Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Problema di ansia che mi prende l'intestino

Inviata da SIMONE il 8 apr 2013 Ansia

Salve sono Simone 42 enne o sempre avuto un problema con l’ansia quando ero piccolo e andavo all'asilo dovevo andare in bagno e poi ero tranquillo… Io lavoro, sto bene ma come esco dal lavoro e vado a qualche appuntamento ho il solito problema mi viene il pensiero del bagno. Come posso curare questa mia ansia? Grazie x l.attenzione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Simone,
non ho ben capito se usa il bagno alla "Fonzie" come ufficio e/o rifugio nel quale si sente sicuro. Le indicherei di approfondire questo suo atteggiamento con uno specialista della sua zona soprattutto perché se lo porta dietro da tanto tempo.

Buona ricerca.

Dr. Antonio Cisternino Torino

Dottor Antonio Cisternino MDPAC Psicologo a Torino

481 Risposte

623 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Simone,
sarebbe utile indagare in modo approfondito se tale sensazione di "andare in bagno" sia circoscritta a quando esce dal lavoro per qualche appuntamento oppure generalizzata anche in altre situazioni. La sensibilità del colon è una manifestazione dell'ansia, in quanto le evidenzia che qualcosa nella situazione che deve affrontare lei l'avverte come minaccia e come pericolo. Non è tanto la situazione che le crea ansia quanto tutta quella serie di pensieri che precedono la situazione e che non fanno altro che aumentare il suo livello di attivazione fisiologica facendole sentire la necessità di andare in bagno.
A mio avviso, un percorso psicologico potrebbe aiutarla ad indagare meglio il disagio che sta vivendo in questo momento e permetterle di affrontare le situazioni in modo più efficace.
Resto a disposizione.
Cordiali saluti.

Psicologa - Psicoterapeuta e Grafologa Roma Psicologo a Roma

59 Risposte

85 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Egregio signor Simone,
una valutazione clinica approfondita potrebbe rilevare che la sintomatologia ansiosa ha intaccato il suo intestino che manifesta caratteristiche cliniche psicosomatiche dove potrebbe necessitare una psicoterapia per la riduzione dell'ansia ma anche di stabilizzazione delle funzioni intestinali con una percorso guidato psicoeducazionale di modificazione del regime alimentare. Un competente psicoterapeuta con specifica formazione universitaria anche dietologica potrebbe senz'altro aiutarla.
dr paolo zucconi psicoterapeuta e sessuologo comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1555 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

gentile Simone,
la sua forma d'ansia sembra acutizzarsi in precise circostanze, in cui probabilmente sorgono pensieri negativi ricorrenti, che alimentano il disagio.
Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo per un breve percorso in modo da avere strumenti che possano aiutarla a ridimensionare la sua problematica.
Cordialmente
dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

162 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Simone,
da quello che scrive sembra che uscire da un luogo consueto, ad esempio la casa o il lavoro, dove si sente protetto e al sicuro, per andare fuori ad un appuntamento (o all'asilo, quando era bambino), le faccia salire l'ansia e il bisogno di andare in bagno, sia per scaricare l'ansia sia perchè forse il bagno è un luogo che fin da quando era bambino le dava una sensazione di protezione. E' da molto tempo che Lei ha questo problema e forse potrebbe essere l'occasione giusta per cercare insieme ad uno psicoterapeuta della sua zona le ragioni, i significati e le possibili soluzioni.
Dott.ssa Silvia Arnaldi (Vicenza)

Dott.ssa Silvia Arnaldi Psicologo a Monteviale

18 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Simone,
sembrerebbe che il suo problema si sia instaurato in tenera età dandole la sensazione di poter controllare l'ansia adattiva verso le situazioni nuove in ansia riflessa e dunque di aver come appreso che quello era il modo migliore per liberarsene. Ma ora che Lei ha preso coscienza che questa modalità è ostacolante la vita quotidiana e l'intraprendenza verso il nuovo, potrebbe risolverla ancora con più motivazione affrontando un percorso di psicoterapia di tipo psicodinamico che vada ad indagare a fondo i motivi dinamici per cui scelse quella modalità.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1715 Risposte

2794 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Sig. Simone,
molte persone vengono sopraffatte dall'ansia nel modo che lei ci ha descritto, in particolare in situazioni nuove o comunque non quotidiane. Per risolvere efficacemente in tempi brevi questo problema può rivolgersi ad uno psicoterapeuta cognitivo comportamentale nella sua zona, con il quale potrà definire un ciclo di sedute per risolvere la problematica e ricominciare a vivere serenamente le situazioni sociali senza eventuali ricadute in futuro.
Un saluto,

Dott.ssa Amina Di Marco Psicologo a Latina

6 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Sig. Simone,
accade a molte persone di essere sopraffatti dall'ansia nelle modalità che ci ha descritto, ed in particolare in situazioni nuove o comunque non quotidiane. Per risolvere efficacemente ed in tempo breve questo problema può rivolgersi ad uno psicoterapeuta cognitivo comportamentale nella sua zona con il quale potrà definire un ciclo di sedute per risolvere la problematica senza andare incontro ad eventuali ricadute.
Un saluto,

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19300

domande

Risposte 78250

Risposte