Perché un uomo è capace di abbandonarti 2 settimane prima del matrimonio?

Inviata da Giuliana il 26 nov 2015 Terapia di coppia

Come fa un uomo a mollare tutto 15 giorni prima del matrimonio e non fare nulla per tenere unita la famiglia? Io mi ritrovo a 19 anni con due bimbi e lo conosco da 4 anni e mezzo e ora ha trovato sempre solo scuse per non sposarmi, ora che la data era stabilita, lui non ha più voluto e non riesco a capire il perché e sto male!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Bina,
al di là del mancato matrimonio, non si capisce se quest'uomo sta ancora con lei oppure no e se almeno ha mantenuto la responsabilità di provvedere alla famiglia.
Ovviamente ci si augura di sì.
C'è anche da considerare che forse lei ha bruciato un pò le tappe e sovvertito certi percorsi perché è più sensato sposarsi prima e poi mettere al mondo dei figli e possibilmente il tutto non a 15 anni.
Comprendo la sua delusione ma per ora non le resta che chiedere a quest'uomo un chiarimento e richiamarlo comunque alle sue responsabilità sperando che sia recettivo.
Se dovesse trovarsi in difficoltà, chieda un supporto psicologico al consultorio familiare della sua città.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6464 Risposte

18111 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Sabrina ,
Sento forte la profonda delusione e la rabbia nei confronti del padre dei suoi figli ; Come ha giustificato questo passo indietro ? Al momento cosa è rimasto della vostra relazione ? E' sparito o si fa vedere contribuendo all'accudimento delle vostri Figli ?. Per comprendere meglio quello che è successo tra voi occorrono maggiori informazioni e credo che un colloquio possa aiutarla a fare chiarezza e trovare un motivo per riavvicinarsi . Certamente il modo in cui lui ha agito fa pensare ad un comportamnto molto infantile per cui si può supporre che sia rimasto spaventato dalle responsabilità che il matrimonio sancisce ; ma alle responsabilità della genitorialità non si sfugge quindi credo sia opportuno riavvicinarlo affinché almeno faccia il padre .
Un caro Saluto
Dott. Giacomo Sella

Dott. Giacomo Sella Psicologo a Roma

59 Risposte

70 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Bina, per rispondere alla sua domanda occorrono più informazioni tra cui l'età del ragazzo, il suo carattere, le eventuali difficoltà che (magari) in questo momento sta affrontando e la mancanza di coraggio nel comunicargliele, l'enorme responsabilità che questo passo spesso comporta. Capisco il suo risentimento e la sua preoccupazione per ciò che sta succedendo nella sua vita e, a 19 anni, non dev'essere facile affrontare tutto questo da sola. Da quello che posso notare, vedo una mancanza di comunicazione alla base; le consiglio pertanto di provare a parlargli per comprendere cosa a lui faccia più paura, e cosa lo preoccupi maggiormente al fine di poter prendere una saggia decisione. Nel caso in cui non dovesse riuscire da sola ad affrontare una scelta o se il problema persiste e si prolunga nel tempo facendola ulteriormente soffrire, le consiglio di rivolgersi ad uno specialista che possa proporle un percorso di coppia adeguato ed in linea con le vostre difficoltà.
Rimango in attesa di sue novità
La saluto cordialmente

Dr.ssa Gloria Godioli Psicologo a Pavia

31 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Bina,
è molto comprensibile la sua incredulità, incomprensione, delusione, ma credo che il suo uomo, forse ragazzo (suppongo anche se non ha specificato l’età di lui, ma il comportamento descritto suggerisce una certa immaturità) ad un certo punto si è reso conto dell’importanza di un passo importante come il matrimonio, probabilmente ci ha provato fino all’ultimo, ma poi chissà quali pensieri, quali riflessioni, quali paure! Sarebbe molto importante parlarne insieme quando le emozioni saranno sedimentate e non intralceranno la comunicazione fra voi...siete molto giovani, ma avete due figli e questo vi costringe a una crescita prematura che non comporta necessariamente l’essere marito e moglie, ma sicuramente è necessario provare ad essere genitori che si ascoltano, che si rispettano, che si comprendono per collaborare come un team nell’educazione di due bambini. Spero vi rivolgerete a un terapeuta o magari a un mediatore familiare per metabolizzare l’emotività data dalla situazione ed amplificata dalla giovane età e dalle grandi responsabilità in modo che la comunicazione fra voi sia più chiara possibile e funzionale all’ obiettivo di essere madre e padre.
In bocca al lupo!
Cordiali saluti.
Dott.ssa Elisa F. Chicchi

Dott.ssa Elisa F. Chicchi Psicologo a Figline Valdarno

33 Risposte

20 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Bina. Mi dispiace molto per la situazione difficile che sta vivendo. Sono rimasta colpita dal suo racconto ed in particolare dalla sua giovane età. Sono convinta che il matrimonio sia ancora vissuto come un grande impegno e che quindi spaventi molte persone. Non conosco l'eta del suo partner ma sicuramente un' età molto giovane rende più conflittuali le scelte e le decisioni. Non si perda d'animo e cerchi un dialogo con il suo compagno, del resto siete già una famiglia con 2 bambini e avete entrambi molte responsabilità. So che non è facile ma dovete cercare di darvi reciproco supporto nei momenti di fragilità.

