Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perchè nonostante sia stato ingannato, penso ancora a lei?

Inviata da Salvatore · 23 lug 2015 Terapia di coppia

Mi sono sposato che lei era incinta, mi convinse che il padre ero io, non fu così e dopo 20 anni di inganno ora so la verità. Nonostante ci siamo separati non ho voluto infierire su di lei anche se ho subito altre sue angherie e negazioni dell'evidenza. Ora ho una nuova compagna che mi ha dato una bambina bellissima mia. Ad un anno dalla separazione penso spesso ad un posto dove ci incontravamo da fidanzati con la mia ex moglie e la penso come in un sogno come a volergli chiedere del perché di quest'inganno che ha rovinato tanti anni della mia vita, vi sembrerà strano ma penso a lei con animo sereno senza rancore e penso di lei quel viso innocente di quando era ragazza .. credetemi un dolore immenso .. perché questo ..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 LUG 2015

Buongiorno gentile Salvatore,
la sua testimonianza è importante e la ringrazio per averla condivisa. Ci dice che pensa alla sua ex moglie senza rancore, in modo sereno, questo potrebbe significare che lei ha elaborato dentro di sè quel periodo della sua vita cosi intenso e anche tragico. Il dolore che prova ha radice nella nostra condizione di umani e forse sarà difficile estirparlo del tutto ma nel suo caso potrebbe essere legato anche a se stesso, a lei che ha amato senza condizioni, con speranza, con aspettative sane verso quella relazione. Il dolore verso quella parte di sè che ha dovuto mettere a tacere, che ha dovuto frustrare in sè. La vita le ha dato altro e l'ha ripagata sulla sua capacità d'amare e questo è magnifico!

Le faccio tanti cari auguri di buon proseguimento a lei e alla sua famigliola!

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2818 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 AGO 2015

Buongiorno Salvatore,
mi sono chiesta se la figlia (non biologica) è stata cresciuta da lei come padre, se sa la verità sulla sua nascita, se la frequenta. Ora lei ha una figlia "sua" ma è importante che la vita dell'altra "figlia" sia tutelata e non rovinata dall'inganno degli adulti che l'hanno cresciuta. Il suo dolore immenso ha bisogno di un trattamento psicoterapico di tipo sistemico familiare.
Lo cerchi nella sua zona.

Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2015

Gentile Salvatore,
il fatto di ripensare alla sua ex moglie (e soprattutto di ripensarla ragazza) potrebbe indurre a credere che non sia ancora riuscito ad elaborare e metabolizzare la ferita causata dall'inganno e la perdita che ne è conseguita. Si concentri sulla sua vita attuale,sulla sua nuova famiglia e sul benessere che le arreca ma si conceda l'opportunità (magari in un percorso psicologico) di riguardare a questo episodio della sua vita e a quello che per lei ha significato...solo in questo modo lo potrà accantonare definitivamente.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1034 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2015

Gentile Salvatore,

nonostante "l'inganno", la delusione, la fine di una relazione e l'inizio di un'altra, che ha permesso la nascita della sua bellissima bambina, sembra impossibile dimenticare una storia d'amore durata 20 anni, che sicuramente avrà compreso tanti momenti teneri e piacevoli oltre a quelli negativi. Se fossi in lei non mi preoccuperei più di tanto, perché è impossibile per chiunque cancellare la memoria come riavvolgere un nastro. Il suo desiderio di addivenire ad un chiarimento, inoltre, non sembra poi così assurdo, certo va valutato in base alle contingenze.
Non credo che il suo caso necessiti di una psicoterapia ma forse potrebbe avvalersi di un supporto psicologico per rivedere in chiave critica gli episodi del suo passato e vivere serenamente il suo presente. Valuti questa possibilità, le basterebbero poche sedute di counseling (circa 8). A disposizione

Cordiali Saluti

dott.ssa Silvia Picazio

Dott.ssa Silvia Picazio Psicologo a Roma

343 Risposte

122 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2015

20 anni non si cancellano in un giorno, ed è perfettamente normale che lei provi questo dolore. Lei ha subito un inganno che le ha fatto molto male, e in quel momento, forse non è riuscito a perdonare, ma poi lo ha fatto, infatti se pensa a lei senza rancore, questo significa che ha perdonato. Questa separazione è come un lutto che lei deve superare, il tempo aggiusterà le cose. Intanto ha una nuova compagna ed una sua bambina alla quale dovrà riversare il suo amore. Pensi a lei e vada avanti. La sua capacità di donare amore e di perdonare la aiuterà senz'altro nel suo futuro percorso di vita. Un saluto caro. dr Sergio Rossi

Dott. Sergio Rossi Psicologo a Spoleto

190 Risposte

99 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 LUG 2015

Caro Salvatore, nei rimpianti ci si trova una forma struggente di bellezza, non saprei dirle il perché, forse perché è un tempo ormai andato e si tende a ricordare solo l'aspetto migliore; si vuole immortalarlo come punto d'inizio di qualcosa che non poteva non andar bene ed invece ha deluso.

Non sempre le storie evolvono come si immaginano e non sempre vi si può porre rimedio tornando indietro, e non ci riuscirà stando fermo su questo ricordo che le fa solo male mentre dovrebbe finalmente essere felice.
Non le dico di sorvolarci, non potrebbe, ma può reinvestire quel dolore immenso in gioia per la nuova nascita, nella soddisfazione di essere diventato padre, di essere amato e di avere progetti futuri per lei e la sua bambina.

Cordiali saluti.
Dott.ssa Annalisa Iovane

Dott.ssa Annalisa Iovane Psicologo a Roma

138 Risposte

108 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 LUG 2015

Caro Salvatore,
la chiave del suo messsaggio mi sembra trovarsi nella sua frase: "penso di lei quel viso innocente di quando era ragazza".

Il dolore immenso si riferisce ad un sogno infranto. La verità è stata una pesante verità e potrebbe inconsapevolmente proteggersi tornando indietro nel tempo e cercando conferma nel viso innocente che non vi sono stati inganni e tradimenti.

Viva il presente e consideri l'opportunità di rivolgersi ad uno psicologo per elaborare la perdita di fiducia e la perdita di una parte di sè causate dalla scoperta dell'inganno.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2058 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte