Perché soffro come se mi avesse lasciato lei? Sto male e non è senso di colpa

Inviata da nino · 4 ago 2014 Terapia di coppia

Mi dovevo sposare ho fatto tutti i preparativi e poi sono entrato in crisi anche perché non volevo farlo, ma la mia ex fidanzata mi ha detto o ci sposiamo o ci lasciamo. Allora dopo ho accettato, avevo dubbi che tutti mi hanno detto che era normale ma che diventavano macigni fino a farmi esplodere un mese prima annullando tutto. Ovviamente ora dopo un mese la mia ex mi dice di capire cosa è successo e di farmi chiarezza lei mi aspetta. Ora sono in pallone ci sono momenti in cui vorrei andare avanti ma in altri ho paura di fare un grande errore, prima non volevo assolutamente sposarmi e soprattutto aver figli, ora invece mi piacerebbe avere un figlio anche per aver una persona che mi faccia alzare la mattina con il sorriso. Penso che non riuscirò a trovare una persona come la mia ex, mi ha stupito il suo comportamento non pensavo che fosse così comprensiva. Con lei se io riuscissi ad essere consapevole dei miei sentimenti potrebbe durare tutta la vita con le altre possibili future non so credo che sarebbe difficile. Premetto che sono insieme da 10 anni con lei è questo mi distrugge.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 AGO 2014

Buongiorno gentile Nino,
ho letto attentamente la sua richiesta dove emerge un suo disagio che va oltre i fatti raccontati. Lei necessita di un ascolto attento e sensibile che on line sarebbe riduttivo dare. C'è un problema nascosto, un conflitto di base che non si può superare con il semplice buon senso, le suggerisco quindi di valutare attentamente l'inizio di una psicoterapia ad impostazione psicodinamica per analizzare con calma cosa sottende il suo disagio che sta diventando anche esistenziale, e la conseguente elaborazione che piano piano le permetterà di riprendere in mano la sua vita e piano piano ricominciare a prendere decisoni. Le scorciatoie - ammesso che esistano nel suo caso - potrebbero solo posticipare un problema adattivo di base di importanza cruciale.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2833 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 AGO 2014

Buongiorno Nino, non abbiamo idea di quanti anni lei abbia e 10 anni per una relazione sono davvero molti, è normale voler dare una progettualità alla coppia, è normale entrare in crisi perché spesso viviamo giorno per giorno senza fare troppi progetti...o avere vissuto le esperienze che avremmo voluto perché eravamo coinvolti in una relazione; spesso il matrimonio è visto come un cancello oltre il quale molte cose non saranno più possibili e i percorsi laici prematrimoniali potrebbero aiutare ad avere più consapevolezza riguardo questa importante scelta -peccato non siano adeguatamente e sempre proposti-, perché il matrimonio non è semplicemente un sacramento ma una scelta consapevole -almeno nelle intenzioni- di passare la propria vita con l'altro con tutti i pro e contro che comporta.
Vi aiuterebbe un percorso di coppia, a mio avviso, sia per chiarirvi le idee sia comprendere quali sono i sentimenti profondi che hanno minato la vs unione.
Mi preoccupa invece tantissimo la sua affermazione: "mi piacerebbe avere un figlio anche per avere una persona che mi faccia alzare la mattina col sorriso"...un bambino appena nato non può essere investito di una così grande responsabilità, non le sembra? E non può essere generata una vita con questa motivazione: i bambini necessitano loro di attenzione, cure, amore e dedizione. Vero che possono rallegrarci, ma prima di tutto loro sono esseri bisognosi di tutto...tutto.
Ha fatto bene a non sposarsi con tutti questi dubbi e confusione, chieda un consulto, trovi se stesso e dopo senza dubbio le sarà più facile decidere se iniziare una vita familiare dove lei possa essere il fulcro della sua famiglia cui sia sua moglie che eventuali figli potranno appoggiarsi. Non me ne voglia per la franchezza, ma in questo momento le motivazioni che ha per proseguire su quella strada sono blande e deboli, dovrebbe invece chiedersi cosa l'ha fatta andare in crisi e ripartire da lì.
Se vuole approfondire -non vedo da dove scrive- può contattarmi e fissare un appuntamento, o comunque le suggerisco di contattare un collega della sua zona.
Cordiali saluti
Dott.ssa Claudia Popolillo