Dott.ssa Maria Elena Michelone Psicologo a Vercelli

15 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Bina, dalle pochissime informazioni che scrivi è impossibile dare una risposta...

Dr.ssa Serafina Baglieri Psicologo a Novi Ligure

3 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Bina
sei così giovane... e lui? Quanti anni ha?
E' evidente che questo ragazzo (perché uomo certo non possiamo dire qualunque sia l'età) è paurosamente immaturo.
Penso che nella vostra relazione tu sia la persona matura.
Lui non riesce a prendersi delle responsabilità e nonostante ci abbia provato... proprio non riesce.
Cosa succederà ora?
Speriamo voglia almeno essere Padre per i bambini e provvedere a loro e a te il sostegno economico necessario se altro non riesce a fare.
E tu cosa pensi di fare ora che è certo che questo matrimonio non ci sarà?
Comunque meglio così dal momento che pure sposato controvoglia ti saresti ritrovata con un uomo-bambino che ti avrebbe rimproverato tutta la vita questo passo.
Un caro saluto
Dott Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6694 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Bina,
da quanto descrivi posso dedurre che per te, a 19 anni e con due bambini, sia stata molto dura sentirti abbandonata e tradita in un momento così delicato come il festeggiamento del matrimonio. E' possibile che questa sia anche un'occasione per riflettere su quello che per te ora è importante e trovare delle risposte ai molti perché di una storia terminata in questo modo brusco. Potresti rivolgerti a uno psicologo psicoterapeuta per affrontare un percorso di conoscenza di te stessa e per elaborare una perdita così delicata.

Un saluto
Nicola Caruso

Dott. Nicola Caruso Psicologo a Napoli

7 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Bina!
Mi scuso per non essere riuscita a comprendere bene, ma lei si è fidanzata a 14 anni e mezzo e adesso ne ha 19 con due figli?
se così fosse, mi verrebbe da pensare che potrebbe aver avuto una gran fretta di crescere e un grandissimo desiderio di crearsi una famiglia tutta sua (non lo dico in tono giudicante!)
Sicuramente le cose, soprattutto i bambini, si fanno in due ed è probabile che in una coppia uno spinga di più dell'altro per fare le cose, ma è anche vero che poi ognuno ha la sua mente e devono essere rispettati i desideri e le volontà di entrambi. Forse il suo patner non è riuscito a farsi capire, farsi intendere a farsi ascoltare o chissà non è riuscito ad esprimere i suoi desideri e le sue intenzioni che andassero oltre il momento presente. Non ha pensato alle conseguenze delle sue azioni, come spesso capita in adolescenza ed è questo uno dei motivi per cui è bene non prendere decisioni definitive in adolescenza.
Se così fosse, è probabile che la consapevolezza di quello che ha seminato gli sia arrivata tutta insieme e si sia fortemente spaventato.
Spero vivamente che lei non sia realmente sola a 19 anni con due bambini da crescere e da mantenere, che abbia dei genitori che riescono a contenerla, sostenerla, aiutarla e che anche i genitori del suo ragazzo si prendano la "responsabilità" di aiutarla.
Il passo più importante del matrimonio voi lo avete già fatto, avete messo al mondo due bambini che hanno assoluto bisogno di voi, di entrambi. Il matrimonio sancisce la vostra unione , il vostro reciproco impegno ad amarvi e rispettarvi, ma voi questo patto lo avete già fatto e la vostra garanzia sono questi bimbi.
Capisco Bina che lei lo vorrebbe accanto a se come sostegno, conforto e condivisione e faccia di tutto perché ci sia nella vita dei bimbi, indipendentemente dalla cerimonia "saltata". Che sia suo marito oppure no, continuerà ad essere padre dei suoi figli e spero che almeno in questo, tenti di farlo nel migliore dei modi.
Si rivolga ad un servizio più vicino a lei per poter essere "capita" e sostenuta, perché i suoi bimbi hanno bisogno della "serenità" della loro mamma e quando anche loro padre avrà chiarito meglio la situazione potrà forse essere di sostegno e conforto.
Un cordiale saluto
Dott.ssa Ilaria Raia

Dott.ssa Ilaria Raia Psicologo a Cecina

37 Risposte

36 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Bina,
comprendo questo momento di profonda delusione e di rabbia nei confronti dell'uomo che sperava di sposare e che è il padre dei suoi figli. Lei non dice quali sono le motivazioni di questo "passo indietro" da parte di lui e nemmeno se la vostra relazione va avanti. Per comprendere quello che è successo provi a parlarne con lui e a pretendere sincerità e non più scuse. Sicuramente le motivazioni saranno importanti e la aiuteranno ad avere chairezza sia su quello che è successo sia su che tipo di uomo è il suo compagno. Solo così potrà decidere cosa fare e se continuare a restare con lui.
Cari saluti
Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Dott.ssa Carla Francesca Carcione Psicologo a Capo d'Orlando

263 Risposte

410 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77200

Risposte