Posso guarire dalla timidezza?

Inviata da Matteo il 18 mag 2014 Autostima

Mi sento impacciato, chiuso, non riesco a parlare con le persone di sesso opposto al mio. Ieri andando a cena con una donna ho fatto una tremenda gaffe e non credo che vorrà più uscire con me. Mi sento profondamente solo, triste e scoraggiato. Non mi sento competente nè capace di vivere la mia vita serenamente e vedo le altre persone più spigliate e felici di me.
Con una terapia riuscirò a guarire? In che modo?
Quale terapia è più consigliata per me?
che posso fare?
Grazie e scusatemi per aver scritto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Egregio signor Matteo,
solitamente un intervento cognitivo comportamentale in caso di problematiche attineneti alla "timidezza" funziona molto bene e in breve, ovviamente previo valutazione per capire le cause
paolo zucconi sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1551 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Matteo,
la sua tristezza e il senso di scoraggiamento potrebbero dipendere in gran parte dalle esperienze che lei si porta con se a seguito di una situazione sociale che lei giudica fallimentare. In termini tecnici si chiamano problemi secondari. Per quanto riguarda invece il problema principale sarebbe opportuno capire quali sono le cose che lei teme nel relazionarsi con le altre persone. In psicoterapia se si segue un intervento di tipo Cognitivo Comportamentale si valuta sia il suo problema principale (minaccia percepita nella relazione) sia il secondario (sensazione di inadeguatezza, tristezza, scoraggiamento) e si agisce in entrambi. Questo avviene a livello di sintomi mentre se a questi sintomi si associa un disturbo di personalità anche questo sarà valutato e deciso cosa affrontare prioritariamente. Per concludere le consiglio un intervento di tipo Cognitivo Comportamentale. Saluti

Dr. Mirko Dai Prà Psicologo a Arezzo

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Matteo, non credo di poter darti un aiuto senza sapere quanti anni hai ed un minimo di storia personale. Solitamente la timidezza esprime un enorme bisogno di esprimersi e pertanto si può curare con esito positivo. Potrei darti immediatamente il suggerimento di rivolgerti ad uno psicoterapeuta della tua zona, ma se credi, da qui, nel frattempo, una risposta più soddisfacente. Ciao

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

615 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Matteo,
certamente la psicoterapia può fare qualcosa per il suo caso e modificare le tendenze comportamentali che lamenta. Vari approcci terapeutici possono essere indicati, ritengo comunque che la terapia della Gestalt sia particolarmente adatta per modificare e migliorare relazioni problematiche. La psicoterapia ottiene risultati grazie ai contenuti verbali espressi in seduta e alla relazione tra paziente e terapeuta. E' importante che ci sia una certa fiducia nel terapeuta e le consiglio di sceglierne uno con cui si senta a suo agio.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

700 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Come ha già spiegato il collega, un percorso psicologico per comprendere il funzionamento personale in primis e poi concordare col terapeuta la strada più efficace, può esserle sicuramente d'aiuto. Una cosa utile è anche sperimentarsi in una relazione (quella col terapeuta) "protetta" dove poter parlare delle proprie difficoltà senza timore di fare brutte figure, una relazione dove se anche si fanno brutte figure non si viene derisi, umiliati, abbandonati, ecc. ma si può discutere tranquillamente di ciò che è successo...e quindi imparare dai propri errori come è naturale che sia...
Per quale tipo di terapia scegliere, sono tutte efficaci, certo cambia il modo di leggere il problema e quindi il procedimento per risolverlo; bisogna solo provare e non scoraggiarsi se il primo modello non si confà a noi...poi è importante anche la relazione che si instaura col terapueta oltre il modello che usa.
Spero di esserle stato d'aiuto.
Dott. Fabio Boccaletti

Dr. Fabio Boccaletti Psicologo a Mantova

6 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Matteo, una cosa è la timidezza e l'introversione, una cosa è l'ansia.
La timidezza e l'introversione da lei spiegate sono tratti temperamentali descrittivi della propria personalità che non sarebbe fruttuoso voler abbandonare completamente e, entro certi limiti, la potrebbero accompagnare sempre nel corso della propria vita.
Cosa diversa è l'ansia che è possibile che lei provi in contesti sociali come il confronto con una persona dell'altro sesso.
In terapia si lavora per comprendere meglio il nostro funzionamento e come gestirlo in maniera più efficace; non si cancella quello che si era, ma si può imparare a gestire i propri punti di forza in modo più utile e acquisire più strumenti per raggiungere gli obiettivi che ci si pone come, per esempio, parlare con disinvoltura con una donna.
Se i suoi obiettivi saranno realistici, potrà ottenere buoni risultati da un lavoro psicologico.
Cordiali saluti,
Dr. Valerio Celletti

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte