Possibile DOC violento/sessuale

Inviata da Ele96 · 6 mag 2021

Salve, mi chiamo Eleonora.
Ho 24 anni e credo che la prima manifestazione di questo disturbo sia avvenuta nel passaggio medie-superiori in cui il pensiero di essere lesbica mi ha creato dei fortissimi stati d’ansia poiché passavo letteralmente ogni istante a cercare prove e indizi che mi provassero questo pensiero, per poi cercarne altri da smentirlo. Sono arrivata a considerare il suicidio (è successo solo una volta) iniziavo ad evitare le foto di ragazze o di guardare le mie amiche nel terrore che insorgesse qualche pensiero, facevo continui test per smentire il tutto. Avevo anche sviluppato un’orticaria da stress. Passato questo periodo son riuscita a gestire la situazione che è divenuta latente, tendeva a ripresentarsi come un’onda con momenti peggiori e altri di tranquillità. Fino a che a seguito di un’altro evento “stressante” non si è modificato il pensiero ossessivo passando dalla violenza, alla pedofilia sino al terrore di poter perdere il controllo in una qualunque situazione. Nell’ultimo anno con la pandemia e altre vicende personali ho raggiunto uno stress ed un’ansia tali che non mi permettono di vivere le giornate. Nei giorni peggiori partono i pensieri intrusivi che si fissano mentre cerco di analizzarli di smentirli o cercarne fondamento in maniera ossessiva.
A volte ho terrore di dissociarmi dalla realtà a furia di entrare così in loop.
Purtroppo al momento vivendo con i miei genitori e non avendo dei soldi non posso affrontare alcun percorso...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 MAG 2021

Buongiorno Eleonora. Nel periodo medie è superiori è normale iniziare ad avere a che fare con la propria sessualità in modo più approfondito. Sarebbe interessante capire di preciso cosa nel suo caso ha contribuito a farle sviluppare un rapporto conflittuale con le idee che le sorgevano e se ci sia un evento stressante preciso che scatena in lei queste idee oppure se siano livelli elevati di stress generici che la portano ad avere pensieri intrusivi.
Il tema del suicidio poi potrebbe essere utile capire in che circostanze è diventato talmente importante da diventare un’idea nella sua testa per andare a individuare le probabili aree di sofferenza più marcata nella sua storia.
Infine sarebbe importante osservare da vicino i singoli significati che lei dà a ogni idea che le causa questa sofferenza, che si vede essere importante, così da capire meglio come lei si approccia a questo ambito di pensieri.
In questa sede non è ovviamente opportuno farle una diagnosi e il consiglio che posso darle per trovare un supporto iniziale alternativo a una psicoterapia privata è quello di rivolgersi a un consultorio della sua zona, che offre un servizio breve ma gratuito. Se in futuro dovesse ancora avere bisogno di una visita più approfondita privata, sono a sua disposizione.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Dr. Alfonso Panella Psicologo a Busto Arsizio

138 Risposte

38 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte