Problema grave e dignità perduta

Inviata da Vittoria · 25 gen 2021

Gentili dottori,
Eccomi di nuovo qui a scrivere.
L'ho fatta grossa, grossissima. Ho chiesto alla mia ex di vederci, mi ha risposto che non era ancora il momento. Sono andata a dormire, apparentemente tranquilla. Quando mi sono alzata volevo vederla. A tutti i costi. Ho presi la macchina e senza dirle niente mi sono presentata a casa sua ma non c'era. La finestra era aperta e così sono entrata in casa sua. Poi sono uscita e sono andata sul suo posto di lavoro. Ho aspettato che uscisse e le ho letto una lettera che avevo scritti per lei poche ore prima. Le ho detto anche di essere entrata in casa sua. É stata comprensiva e seppur mi abbia dedicato 2 minuti é stata disponibile. E qui viene il peggio, sono andata via, dopo pochi chilometri sono tornata indietro verso il suo ufficio. Le ho detto che volevo parlare ancora e che l'avrei aspettata. Mi ha detto di no, e che sarei dovuta andare via. Ed io sono scesa dalla macchina e sono entrata nel suo ufficio. Mi sono seduta e le ho detto che avrei aspettato. Ha continuato a dirmi di andare via, che stava lavorando e non aveva più nulla da dirmi. Sono comunque rimasta seduta. Ha chiamato la mia migliore amica e mia sorella per dire loro di venirmi a riprendere. Era lì con i suoi colleghi e rideva di me, di quanto fossi ridicola. Ha anche fatto la battuta "chiamiamo la polizia". Le ho chiesto 10 minuti, e poi sarei andata via. me li ha concessi, mi ha detto che se prima c'era il minimo dubbio riguardo la nostra rottura ora non c'é più e che devo farmi curare. Ha ragione, ho rovinato tutto e mi sono umiliata come mai avrei immaginato. Sono andata via, e sono tornata in casa sua per lasciarle un biglietto e una birra che avrei voluto darle di persona poco prima. Ho sbirciato in giro, tra le sue cose. Poi arrivata a casa le ho scritto alcuni messaggi in preda alla rabbia e alla disperazione. Alcuni in tono sarcastico e offensivo, altri in cui le dicevo che mi rendevo conto di avere un problema e che spero un giorno vorrà perdonarmi per aver cancellato 4 anni di storia con un comportamento così malato e chissà forse potremmo ritrovarci. Me ne vergogno infinitamente. Mi vergogno per tutto quanto. Mi rendo conto di avere un problema, sono in cura da una psicologa, ma mai mi sarei sognata di fare una cosa del genere.
Ho una probabile dipendenza affettiva, sono ossessionata da questo, da me stessa e da lei.
Ho scritto nel modo più crudo e diretto che potessi per chiedervi aiuto.
Ho toccato il fondo, ho perso la mia dignità ed il rispetto di lei. Ed é solo colpa mia. Sono consapevole della gravità di ciò che ho fatto. Potrò guarire da questo? Riuscirò mai a perdonarmi? Vi prego aiutatemi, non voglio più mancare di rispetto né a me stessa né a lei. Rimarrò per sempre con la macchia di essere stata una pazza? Voglio tornare ad essere serena. Sono passati 4 mesi da quando mi ha lasciata e invece di progredire sto sprofondando sempre più in basso.
Una persona orribile, Senza autocontrollo e dignità.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 GEN 2021

Buonasera Vittoria, per prima cosa La invito a non autoetichettarsi come persona orribile, piuttosto a riflettere sull’accaduto per evitare di mettere nuovamente in atto comportamenti simili che non fanno bene ne’ a Lei ne’ al rapporto. Visto che sta già effettuando un percorso parli alla Sua Psicologa dei risvolti della situazione, con l’aiuto della collega potrà elaborare il dolore derivante da questa separazione e, di conseguenza, evitare di ripetere questo copione. Vivere un’esperienza di perdita non è facile, soprattutto se essa viene percepita come subita, ma avvalersi dell’aiuto di un/ una professionista può essere molto utile. Nel post parla anche di una sorella e di una migliore amica, avere dei punti di riferimento può rappresentare una risorsa fondamentale nel momento in cui si soffre: anziché continuare a mettere in atto comportamenti che rasentano lo stalking potrebbe, sempre che non lo stia già facendo, confidarsi e sfogarsi con loro.
Cordiali saluti
Dottoressa Daniela Raffa
(Psicologa- Psicoterapeuta)

Dottoressa Daniela Raffa Psicologo a San Giovanni la Punta

161 Risposte

67 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30600

domande

Risposte 105050

Risposte