Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perché questo ragazzo si comporta così?

Inviata da Eva il 21 feb 2016 Terapia di coppia

Salve, da poco tempo ho conosciuto un ragazzo di un paio d'anni più piccolo di me.
Lui mostra un totale rifiuto per la scuola, ha una situazione familiare a dir poco spaventosa (e, di conseguenza, i genitori non gli dedicano alcuna attenzione e gli lasciano fare ciò che vuole), comincia a bere alla mattina e spesso prosegue fino a tarda notte, ha già avuto un gran numero di denunce e quant'altro.
Chiunque lo conosce, ma non credo abbia degli amici veri; i più non lo sopportano, ed i pochi che lo considerano di compagnia non lo coinvolgono in nulla, e non cercano di aiutarlo.
Io credo che si senta molto solo, e che il suo comportamento sia finalizzato ad attirare su di sé l'attenzione degli altri - ed in special modo dei genitori.
So che non mi riguarda direttamente e che non posso arrogarmi capacità non di mia competenza, ma a me fa una gran tenerezza e vorrei tanto aiutarlo, farlo sentire meno solo, fargli capire che non è necessario che si comporti così.
Ma ogni volta che ci provo lui sembra rifiutare il mio aiuto, e parla in maniera tale da sembrare convinto che ciò che fa sia giusto.
Cosa posso fare?
Grazie mille!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Eva
questo ragazzo si trova in una situazione molto difficile e,purtroppo, destinata ad aggravarsi ancora proprio per i motivi che tu descrivi e cioè per il fatto che beve e per il fatto che si autogiustifica ed è molto lontano dal voler raggiungere consapevolezza dei suoi problemi.
E' anche possibile che dietro tutto questo ci sia una qualche patologia in atto, chiaramente causata dal clima familiare in cui è vissuto o quanto altro.
Difficile dire come tu potresti auitarlo, perché, vedi, nessuno può aiutare altri che non vogliano aiutarsi a loro volta.
Solo chi accetta di essere aiutatato può essere aiutato, altrimenti è tempo perso e forse guai per te.
Anche il fatto che gli stessi amici si siano allontanati la dice lunga...non credo che siano tutti cattivi ragazzi e che abbiano voluto allontanarlo, però nemmeno va bene coinvolgersi con persone che magari, volendo vivere nei loro guai, trascinano poi in varie problematiche anche te.
Quindi attenzione.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6715 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Eva,
non ci dici la tua età né quella di questo ragazzo.
Le tue riflessioni sono abbastanza corrette ed hai un animo nobile e sensibile alla sofferenza altrui tanto che vorresti fare qualcosa per lui ma per poterlo fare dovresti prima di tutto "sintonizzarti" empaticamente con lui, stabilire una relazione amicale di fiducia e sperare poi di potergli essere utile sia pure solo a livello emotivo.
E' una operazione complessa, delicata e per te anche potenzialmente rischiosa richiedendo un equilibrio e una struttura che probabilmente non ancora hai.
Penso sia sufficiente non evitarlo, dargli un pò di conforto se mostra di apprezzarlo e magari dirgli che potrebbe smettere di annebbiarsi nell'alcool e cercare un aiuto qualificato per questo problema di dipendenza e per gli altri problemi correlati.
Eva, accontentati di questo, non possiamo fare i miracoli anche se a volte dispiace!...
Un caro saluto.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6564 Risposte

18379 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Eva,

diverse sono le possibilità di aiuto che può indicargli, ma non so se sarà disposto a condividere con te il suo malessere e a ascoltarti.

Può rivolgersi al servizio pubblico ove degli specialisti possono essergli di aiuto: NOA, Ncleo Operativo di Alcologia.
Oppure esistono delle ass di auto mutuo aiuto che possono fornire sostegno alle persone che soffrono di questa dipendenza: Alcolisti Anonimi

Non riferisci l'età che hai tu e l'età di questo ragazzo...

Si può provare a stare vicino a chi soffre, ma non ci si può sostituire: non si può curare il mal di vivere altrui. Non possiamo salvare nessuno, ma solo noi stessi.

Si può offrire vicinanza e ascolto e dare indicazioni. Stop.

In bocca al lupo!

Dott.ssa Cristina Fumi
psicologa-psicoterapeuta Milano

Dott.ssa Cristina Fumi Psicologo a Milano

232 Risposte

228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Eva,
la situazione è complessa in quanto se questo ragazzo si comporta così, come giustamente ha rilevato Lei stessa, è perchè c'è un disagio profondo. Dire a una persona che quello è il comportamento sbagliato, senza conoscerlo bene, può far sorgere solo risposte difensive e proprie giustificazioni, mentre l'ascolto attento e sensibile che non impone giudizi e correttivi può sortire in una apertura per fiducia e comprendere, così, perchè il giovane si fà così del male. Poi, più avanti nell'amicizia, si potrà esprimere il proprio parere per il bene dell'altro.
Spero di averle dato degli spunti di riflessione.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Eva, non ci scrivi quanti anni hai e quanti ne ha il ragazzo che vorresti aiutare.
Cosa succederebbe se gli chiedessi se c'è qualcosa che puoi fare per lui?

A volte, quando si propone un aiuto, non si propone quello desiderato dalla persona e dare la possibilità di esprime cosa potrebbe avere utilità e fare piacere è un'alternativa.

E'anche possibile che lui non desideri nessuna forma di aiuto e allora non sarà possibile fare nulla.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2020 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77800

Risposte