Perché una persona a cui non gli manca niente Deve sentirsi così piccola?

Inviata da ilenia. 12 mag 2018 2 Risposte  · Fobie

Salve a tutti mi chiamo Ilenia e compio 29 anni a dicembre Ormai sono una donna Ma in età adolescenziale è iniziato il mio vero e proprio problema...la paura di arrossire.. Sì sono una ragazza a cui non manca nulla, Ho una bella famiglia, un ragazzo Che Che, un lavoro che mi piace, ma mi sento sempre così piccola.. insicura rispetto agli altri nonostante mi dicono tutti che sono una bellissima ragazza. arrossisco per ogni piccola cosa sia per un complimento che per un disprezzo e sono arrivato un punto di arrossire anche senza motivo così basta essere fissata da un altro paio di occhi.. Penso che questo sia causa del mio carattere introverso, timido E l essere troppo buoni e disponibile per gli altri. vorrei risolvere questo mio problema perché un domani vorrei sposarmi avere dei bambini e voglio vivere in tranquillità non con l'ansia che se sto parlando con qualcuno E posso cambiare colore.. in fondo so che non ho niente di diverso dagli altri..anzi ho quella bontà e quella disponibilità che molti non hanno... però purtroppo questo problema mi tartassa

paura , famiglia , lavoro , donna

Miglior risposta

Gentile Ilenia,
la paura di arrossire, che tu definisci, il "problema che ti tartassa" può essere spesso legato a un'emozione di imbarazzo, il quale può essere dovuto a diversi pensieri e/o credenze all'interno di situazioni sociali (ad es. timore giudizio altrui, non dover apparire in un certo modo, credenze sul mostrarsi imbarazzati, e così via). Può anche essere legata al timore di risultare impacciati (o insicuri) o troppo timidi agli occhi degli altri.
Inoltre, è spesso accompagnata da un’ansia "anticipatoria", che spinge il soggetto a preoccuparsi ancor prima di trovarsi nella condizione di poter arrossire, come se l’imbarazzo fosse una risposta inevitabile e, finendo così per concentrarti su di esso, il rischio è quello di far verificare esattamente ciò che non vorresti. Quindi, paradossalmente, se pensi: “Non devo arrossire, non devo arrossire, non devo arrossire…”, in realtà finirai per arrossire. Questo per diverse ragioni, tra cui il semplice fatto che concentrandoti sul tuo volto starai attento a tutte le sensazioni che ti manda e, di conseguenza, le amplificherai; oppure ti agiterai più del dovuto, mettendo in moto una serie di meccanismi fisiologici che produrranno il rossore.
Insomma, come vedi, può funzionare come un cane che si morde la coda, quindi è importante che tu ti rivolga, se ne hai la possibilità, a uno Psicoterapeuta che possa aiutarti, in tempi anche abbastanza brevi, a "fare la pace" con il tuo arrossire, imparando anche a gestire meglio quelle emozioni e quelle situazioni interpersonali che possono innescare questo meccanismo.
Resto a tua disposizione per qualunque chiarimento o approfondimento,
Dott.ssa E. Parise
Pontedera (PI) - Firenze
o Skype

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Cara Ilenia,
La paura di arrossire di cui soffri, chiamata ereutofobia, e' un disturbo abbastanza diffuso e purtroppo molto limitante per chi ne soffre. Alla base ci possono essere paure, interpretazioni della realtà e delle relazioni distorte e disturbanti, e come diceva la collega più temi questo fenomeno più né diventi vittima, in quanto la paura crea una trappola. Come puoi capire quindi, tutto questo non può essere superato con la volontà, perché il tuo sforzo diventa una Tentata Soluzione fallimentare, ma c'è la necessità di ricorrere ad una psicoterapia mirata, che ti aiuti ad uscire dall'impasse. Da parte mia ti consiglio la Terapia Breve Strategica, che si applica con successo anche in questi casi. Non disperare quindi, ma reagisci chiedendo l'aiuto necessario.
Cordiali saluti
Dr.ssa M. Sara Sanavio
Perugia
O via Skype

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

15 MAG 2018

Logo Dr.ssa M.Sara Sanavìo Dr.ssa M.Sara Sanavìo

220 Risposte

91 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Quali competenze deve avere lo psicologo per il mio caso ?

5 Risposte, Ultima risposta il 17 Agosto 2017

Perché la mia donna mi ha lasciato?

3 Risposte, Ultima risposta il 04 Agosto 2014

Perché devo fare da psicologa?

1 Risposta, Ultima risposta il 23 Novembre 2016

Rapporto tormentato con una donna, come gestirlo?

5 Risposte, Ultima risposta il 09 Dicembre 2015