Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Prima della partita IVA

Inviata da Francesca il 29 ott 2016

Buongiorno sono una Psicologa iscritta all'Albo. Vorrei iniziare un'attività di consulenze presso un ambulatorio. Non ho ancora partita IVA e visto che è Novembre e non so se e quanti pazienti potrebbero arrivare, vorrei aprirla a Gennaio 2017.
Nel frattempo posso comunque vedere pazienti (nel caso mi chiamassero) e rilasciare una ricevuta di prestazione occasionale spiegando che sto aprendo partita IVA e quindi potremo avere una certa continuità solo da Gennaio, oppure avere incontri settimanali e fatturare dopo per esempio 8 incontri a Gennaio (quando avrò aperto la partita IVA). In sostanza posso comunque iniziare la mia attività aspettando Gennaio per aprire la partita IVA ? Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Francesca,
in passato mi sono trovata anche io nella tua stessa situazione. Parlandone con la commercialista, lei mi ha suggerito di aprire partita IVA a gennaio e di fatturare tutto e ricevere il pagamento a gennaio. Come dice la collega dott.ssa Nigro, noi non possiamo sottoscrivere ricevute di prestazione occasionale, in quanto professionisti iscritti a un albo.
In sintesi: apri la partita iva a gennaio, fatturi a gennaio e ti fai pagare a gennaio, ovvero ricevi i soldi nel momento in cui dai la fattura.
Ti auguro tutto il meglio per l'avvio della tua professione.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta, Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

712 Risposte

2121 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesca,
seppure la questione sia controversa, poichè l'inizio della professione è molto duro per gli psicologi, l'ordine non consente di iniziare la professione senza l'apertura di partita IVA. Ti consiglio comunque di informarti presso l'ordine della tua regione,può darsi ti possano dare più informazioni anche in merito al tuo secondo quesito. Per quanto mi fu spiegato, le ricevute della prestazione, andrebbero rilasciate ad ogni incontro.
Cordiali saluti e benvenuta tra noi.
Giuseppina Cantarelli
Parma

Dott.ssa Giuseppina Cantarelli Psicologo a Parma

191 Risposte

638 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesca,
per lavorare come psicologo bisogna essere o in regime di lavoro subordinato (quindi contestualizzato come psicologo) oppure in regime di lavoro autonomo.

Al pari di altri professionisti che esercitano un’attività intellettuale per la quale la legge prevede l’iscrizione in un Albo, anche lo psicologo non può sottoscrivere contratti per prestazione occasionale con propri utenti/pazienti.
Quindi, l'inizio dell'attività da libera professionista e l'apertura della partita Iva devono essere contestuali.

Dott.ssa Maria Giusy Nigro - psicologa

dott.ssa Maria Giusy Nigro Psicologo a Roma

5 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77850

Risposte