Claudia Popolillo - Studio Logos Psicologo a Lodi

213 Risposte

227 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 AGO 2014

Caro Nino, comprendo benissimo il tuo attuale conflitto che nasce dal fatto di aver scoperto nella tua ex fidanzata una qualità inaspettata: la comprensione! Ti suggerisco di farne tesoro e senza perdere tempo prezioso, rivolgiti ad un/a professionista di persona con cui trovare la necessaria chiarezza in te stesso. Resto comunque a tua disposizione per eventuali, successivi chiarimenti.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

653 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 AGO 2014

Gentile Nino,
questo avvenimento le offre l'opportunità di comprendere le sue paure e i suoi vissuti relativi alla relazione. Evidentemente quell'aut-aut ("o ci sposiamo o ci lasciamo") non è stato una cosa positiva per lei. Il punto non è accettare necessariamente l'idea di sposarsi, ma capire perché è restio all'idea del matrimonio, quali sono i timori che la bloccano. Dopodiché lei potrà fare le sue scelte, ma in maniera consapevole e cosciente. Contatti un terapeuta della sua zona e inizi senza paura questo viaggio dentro se stesso.

La saluto cordialmente,

dott. Andrea Epifani - Bologna

Dott. Andrea Epifani Psicologo a Bologna

17 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 AGO 2014

Caro Nino, se continua ad ignorare i suoi veri sentimenti e desideri, come stava facendo sposandosi pur non essendo convinto, rischia di buttare la sua vita alle ortiche, non crede?
Le suggerisco di farsi aiutare seriamente da uno psicoterapeuta per capire cosa lei veramente vuole, indipendentemente dai desideri altrui,
In bocca al lupo e buona ricerca
Dott. Dario Grigoli
Pinerolo

Dario Dott. Grigoli Psicologo a Pinerolo

139 Risposte

126 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 AGO 2014

Gentile Nino
è perfettamente comprensibile il suo stato d'animo perché una scelta per essere veramente consapevole necessita della confluenza di tantissime variabili. Innanzitutto un percorso di maturazione psico-affettiva individuale e di coppia, ma anche una certa sincronia dei tempi. A tal proposito sento di congratularmi con lei per il coraggio che ha manifestato scegliendo di fermarsi anziché continuare su per un sentiero dove sentiva che non stava camminando con le sue gambe, questo non significa che non potrà riprendere lo stesso cammino accanto alla stessa persona, ma quando lo farà, lo farà con una maggiore consapevolezza, avendo coscienza dell'impegno e dei sacrifici che richiedono la costruzione di un rapporto di coppia solido e di una famiglia tutta sua della quale si sentirà responsabile. E' probabile che la sua fidanzata già da tempo si sentisse pronta ad affrontare tutto ciò, mentre forse lei aveva ancora bisogno di immaginare più chiaramente la sua nuova vita, di visualizzare se stesso come marito e come padre. Per questo motivo, quando lei farà la sua scelta, avrà tutte le probabilità di essere quella giusta. Un aiuto a leggere più chiaramente nella sua vita affettiva sia passata, presente e anche futura le potrebbe essere molto utile. Potrebbe ricercare un collega psicologo nella sua zona o richiedere una consulenza on-line di poche sedute che potrebbe effettuare da casa. Maggiori informazioni sulla consulenza on line la può trovare anche sul mio sito professionale.
cordiali saluti
dott.ssa Maria Giovanna Zocco

Dr.ssa Maria Giovanna Zocco Psicologo a Modica

162 Risposte

265 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25600

domande

Risposte 90200

Risposte