Perché sento che le persone non riconoscono il mio valore?

Inviata da marinella · 24 mar 2015 Autostima

Salve a tutti. Sono una donna di 29 anni, un po' insicura. Sto scrivendo la tesi di laurea magistrale ma mi blocco spesso, mi autosaboto in ogni modo. Da poco ho interrotto una storia di 9 anni. Tante volte, anche nella mia passata relazione, ho sentito di non essere abbastanza apprezzata per le cose belle che ho dentro. É come se nascondessi un tesoro che le persone non vedono, e il fatto che non lo vedano né lo apprezzino come io vorrei mi fa soffrire. Mi do da fare per gli altri spesso in modo disinteressato... Non lo faccio per piaggeria, ma perche in linea con la mia indole, eppure spesso tutto ciò viene ignorato o guardato con sospetto, ed io ne soffro molto. Mi sento superiore e sprecata in certi contesti, sebbene veda e riesca ad apprezzare le cose belle (caratteriali) degli altri. Non so perché mi sento cosi, mi sento in colpa per questo, ma al contempo riesco a mostrare umiltà. Grazie mille a tutti!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 MAR 2015

Buongiorno Marinella,
forse il tuo "autosabotarti" nella stesura della tesi si verifica anche in altri contesti, magari senza che tu te ne renda conto, e da qui deriva il tuo malessere. O forse la tua insicurezza deriva proprio dal non riuscire a concludere il tuo percorso di studio, non per incapacità, ma a causa di una specie di blocco. E temi che gli altri ti giudichino per questo.
Ovviamente a distanza e in poche righe è difficile dare una risposta precisa. Ti consiglio comunque due cose:
- imponi a te stessa di concludere la tesi, scrivi ogni giorno almeno una pagina, oppure leggi un articolo, vedrai che ti abituerai al tipo di lavoro e il blocco se ne andrà
- sei una donna in gamba, ti piace aiutare gli altri, sai riconoscere le loro caratteristiche positive e, ovviamente, ti dispiace se gli altri non vedono quanto di positivo c'è in te. Non sentirti in colpa per questo: è normale provare anche sentimenti negativi, ambivalenti, l'importante è anzi saperli riconoscere e accettarli per non esserne sopraffatti
In bocca al lupo

Valentina Sala - Monza

Dott.ssa Valentina Sala Psicologo a Monza

7 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 MAR 2015

Evidentemente non hai ancora trovato gente di livello che possa apprezzare la tua persona, prova a cambiare gli ambienti che frequenti.
Saluti
Gianni

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 MAR 2015

Gentile Marinella, mi colpisce il termine che ha utilizzato per descrivere ciò che fa con la sua tesi: "mi autosaboto". Racchiude probabilmente la consapevolezza di far qualcosa che incosciamente manifesta ciò che sente (la paura di riuscire?) e ciò che inconsapevolmente ha inciso nella sua storia (non farcela? non riuscire?). Di fatto anche la sua storia, dopo 9 anni ha avuto in questo stesso periodo una conclusione. Rifletta su come il mancato apprezzamento da parte degli altri non sia specchio di un meccanismo per cui è per prima lei stessa che non si permette di apprezzarsi, che non si permette di riconoscesi valore e quindi successo. Molto spesso, accade questo. Ciò che succede nella relazione con gli altri è specchio della relazione che abbiamo con noi stessi. E ci occupiamo così "incondizionatamente " degli altri perchè è ciò che vorremmo gli altri facessero per noi, dopo che, grazie al nostro darci a loro, ci vivano come degli d'amore, stima, affetto. Ma chi può darci tutto ciò se per primi non siamo noi stessi?
Spero che questi interrogativi possano aiutarla in un inizio di esplorazione di alcuni vissuti.
Un cordiale saluto,
dott.ssa Annalisa Sammaciccio, psicologa psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Sammaciccio Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

24 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 MAR 2015

Buongiorno Marinella
Spesso lavorando con persone che, come lei, sono deluse e non si sentono considerate nel rapporto con gli altri, scopro che nemmeno loro hanno una grande considerazione di se stesse.
È così che piano piano arriviamo a parlare di sicurezza e autostima e dei rapporti familiari che hanno contribuito a costruire ciò che siamo.
Credo che questo possa aiutarla a capire anche il suo blocco negli studi e forse anche nel rapporto di coppia.
Le insicurezze, infatti, ci bloccano e non ci permettono di andare avanti nei nostri progetti di vita autonoma, come finire gli studi e costruire una storia stabile con un'altra persona.
Penso che possa esserle utile affrontare questa fase della sua vita con un professionista in un percorso psicologico mirato.
Un caro saluto e in bocca al lupo per le sue conquiste future!
Dott.ssa Marzia Calvanelli

Dott.ssa Marzia Calvanelli Psicologo a Bologna

3 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 MAR 2015

Cara Marinella.
Essere sottovalutati dagli altri è un perenne destino che assale tragicamente i giovani nel nostro paese. È normale sperare che gli altri ci apprezzino, ma purtroppo spesso è rischioso basare la propria autostima sul giudizio degli altri, perché in quel caso la nostra sicurezza dipende da noi e non da loro.
Cerca di trarre il piacere prevalentemente da ciò che fai e non dal giudizio che gli altri vi danno, perché se è vero che sei insicura sul tuo valore, lo sei ancora di più su quello degli altri, visto che conosciamo meglio noi stessi che loro.
È buono che tu riesca ad apprezzare qualcosa negli altri, perché è un qualcosa che ti dà piacere, come è buono che tu ti descriva di indole altruista, il che mi fa pensare che per forse non ti forzi troppo e non ti autoflagelli nell'aiutare il prossimo e che lo fai perché ti piace, anche se umanamente ti aspetti anche un po' di riconoscenza.

Tancredi Pascucci, Roma

Dott.tancredi Pascucci Psicologo a Roma

30 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAR 2015

Buongiorno Marinella,
sicuramente lei ha già iniziato a riflettere sul suo modo di relazionarsi con gli altri. Lei infatti non descrive tanto dei fatti, quanto piuttosto le sue modalità di stare in relazione con gli altri e le sue difficoltà in questo senso.
Credo che potrebbe essere per lei importante approfondire questa riflessione con l'aiuto di un terapeuta e molto utile potrebbe essere anche iniziare una terapia con i fiori di Bach.
Cordiali saluti
D.ssa Ilaria Di Nasso - Pisa

Dott.ssa Ilaria Di Nasso Psicologo a Pisa

14 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2015

Cara Marinella,
come psicologa e psicoterapeuta ho imparato a dare grande importanza alle parole e nel tuo post due espressioni mi hanno colpita particolarmente: "mi autosaboto in ogni modo" e "come se nascondessi un tesoro che le persone non vedono". E' curioso perchè entrambe sono azioni compiute da te e dirette a te stessa delle quali, tuttavia, lamenti le conseguenze negative. Capisco che hai iniziato una riflessione personale e profonda e ti invito a proseguire su questa strada. Uno psicoterapeuta può essere un buon compagno di viaggio e un aiuto per fare chiarezza. Pensaci...

Dssa Daniela Sirtori - Monza

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

218 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84200

Risposte