Posso cambiare o sono affatto da qualche disturbo?

Inviata da Giuseppe Marchioro · 31 mar 2019

Buongiorno,

il mio problema e' che non riesco ad avere una vita "normale" e non riesco ad immaginarmi un futuro.
Sono un ragazzo di 28 anni e lavoro come ingegnere informatico, sebbene utilizzi l'auto per andare a lavoro, la guida provoca in me una certa ansia. Ieri ho avuto un episodio che mi ha traumatizzato, sono passato col rosso ad un passaggio pedonale. Non so perche'; quando ho visto il semaforo rosso ed i pedoni attendere, ho pensato che il rosso fosse per loro e non per me, fortunatamente non e' successo nulla, in quanto i pedoni dovevano ancora iniziare ad attraversare. Ma questo e' solo l'ultimo di una serie di episodi in cui mi e' capitato di avere dei blackout. Due mesi fa, per esempio, ho sbagliato a prendere il treno prendendo quello che andava nella citta' opposta a quella in cui dovevo dirigermi. Nella mia vita di automobilista ho graffiato diverse volte la fiancata dell'auto ed una volta sono rimasto vittima di un incidente come parte offesa. Ma ci sono stati molti episodi, come quello di ieri, dove solo per molta fortuna la mia imprudenza alla guida non ha causato incidenti.
Ieri, infatti, avevo deciso di accompagnare mio fratello all'aeroporto, anche un po' per cercare di affrontare la mia paura di guidare, per mettermi alla prova, anche per questo, non posso dire di non essermi sforzato di stare concentrato, perche' il mio pensiero principale era appunto quello di non fare cavolate al volante.
Per darvi un quadro piu' generale della mia persona dovete sapere che ho una bassissima autostima; forse causata sia dalla forte protettivita' dei miei genitori, forse dal fatto che alle medie ero stato vittima di "bullismo". Al liceo non sono mai uscito con amici il sabato sera, e a parte la parentesi universitaria in cui abitavo fuori sede con degli amici ed ho avuto una ragazza per due anni, non ho piu' avuto frequentazioni al di fuori della cerchia famigliare e lavorativa.
Sono spesso depresso e nervoso, credo di avere (da sempre) una fobia sociale, tutte le situazioni in cui ho a che fare con persone nuove mi mettono in imbarazzo, e penso di apparire strano ed impacciato ai loro occhi.

La mia domanda e' la seguente: come posso cercare di affrontare il mio futuro? Devo essere conscio del fatto che, per mia natura, non posso avere una vita "normale"? Devo accettare il fatto che non saro' mai in grado di guidare, ne' , magari, di essere genitore un giorno; in quanto non sarei in grado di avere le giuste attenzioni per un figlio/a? Posso essere affetto da un disturbo dello spettro autistico?
O posso intraprendere un percorso di cambiamento?

Premetto che avevo iniziato una terapia un anno fa, ma dopo un paio di mesi la interruppi perche' non notavo benefici.

Vi ringrazio per aver letto questo mio "appello", vi auguro una buona giornata.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 APR 2019

Gentile Anonimo,
lei è giovane, è un ingegnere informatico ed ha un lavoro. Già questi sono punti di forza dalla cui consapevolezza deve partire per affrontare e migliorare la sua ansia, bassa autostima e fobia sociale.
Qualche distrazione e/o piccolo incidente stradale è capitato a tanti automobilisti ma non è certo un buon motivo per rinunciare a guidare e, d'altra parte, il fatto stesso di essere molto concentrato quando guida è una cosa positiva e non negativa perchè spesso gli incidenti capitano quando si è troppo sicuri e imprudenti.
Pertanto, tutti i dubbi e le paure che ha elencato in chiusura del suo post sono ingiustificati a condizione che lei intraprenda un percorso di psicoterapia (preferibilmente cognitivo-comportamentale) che deve però avere la durata non di due mesi ma di almeno un anno con regolari sedute settimanali.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7083 Risposte

20196 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2019

Gentile AA, non è l'unico al mondo ad avere problemi di ansia e autostima. Lei non deve chiedersi come affrontare il futuro, ma seguire una psicoterapia seria. Due mesi sono troppo pochi per valutare l'inadeguatezza della medesima. Cerchi una terapeuta cognitivo-comportamentale che le proponga esercizi a casa seri e graduati. e si applichi con costanza per almeno un anno. Cordiali saluti
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

899 Risposte

375 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2019

Buongiorno Giuseppe,

comprendo la sua preoccupazione, soprattutto per le domande inerenti al futuro, proiettandosi nel ruolo di padre. Penso che lei abbia il diritto di avere una vita normale e anche intraprendere un percorso di cambiamento, tuttavia in paio di mesi per una problematica così invalidante sono davvero pochi. Non esiste l'interruttore accendi/spegni e nemmeno la bacchetta magica, il cambiamento ha bisogno di tempo e di tanta motivazione.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole mi può scrivere.
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1664 Risposte

1177 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86700

Risposte