Perdita di orientamento e memoria.

Inviata da Annalisa Rinaudo · 28 nov 2019

Scrivo perché qualche giorno fa mi è successa una cosa strana ed era la prima volta che veniva fuori, questa cosa mi ha abbastanza spaventata.
Ero ad un evento e mentre aspettavo l'artista che speravo di incontrare mi sono piazzata nel corridoio prima di entrare in sala, dopo poco ho iniziato a sentirmi infastidita dal via vai della gente e questo fastidio poi si è evoluto ineffettiva ansia, avevo un dolore al petto allucinante che mi portava a non riuscire a respirare bene, sudavo ma avevo le mani congelate e tremavo, ho iniziato a pensare di andar via ma poi chi aspettavo è arrivata e allora ho tentato un po' di buttarmi, ma non riuscivo a parlare, ho iniziato a piangere in prega al panico più totale ma lei è stat molto carina e credo abbia un po' capito perché ha iniziato a spiegare come respirare per calmarmi e anche se non ha funzionato l'ho apprezzato. Questo descritto prima lo vivo sempre in luoghi troppo affollati o in situazioni di forte ansia, adesso però spiego cosa è successo dopo.
Quando l'artista è andato via io mi sono accomodata in sala e ho visto l'intervista prima di lei, ma ad un certo punto ho iniziato a perdere la percezione di dove fossi, non ricordavp come ci fossi arrivata e perché, ho chiesto ad un ragazzo accanto a me dove fossimo e lui stranito mi ha risposto, ma io ugualmente non capivo e avevo la testa che martellava, alla fine ho realizzato un po' tutto quando hanno annunciato lei ma soprattutto quando sono uscita fuori.
Ho paura di questa cosa, che ricapiti, che peggiori ma soprattutto che limiti ogni cosa che io faccio, quandp già sono limitata per altro

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 NOV 2019

Buongiorno Annalisa,
i sintomi che descrive sono quelli tipici di un attacco di panico. Al di là dei sintomi, andrebbe approfondito di quale disagio emotivo, relazionale o esistenziale sono espressione. Gli attacchi di panico, oltre che manifestazione di ansia, sono espressione di un disagio in genere legato al tono dell'umore.
Le suggerisco di contattare uno psicoterapeuta, così da consentirle una migliore gestione di questi sintomi e progressivamente un miglioramento della problematica .
Andrebbe approfondita la frequenza di questi episodi, la loro intensità e i contesti in cui si manifestano. Qualora ne sentisse la necessità, al fine di ridurre temporaneamente la loro pervasività, in associazione alla psicoterapia, potrebbe valutare l'opportunità di un eventuale supporto farmacologico temporaneo (previa visita con psichiatra).
Un cordiale saluto
Dr. Luca Flesia - psicoterapeuta a Padova e Belluno

Dott. Luca Flesia Psicologo a Belluno

53 Risposte

173 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 DIC 2019

Buonasera Annalisa,
sarebbe bene indagare un po' sull'accaduto rivolgendosi ad un professionista con il quale poter rielaborare la sua storia.
I sintomi che lei descrive sono tipici dell' ansia e degli attacchi di panico, che sono risolvibili attraverso un lavoro di analisi costante. E' molto importante che lei ritrovi il suo benessere.
Rimango a disposizione.
Cordiali Saluti
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

618 Risposte

307 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2019

Salve, non parlerei di perdita di memoria e orientamento, quanto di disturbo di ansia, di cui fanno parte gli attacchi di panico. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico per approfondire la situazione. Dott.ssa Masserdotti Giulia

Dott.ssa Giulia Masserdotti Psicologo a Civitavecchia

169 Risposte

134 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2019

Gentile Annalisa,

lei quando è in casa si sente sempre bene? Non ha altri disturbi di salute?
Se la risposta è sì alla prima e no alla seconda, le consiglio anch'io di rivolgersi ad un/a Collega esperto nel trattamento degli attacchi di panico. In caso contrario vedrei molto importante, prima, un approfondimento medico, anche da parte di quelli che utilizzano terapie naturali.
Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

1003 Risposte

408 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2019

Gentile Annalisa,
Ciò che descrive sembra riconducibile ad un attacco di panico. Non è detto che torni, ma tenga monitorata la situazione ed eventualmente non esiti a contattare uno psicoterapeuta che possa aiutarla.
Un cordiale saluto

Dott.ssa Elena De Simone - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Trento

8 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte