la scelta andrà sulla persona con cui si trova meglio e le ispira più fiducia). Con un terapeuta potrebbe avere un supporto per lavorare anche, se permangono, sui pensieri ricorrenti/ossessivi e sui vissuti emotivi relativi alla fine della relazione.
Le faccio tanti auguri
Dott. Giovanni Iacoviello

Dott. Giovanni Iacoviello Psicologo a Bergamo

143 Risposte

102 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2021

Cara Maddalena,
come dice anche lei, la fine di una relazione porta con sé dei vissuti emotivi che richiedono del tempo per essere elaborati.
Con tutta probabilità, perciò, il fatto che la sua mente voglia "convincerla" di provare qualcosa per questo amico potrebbe essere il naturale bisogno di sentirsi al sicuro e meno sola.
Tuttavia, è molto importante che lei si conceda il giusto tempo per elaborare e superare la fine della storia appena conclusa. Non esiste un tempo uguale per tutti, si ascolti nel profondo e si conceda tempo e spazio per vivere il grande dolore che descrive.
Provi a prendere in considerazione l'ipotesi di un aiuto esterno, così da poter lavorare anche sull'aspetto legato alla dimensione dell'ansia.

Resto a disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Federica Beglini

Dott.ssa Federica Beglini Psicologo a Milano

76 Risposte

57 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 LUG 2021

Buongiorno Maddalena,
L’ansia ci fa anticipare il futuro, proiettandoci verso qualcosa che ancora non c’è e che non possiamo controllare proprio perché non c’è.
Viviamo male le relazioni e le cose da fare del momento presente e incameriamo tossicità.
Ci sono tecniche molto efficaci per la gestione dell’ansia. Le consiglio di affidarsi ad un percorso di terapia cognitivo comportamentale, più adeguato a questi disagi.
Sono a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

493 Risposte

301 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29800

domande

Risposte 101300

Risposte