Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perché quando sto con altre persone sono sempre silenzioso?

Inviata da Daniele il 13 ott 2019

Ciao a tutti, sono Daniele, un ragazzo di 21 anni e ho un problema che mi porto fin da piccolo ma credo sia arrivato il momento di risolverlo. Sono sempre stato un tipo molto silenzioso e questo è dovuto a varie problematiche, prima di tutto fin da piccolo sono sempre stato molto timido, non mi avvicinavo agli altri bimbi perché non sapevo come approcciarmi, temevo di farlo in modo sbagliato e avevo paura, quindi, di essere visto come un tipo strano e in più non riuscivo ad accettare l'idea di poter stare antipatico a qualcuno, volevo stare simpatico a tutti, avere la stima di tutti, infatti mi demoralizzo facilmente quando viene fatta una critica alla mia persona e ci rimugino nel tempo (sono problemi che mi porto tuttora), inoltre, io ho sempre avuto degli interessi diversi dalla maggior parte delle persone e ho sempre evitato di parlare dei miei interessi per la paura di non essere considerato interessante e mi risulta difficile trovare persone con i miei stessi interessi. Quindi mi ritrovo a 21 anni senza grandi amicizie e la cosa col tempo mi sta portando tristezza e voglia di non fare niente e mi chiedo quale sia la soluzione a ciò, se in realtà la colpa di tutto questo è mia e sono io quello sbagliato, mi chiedo se sia un problema di timidezza, di non riuscirsi a sbloccare, di non sentirsi a proprio agio o se sono io che sono poco interessante e magari ho meno interessi degli altri (anche se molte volte vedo che gli altri ragazzi non parlano di un vero e proprio argomento ma di scherzi e battute) o se semplicemente mi piace parlare di altre cose e devo ancora trovare le persone come me.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Daniele,
da quel che lei scrive, sembrerebbe che la sua timidezza la porti ad annullarsi nel contesto sociale, per paura di essere attaccato e soprattutto di non sapersi difendere. In realtà, il fatto stesso che lei non "parli tanto per parlare" o che abbia interessi completamente diversi dagli altri, mostra una distinzione che, di per sé, è diversità, ma in un senso positivo e non negativo, come intende lei.
Ma per comprendere al meglio le origini della sua timidezza che influisce, e non poco, la sua vita sociale, bisognerebbe esplorare le aree della sua infanzia, ed è per questo che le consiglio di iniziare un percorso terapeutico che possa mettere in evidenza le problematiche, affrontarle e permetterle di vivere in tranquillità la sua esperienza giornaliera nel sociale.
Inoltre, per quanto riguarda i suoi interessi particolari (da quel che dice lei), potrei consigliarle di partire con qualche ricerca su dei forum specifici (ne esistono tanti e per ogni tipo di interesse), in modo da poter dialogare con persone simili negli interessi e, magari, riuscire anche a trovare qualcuno con cui poter instaurare una buona amicizia.

Cordiali saluti

Dott. Emmanuele Rosito

Dott. Emmanuele Rosito Psicologo a Guglionesi

96 Risposte

243 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno la timidezza può essere superata reagendo e cercando di socializzare invece la scarsa autostima che mi sembra di intravedere richiede un percorso lungo . Un collega psicologo psicoterapeuta potrebbe aiutarla.
Cordiali saluti dott.ssa Bonaria Peri psicologa psicoterapeuta

Studio di Psicologia dott.ssa Peri Bonaria Psicologo a Marina di Massa

59 Risposte

14 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Daniele,
mi pare dal suo racconto che lei abbia un importante paura del rifiuto e della non accettazione dagli altri, il che la porta all’annullamento della sua soggettività, ostacolando così il suo benessere. Le consiglio allora di intraprendere un percorso psicoterapeutico al fine di capire bene i processi avvenuti nel suo percorso evolutivo che l‘hanno portato a sviluppare tali credenze e ad avere un atteggiamento timido di fronte alle relazioni sociali. Inoltre, sarebbe importante lavorare sulla sua autostima perché lei possa autoaffermare i suoi interessi come validi e passibili di condivisione con gli altri.

Cordiali saluti,
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

323 Risposte

122 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Daniele,
sicuramente i problemi di inibizione e timidezza, iniziati già nell'infanzia, hanno avuto una continuità nell'attuale adolescenza e giovinezza e sulle loro cause sarebbe bene andare ad indagare in un percorso di psicoterapia per poterle eventualmente rimuovere.
In ogni caso, sulla base di una buona autostima personale da costruire in questo modo, le competenze sociali si acquisiscono accettando il confronto con gli altri che ci si augura stimolante per background socio-culturale e caratteriale ma ciò può dipendere da molte variabili per cui, a mio parere, per non ritrovarsi isolati e senza amici, occorre anche una certa dose di tolleranza e flessibilità.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6600 Risposte

18483 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte