Perplessità: cosa fare

Inviata da Chiari93 · 18 mar 2020 Autorealizzazione e orientamento personale

Buongiorno a tutti,
scrivo perché vorrei condividere con voi un elemento di grande perplessità del percorso psicologico che sto affrontando con un terapeuta. Mi sono rivolta a lui perché, dopo un periodo di crisi dovuta alla conoscenza con un altro uomo, ho deciso di ricostruire a piccoli passi la relazione con il mio ex fidanzato. Ho richiesto un percorso psicologico per avere un supporto in tal senso, per poter affrontare il tutto al meglio e soprattutto per riuscire a superare definitivamente quanto di negativo accaduto in passato. Volevo convincermi al 100% della strada giusta da seguire, per non avere pentimenti. Abbiamo fatto tre colloqui, fin dall'inizio pian piano le cose hanno iniziato a chiarirsi e notavo degli elementi di miglioramento nel rapporto che stavo cercando di ricostruire. Fino a che, al termine del terzo colloquio, lo psicologo mi ha comunicato che a suo avviso starei molto meglio ad interrompere questo rapporto e ad aspettare l'arrivo di una nuova conoscenza con cui costruire tutto daccapo. Mi sono sentita crollare il mondo addosso: io non voglio in nessun modo chiudere questo rapporto! Soprattutto ora che in me le cose si stavano chiarendo. Anzi, vorrei essere sostenuta a migliorarlo sempre più. Vorrei essere io, un domani, a capire che eventualmente questa relazione non fa per me, non voglio accettare di perseguire come obiettivo terapeutico quello di allontanarmi da lui. Ora vi chiedo, può essere che questa sia stata solo una provocazione per vedere cosa questa affermazione mi avrebbe suscitato? Da questa "restituzione" ho una consapevolezza in più, e cioè che non voglio perderlo e voglio impegnarmi a far decollare nuovamente la relazione. Ma sono molto perplessa da quanto mi è stato detto dallo psicologo, l'ho trovato abbastanza indelicato.. ripeto, se invece fosse stata una provocazione, allora ben venga! Ma ho paura voglia davvero lavorare per portarmi ad uscire da questa storia da cui invece io vorrei ripartire... grazie!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 MAR 2020

Buongiorno Chiari93,
penso che l'unico modo per capire il motivo per cui il suo psicologo le ha suggerito di chiudere la relazione, sia semplicemente chiederlo.
Le sarà così possibile comprendere se sia una provocazione ad attivare le sue risorse oppure ci siano dei validi motivi per la chiusura.
Cordiali saluti
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1359 Risposte

1260 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 29950

domande

Risposte 102150

Risposte