Perdita del controllo , come ritrovare la retta via ?

Inviata da akaila · 21 gen 2021

Buonasera , ho 30 anni e sono una neo mamma di una bellissima bimba di 3 mesi .
Ho un passato particolare : il mio vicino di casa 12 enne un giorno mi molesta sessualmente a 5 anni , chiedendogli di toccargli i genitali. ho solo un ricordo di questo accaduto e credo sia l unico episodio . dai 9 anni inizio a soffrire di attacchi di panico con dissociazione dalla realtà , pensando di diventare pazza non ho parlato a nessuno di questo fino ai 19 anni . ho problemi con il cibo e il mio super controllo mi porta a contare le calorie e i nutrienti del cibo che ingerisco e sfioro l anoressia , capisco che non è sano e mi rimetto in sesto . continuò ad avere attacchi d ansia finché non sfocia in depressione con il divorzio dei miei genitori quando avevo 22 anni . da allora mio papà non l ho più sentito nonostante l abbia cercato più volte . poi fino ai 26 anni , inizio una cura con paroxetina . tutto bene se non che interrompo perché mi sento bene , grave sbaglio .. la depressione ritorna ed è molto peggio ,anche a causa del mio ex che mi aveva consumato , aveva problemi con alcol e cocaina e io mi sentivo in dovere di assisterlo e aiutarlo . lo lascio , ricomincio una cura con citalopram: il mondo cambia e conosco il mio attuale compagno . Abbiamo vissuto al massimo sempre in giro , feste , scopro poi che è uno che fuma cocaina , ho lottato con tutta me stessa con quel demone e ho vinto . nel mentre però facevamo uso di cocaina nel weekend . poi abbiamo deciso di vivere insieme ed è arrivata la nostra bambina . io interrompo con citalopram , alcol , zero cocaina in tutta la gravidanza , quella bambina era il mio tesoro ... poi due settimane dopo la nascita crollo , ritorna la depressione, colpa anche dell isolamento del covid e del post parto ogni tanto mi concedo una riga di cocaina con il mio compagno “per staccare” . la monotonia delle giornate sempre a casa , lontano da amici e parenti mi porta a farne uso quasi tutti i giorni, io non la cerco se non c è , ma il mio compagno qualche riga la fa ogni giorno . assumo citalopram per la depressione. arrivano poi i sensi di colpa a raffica perché sono sempre stata una persona responsabile,che non aveva debolezze , sempre controllata . ora ho anche una bambina e non dovrei desiderare di più , ma la monotonia e la mancanza di socialità mi sta spegnendo . voglio tornare a essere la persona che ero , senza cedere alla noia buttandomi su quello schifo . ho una paura tremenda del futuro che vivrà la mia bambina e ho paura di non poterla accompagnare nel suo cammino di crescita. il mio compagno non riesce a smettere di drogarsi ma se vedesse la mia buona condotta magari porterebbe a un miglioramento anche a lui .

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 GEN 2021

Gentile Akaila,
da quello che ho letto, mi pare di capire che ha trascorso momenti molto difficili, però ha saputo fronteggiarli con alti e bassi, a volte vincendo e a volte perdendo. Le risorse non le mancano in quanto ogni volta che ha deciso di smettere o cambiare ci è riuscita benissimo. Il periodo non è uno dei migliori si per quanto riguarda la sfera personale e sia quella sociale. Può passare il tempo con la sua splendida bambina e iniziare a dedicarsi a ciò che la fa stare bene e iniziare a coltivare qualche passione. Le consiglio di intraprendere un percorso di sostegno psicologico per trovare insieme ad un professionista la giusta soluzione per riprendersi in mano la sua vita.
Spero di esserle stato utile, resto a disposizione.
Cordialmente.
Dr. Mario De Rose

Dr. Mario De Rose Psicologo a Cosenza

36 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2021

Gentile Akaila,
mi sembra di capire che ha trascorso dei periodi molto difficili, ma Lei ha saputo fronteggiarli con alti e bassi, alcune volte vincendo ed alcune volte perdendo. Le risorse non le mancano, mi pare di capire che ogni volta che ha deciso di smettere o cambiare, ci è riuscita benissimo. Purtroppo il periodo non è di aiuto sia per quanto riguarda il piano personale e sia quello sociale, ma può passare il tempo con la sua splendida bambina e iniziare a dedicarsi a qualcosa che le piace o a coltivare qualche passione. Le consiglio di prendere in considerazione un percorso di sostegno psicologico cosi da raccontare ad un professionista la sua storia e trovare insieme la giusta soluzione ai suoi quesiti.
Spero di esserle stato utile, resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.
Dr. Mario De Rose

Dr. Mario De Rose Psicologo a Cosenza

36 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30700

domande

Risposte 105250

Risposte