Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Posso superare il mio feticismo?

Inviata da Antonio · 18 set 2019

Salve, sono un ragazzo di 20 anni e da molto mi ritengo feticista. Non ho mai dato peso al problema pensando che sia anche una cosa normale. Tuttavia il problema nacque circa un anno fa quando con la mia ex ragazza abbiamo fatto qualche preliminare avendo tuttavia scarsi risultati. Mi masturbo e mi eccito difronte a foto di piedi femminili, utilizzando sempre feticci (scarpe aperte per intenderci). Non riesco ad allontanarmi dalle mie pratiche quotidiane. Mi eccitano in minor parte le principali parti del corpo femminile. Sto provando ad abbandonare le mie masturbazioni "feticiste" cercando di guardare il classico materiale pornografico ma tuttavia, pur raggiungendo l'eiaculazione in una mastrubazione normale non riesco a raggiungere l'eccitazione. Sono troppo attratto dai piedi femminili e la vedo molto dura superare il problema da solo. Da piccolino avevo vergogna ad utilizzare i sandali che mia madre mi faceva indossare, avevo inoltre l'abitudine di cercare i piedi di mia madre o delle mie cugine, inoktre arrivata l'estate era una miania cercare donne con scarpe aperte o ragazzine. Il tutto poi è esploso quando facevo danza: vedevo molto spesso le ballerine senza calze o senza scarpetta e la cosa mi prendeva. Da allora è stato un continuo salire fino ad arrivare ad oggi. Voglio superare il mio problema ed avere un rapporto sano. Non ho mai avuto un rapporto sessuale ne tanto meno l'insistenza di portare una ragazza a letto, proprio perchè conosco il mio problema e so che non andrebbe bene e mi vergognerei molto a parlarne con una ragazza. Tuttavia ho voglia di fare sesso e ultimamente mi sto frequentando con una ragazza e voglio superare tale problema per avere un rapporto sano e riuscire a farla eccitare. Sono disposto a qualsiasi cambiamento radicale ma vorrei sapere con tanta sincerità se il mio problema si può superare con l'aiuto di un buono psicologo e se riuscirò un giorno ad avere un rapporto normale una volta superato il problema. Ritengo il mio feticismo diverso da tutti gli altri ma spero non sia una cosa che mi porti tutta la vita. Voglio superarlo perchè comunque mi ritengo un bel ragazzo e di fatto ho molte occasioni con le ragazze che tuttavia non sfrutto per questo impaccio. Grazie mille!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 SET 2019

salve, ha volte vivere la propria sessualità dentro una relazione può far paura, ci si può sentire inadeguati. Penso che la possibilità di iniziare un percorso di psicoterapia possa aiutarla a condividere le sue fantasie sessuali e non aver paura di affrontare una relazione . Dr di persio

Dott.ssa Marisa Di Persio Psicologo a Pescara

51 Risposte

17 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 SET 2019

Buongiorno,
sicuramente potrà trovare delle terapie che potranno aiutarla a modificare la sua sessualità, però la invito a pensare alla cosa da un altro punto di vista e in particolare al perché lei sente inaccettabile il suo modo di eccitarsi. Il concetto di giusto o sbagliato in questo ambito è infatti molto relativo, e i meccanismi dell’eccitazione sessuale sono qualcosa quanto mai personale e delicato. Forse potrebbe pensare a un percorso che, più che correggerla, la porti a capirsi ed accettarsi di più.

Dott.ssa Silvia Stella Psicologo a Milano

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 SET 2019

Salve Antonio, mi rendo conto che questa sua preferenza può crearle delle difficoltà, ma resta, per l'appunto, una preferenza: finché questa non comporta danno ad altre persone, non c'è niente di male ad averla e magari a perseguirla. Ci possono essere donne che accettano questo suo tratto, o che magari lo apprezzano anche. Un buon consiglio che mi sento di darle è di rivolgersi ad un professionista, non per provare ad eliminare questa sua preferenza, ma per farsi aiutare ad accettarla, ad appropriarsene e magari goderne.
Saluti, dott. D'Angelo

Dott. D'Angelo Salvatore Psicologo a San Donato Milanese

22 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 SET 2019

Salve,
Da quanto lei riporta, mi sembra se si stia chiedendo se non sia il caso di intraprendere un percorso di psicoterapia perché ciò che lei sta vivendo la mette in difficoltà e non riesce a gestire la situazione. Forse per questo motivo potrebbe iniziare a pensarci per darsi la possibilità di affidarsi ad un professionista. Ritengo che ciascuno abbia le proprie tendenze e preferenze anche nell'ambito della sessualità ma se queste iniziano a diventare motivo di disagio allora è opportuno rivolgersi ad uno psicologo come le dicevo sopra.
Un saluto
Dott. ssa Alessandra Incontro

Dott.ssa Alessandra Incontro Psicologo a Mesagne

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte