Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Possibili disturbi del comportamento/apprendimento figlio di 6 anni

Inviata da Alberto Comper il 16 ott 2017 Disturbi dell'apprendimento

Buongiorno

Ho bisogno di indagare su alcuni comportamenti di mio figlio di 6 anni che mi inducono a sospettare di qualche problema di salute. Parlo di qualche difficoltà di apprendimento, alcuni comportamenti maniaco/compulsivi, scatti d'ira, manifestazioni emozionali scomposte, difficoltà di relazione coi suoi coetanei. Come posso confrontarmi?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Alberto,
concordo con la collega Lampronti sulla necessità di chiedere una consulenza a un professionista della sua città.
Le informazioni che ha dato sul bambino sono poche per fare delle ipotesi.
Potrebbe innanzitutto chiedersi cosa è cambiato di recente nella vita del bambino e non solo, anche nella vita dei suoi genitori e del sistema familiare allargato all'interno del quale il bambino vive. Quando manifesta questi comportamenti? In tutti i contesti?
Si tende sempre a pensare che le difficoltà scolastiche di un bambino possano essere legate ad un deficit di attenzione o di apprendimento. Potrebbe essere così, ma non dimentichiamo mai la componente emotiva che gioca un ruolo molto importante, soprattutto a 6 anni.
In bocca al lupo per tutto!
Dott.ssa Giulia Zambelloni

Dott.ssa Giulia Zambelloni Psicologa Psicologo a Spilamberto

6 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buona sera,
non ci sono abbastanza informazioni in merito alle possibili cause, per cui si possono fare solo delle supposizioni. Può capitare che un bambino di 6 anni esprima un proprio disagio con dei comportamenti che non ha mai messo in atto prima e che possono essere fonte di preoccupazione per un genitore. Potrebbe esserci stati dei cambiamenti, come l’inizio della scuola. Le consiglio di provare a chiedere una consulenza da un professionista della sua città, le potrà essere d’aiuto per intervenire al meglio, potrebbe essere lo spazio giusto in cui suo figlio può esprimere il suo disagio.
Dott.ssa Sara Lampronti

Dott.ssa Sara Lampronti Psicologo a Ferrara

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera, un bambino di quell'età puo' incanalare il proprio disagio in comportamenti diversi dal solito in quanto puo' non riuscire ad esprimere la propria difficoltà verbalmente. Non avendo indicazioni in merito a possibili cause è difficile poter esprimere un'opinione in merito. Le posso consigliare di relazionarsi con lui tramite il disegno e il gioco simbolico. Spesso i bambini proiettano attraverso il personaggi del proprio gioco o dei proprio disegni delle proprie difficltà e riescono a farlo perchè non sono direttamente coinvolti. Un ottimo metodo è anche l'uso delle fiabe : la creazione di fiabe, il "giocare ad alcune fiabe" insieme al bambino potrebbe essere utile per capire meglio la difficoltà. Per qualsiasi chiarimento mi contatti senza problemi.
dott.ssa Buono

Dott.ssa Buono Alice Psicologo a Torino

13 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, i bambini così piccoli spesso strutturano dei comportamenti disfunzionali come mezzo per comunicare un loro disagio interiore.
I comportamenti di cui lei parla possono essere attribuiti a mille cause diverse. Il mio consiglio è quello di affidarvi ad un bravo psicoterapeuta infantile che darà a lei e a suo figlio il giusto spazio in cui il bambino attraverso il gioco avrà la possibilità di esprimere il proprio disagio. Uno psicoterapeuta infantile attraverso delle sedute di osservazione sarà in grado di focalizzare il problema è di fare un piano psicoterapeutico per risolverlo al meglio. Cordiali saluti

Dott.ssa Amalia Crescenti.

Studio Psicoterapia infantile e per adulti Psicologo a Palermo

5 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Alberto,
L'ingresso nella scuola elementare potrebbe essere un evento significativo per le difficoltà comportamentali di suo figlio. In tal senso l'inserimento alla scuola primaria rappresenta un passaggio importante che richiede impegno ed attenzione.
Occorre altresì escludere cause oggettive o difficoltà neuropsicologiche che possano impedire a suo figlio di apprendere.
Tutto ciò potrebbe generare rifiuto della scuola o comunque insofferenza alle frustrazioni con comportamenti-problema.
Per valutare eventuale presenza di difficoltà di apprendimento è opportuno attendere la seconda elementare. Nel frattempo mi soffermerei nell'area relazionale-emotiva per individuare eventuali criticità.
Cari saluti
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2524 Risposte

2105 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, lei ha ragione a chiedersi come mai suo figlio abbia questi comportamenti.
Per la mia esperienza, quando i bambini iniziano la scuola ed evidenziano comportamenti "anomali" il più delle volte ciò è a causa di qualche problema scolastico. Non è detto che siano necessariamente disturbi specifici dell'apprendimento (DSA), ma in tutti casi si tratta di qualche problema che crea nel bambino uno stato di disagio che si manifesta con comportamenti come quelli da lei rilevati.
E' importante capire di che cosa si tratta perché un intervento precoce può permetterci di aiutare il bambino e ricollocarlo in una situazione di serenità.
Il mio consiglio è di consultare uno psicologo esperto in ambito scolastico e degli apprendimenti.
A disposizione.
Cordiali saluti
dott. Andrea Veronesi

Centro Di Attivazione Psicologica Milano Psicologo a Milano

11 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alberto,
le difficoltà che espone potrebbero essere scatenate da molte cose, un cambio importante nella routine quotidiana potrebbe già essere sufficiente a questa età.
Per comprendere il tipo di disagio che Suo figlio manifesta si dovrebbe inquadrare il problema all'interno di un contesto. Sarebbe importante comprendere in quale situazione Lei abbia notato questi comportamenti, se ci sono sempre stati o se hanno cominciato a manifestarsi in seguito a qualche episodio ecc.
Potrebbe rivolgersi ad uno psicologo spiegando la situazione che sta ed ha osservato e comprendere così il modo migliore di intervenire.

A disposizione.
Cordialità

Dott.ssa Fornari Daniela
Iseo (BS)

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

385 Risposte

425 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
quando parliamo di un bambino di quell'età (che è di passaggio tra la materna e la primaria, se ho capito bene) dobbiamo fare attenzione a capire bene se si tratta di un momento o di problematiche che si possono trascinare da esperienze precedenti. Bisognerebbe capire meglio in cosa consistono le difficoltà relazionali e in quali occasioni si manifestano invece le problematiche comportamentali che descrive. Le maestre hanno consigliato una visita? Si comporta cosi in tutte le situazioni? Per quanto riguarda le problematiche relative all'apprendimento invece è possibile fare una valutazione di massima dell'aspetto cognitivo, mentre è ancora presto per testare gli apprendimenti e decidere se vi possa essere un eventuale DSA. Certamente una frustrazione sul piano cognitivo o di apprendimento può anche scatenrare i comportamenti che Lei dice.
A disposizione.

Quartocervello - Luisa Zaccarelli Psicologo a Modena

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbi dell'apprendimento

Vedere più psicologi specializzati in Disturbi dell'apprendimento

Altre domande su Disturbi dell'apprendimento

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20650

domande

Risposte 80300

Risposte