Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

perchè voler fare lo psicologo

Inviata da stranita il 23 dic 2016 Psicologia risorse umane e lavoro

Salve Dottori. studiare psicologia e diventare psicologa è sempre stato un mio desiderio da quando mi innamorai di questa materia, fin da quando a 15 anni facevole le superiori.Ora ne ho 34 e ho ripreso gli studi per conseguire la maturità e ancora con il sogno di fare questo mestire. La trova una professione bellissima. mi affascina tutto quello che si può ingarbugliare nella testa e può essere snodato. Aiutare l altro a conoscersi a scoprire e sviluppare le proprie potenzialità. essereci per qualcuno, perchè si senta davvero ascoltato e supportato. una professione di aiuto. riflettevo con la mia terapeuta se questo non avesse in se anche un pizzico di egoismo.aiutare l altro per sentirsi in qualche modo importante per qualcuno. mi sono sentita dire che se voglio essere di aiuto non si fa lo psicologo, si può fare l oss, la crocerossina,non il terapeuta. sono rimasta un pò perplessa. non credo ci sia un unica motivazione o che comunque la cosa sia del tutto soggettiva. detto ciò sarei curiosa di sentire il perchè voi avete scelto questa proffessione. aiutare qualcuno per me è un po aiutare anche se stessi.grazie a chi avrà voglia di rispondermi. Linda

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Salve Linda,
è vero che la professione aiuta il senso di identità personale. E' vero che la curiosità di conoscere le persone e di conoscere sé stessi va di pari passo. E' vero che lo psicologo/psicoterapeuta aiuta i propri pazienti, e che la modalità del proprio intervento non è facilmente confrontabile con le altre professioni sanitarie (e non).
In qualche modo, considerato che lei è attualmente in psicoterapia, credo che conosca già le risposte alle proprie domande. Il resto è materiale di analisi per la sua psicoterapia.
In bocca al lupo.
Saluti
Dott. Claudio Del Muratore
psicologo e psicoterapeuta a Pisa

Dott. Claudio Del Muratore, psicologo e psicoterapeuta Psicologo a Pisa

42 Risposte

130 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Stranita, la professione di psicologo (ed ancor di più quella di psicoterapeuta) è una lunga conquista. Per come è "organizzata" in Italia, infatti, ci vogliono molti anni prima di poter avere l'etichetta tanto agognata. Per questo, la motivazione iniziale dovrebbe essere molto ma molto elevata ed abbastanza stabile nel tempo. Sicuramente, tra le ragioni di scelta di questa professione c'è il voler essere d'aiuto (con il contraltare, per molti, di cercare di aiutare se stessi). Tuttavia, alla base almeno per me, ci dovrebbe essere una curiosità verso l'altro che è indipendente dal cercare di aiutarlo. Ci dovrebbe essere un'attitudine (spontanea, non forzata o faticosa) a sapere ciò che riguarda gli altri, la loro vita, come la gestiscono, etc. Rispondendo alla sua domanda, dunque, sono sempre stato (anche prima di scegliere la facoltà di Psicologia) attratto dai racconti degli altri su di Sè...sarei rimasto ore a sentire parlare due persone tra loro e di loro, allungando l'orecchio... Poi, addirittura, ho scoperto che esisteva una professione in cui non solo potevo ascoltare la vita dell'altro non di nascosto, non solo egli poteva venire da me, spontaneamente, a raccontarmi di Sè, ma venivo anche pagato per questo...il massimo per uno curioso degli altrui fatti. A parte questo, comunque, che è tra le mie motivazioni di base per cui ho intrapreso questo percorso, c'è stata anche la volontà di essere un libero professionista, non troppo vincolato da orari o regole da seguire per forza. Inoltre, chiaramente, alcune motivazioni possono cambiare man mano che si inizia e prosegue questo lavoro. Per me, ad es., l'iniziale curiosità (di cui sopra) si è tramutata in percezione di poter incidere grandemente nell'esistenza delle persone (con conseguente senso di responsabilità decuplicato). Ecco, se le dovessi dare un suggerimento o parametro che, assolutamente, non dovrebbe mancare in lei è proprio un enorme e sconfinato senso di responsabilità rispetto a ciò che si sta facendo o si sta per fare in seduta. Deve essere chiaro che in questo ambito non c'è possibilità di sbagliare molto (e per molto tempo con una persona). Anche con le migliori intenzioni. Dovrebbe (una volta conseguita la maturità ed iniziati gli studi psicologici) cominciare a comprendere se questo è davvero un mestiere adatto a lei. La maggiorparte delle persone, infatti, si crede capace di parlare di psicologia, dare consigli, leggere i sogni, etc. etc. Ma un conto, come sappiamo, è la pacca sulla spalla ed un conto è una relazione clinica strutturata. Dunque, una volta che avrà compreso queste cose, se deciderà di continuare la professione, essa è una di quelle che da maggiori soddisfazioni emotive (qualche anno fa anche economiche, ora un tantino di meno...). Nel caso capisse che non è il caso di continuare, già solo per questa scelta coraggiosa, avrà comunque non aumentato la sofferenza di qualcuno.
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

676 Risposte

976 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Per gli stessi Tuoi motivi, e altri ancora, tar cui la meraviglia di scoprire un universo più vasto e con più cose delle stelle del cielo.
Cara futura collega, sarai una brava psicoterapeuta.
Con i miglori auguri. Dr. Marco Tartari, Asti

Dott. Marco Tartari Psicologo a Roatto

700 Risposte

402 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Linda,
le auguro di andare avanti nei suoi studi e realizzare il suo desiderio di poter diventare una psicologa.
In questa professione, più ancora che in altre, aiutare il prossimo è sicuramente correlato all'aiutare anche se stesso ma credo che la motivazione non coincida nè con un fatto di egoismo nè col volersi sentire importante per qualcuno.
In realtà, chi pratica la psicoterapia sa bene che sono molto più numerosi i percorsi interrotti (e a volte i drop-out selvaggi) piuttosto che quelli portati avanti per il tempo necessario e completati col raggiungimento degli obbiettivi concordati.
Personalmente l'interesse è nato dall'interrogarmi sul disagio psicologico (mio e degli altri) con la volontà di acquisire le competenze per poterne uscire raggiungendo un miglior equilibrio e/o il benessere possibile.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6571 Risposte

18390 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Linda,
Come prima cosa non ascolti chi le dice che per aiutare gli altri bisogna svolgere altri lavori e non la psicologa perché non è assolutamente vero! Ognuno è libero di scegliere la professione che ama davvero ascoltando solo se stesso anzi bisogna ascoltare e rispettare se stessi. Certo che aiutare gli altri significa anche migliorare se stessi e acquisire nuove competenze e conoscenze che verranno utilizzate non solo nella professione ma anche nella vita personale. Io ho scelto la professione di psicologo perché anche a me ha sempre appassionato ed è molto appagante aiutare i propri pazienti a ritrovare un equilibrio esistenziale e a superare problemi di diversi generi. Per qualsiasi ed ulteriore domanda rimango a disposizione
Cordiali saluti
Dott.ssa Rosa Coluccino

Dott.ssa Rosa Coluccino Psicologo a Atripalda

12 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77900

Risposte