Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perché non riesco più a fare l'amore con il mio ragazzo?

Inviata da Sara il 14 nov 2014 Problemi sessuali

Buonasera,
il mio problema è molto simile a quello di altri utenti ma è anche molto particolare per la situazione che sto vivendo. Ho 23 anni e da 3 circa non riesco più a provare nessuna attrazione verso il mio ragazzo. I primi due anni ho incolpato il forte stress e sono riuscita a fingere ed andare avanti. Quest'ultimo anno sono completamente bloccata e quando lui mi chiede che cosa mi prende non riesco a rispondere. Ho pensato di essere io il problema, di non avere più attrazione verso gli uomini in generale e quindi ho deciso di non fargliene parola. In realtà due anni fa, mentre lavoravo in un ristorante ho conosciuto un ragazzo molto interessante e verso di lui sentivo di provare attrazione sessuale e mentale per cui ho capito di essere a posto. é possibile che io veda il mio compagno come un fratello e non riesca ad avere rapporti con lui per questo motivo? Ed è possibile che io mi stufi facilmente delle relazioni durature preferendo i primi incontri e il primo corteggiamento?? Ma sopratutto posso fare un'intera vita così? premetto che il mio ragazzo è molto presente, molto premuroso e pieno di attenzioni. Mi fa sentire da sempre una principessa

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Sara
quindi tu sono tre anni che stai con questo ragazzo e da un anno l'attrazione sessuale per lui si è esaurita.
Probabilmente questa è la risposta del tuo corpo e della tua mente a difficoltà nel vostro rapporto e forse qualcosa si è "spezzato".
Prova a pensare a cosa può essere stato a farti perdere interesse per lui.
E' anche possibile che , fin dall'inizio; non sia stata presente una vera e propria affinità tra voi.
Tu hai verificato che con altri l'attrazione c'è, quindi il problema è nella relazione con lui e non in una tua incapacità di "risposta".
Una consulenza di verifica con un collega puoi farla e anche farla in coppia può aiutare a chiarire il problema.
Io penso che la relazione si sia esaurita.
Cordiali saluti
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6715 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

ciao sara, spesso quando siamo in crisi in realtà abbiamo già scelto di non stare più con quella persona. probabilmente è questo il tuo caso, e magari hai difficoltà ad accettare una storia che è finita perchè fa male. se non c'è più l'attrazione fisica è normale che la passione e i sentimenti vengono meno. le domande che tu stessa hai posto penso che potresti rileggerle sotto forma di affermazioni in quanto spesso nelle domande che poniamo c'è già la risposta ma facciamo fatica a riconoscerle come tali e provare a rifletterci. questo è il mio pensiero sulla base di ciò che ho letto ovviamente sono necessarie ulteriori informazioni per avere un quadro più chiaro. un caro saluto. dott.ssa navarra caterina

Dott.ssa Caterina NAVARRA Psicologo a La Spezia

7 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Credo che dovresti fare chiarezza sui tuoi sentimenti verso di lui, sei ancora innamorata? O la vostra relazione è più simile a quella di due amici o fratelli....Cerca di dedicare un momento a te stessa per riflettere sulla vostra relazione e il suo futuro

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Secondo me dovresti semplicemente fare chiarezza sui sentimenti che provi per il tuo ragazzo? Sei sicura di essere ancora innamorata di lui o la vostra storia va avanti per abitudine...Cerca di fare chiarezza dentro di te

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Sara,
quando il rapporto si fa stabile e duraturo, è fisiologico che ci sia un rallentamento dell'attività sessuale e una minore attrazione verso chi, un tempo, ci suscitava emozioni forti. Tuttavia, lei parla di una totale "assenza" di libido, piuttosto che di una sua riduzione, che va avanti ormai da molto tempo.
Le sarebbe utile mettere un pò di ordine nei suoi sentimenti: è ancora innamorata di quest'uomo? sente con lui un legame fraterno?
Purtroppo, è difficile poterle essere di aiuto con un consulto online. Le suggerisco, pertanto, se non ci avesse già pensato, di chiedere una consulenza ad uno psicologo psicoterapeuta della sua zona che potrebbe aiutarla a fare un pò di chiarezza e a capire eventualmente come procedere.

Buona giornata

Dott.ssa Valentina Nappo Psicologo a Napoli

41 Risposte

107 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Le suggerisco la lettura diL'amore è una droga leggera, che spiega molto semplicemente la dinamica fisiologica e psichica del desiderio e della passione. Normalmente un processo di eccitazione(legato alla fase iniziale di un rapporto) dura max 18 mesi(dicono gli esperi) e poi la dinamica dell'attrazione si evolve xon altre modalità. Detto questo le sue riflessioni sono pertinenti e sottolineano la sua necessità di uscire dalla nebbia ed avere consapevolezza su ciò che prova e vuole dal rapporto. A volte non significa che il rapporto è finito ma che ci sono delle difficoltà o soggettive o di interazione. Le consiglio una consulenza psicologica per comprendere meglio il suo disagio e trovarvi rimedio. Buone cose Dottssa Rosanna Tartarelli

Dott.ssa Rosanna Tartarelli Psicologo a Lucca

113 Risposte

78 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Sara,
per rispondere a tutte le tue domande ci vorrebbero altrettante informazioni su di te, sulla tua relazione, sul forte stress provato ecc. Mentre posso dirti con certezza ,rispondendo alla tua domanda "posso fare un'intera vita così?", ciò dipende da te, da quanto sei disposta a capire di te stessa e quanto volontà e curiosità hai per andare a fondo nei tuoi problemi. Se sei disposta ti consiglio di rivolgerti ad uno psicologo per far maggior chiarezza. Dott.sa Paola Madesani

Dott.sa Paola Madesani Psicologo a Brescia

82 Risposte

133 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sara,
non tutte le donne sono in grado di provare stessi sentimenti per due persone diverse quindi eccitarsi per loro. Quali meccanismi ostano e eventualmente come superarli a suo vantaggio è la risposta competente sotto forma di consulenza che un capace psicoterapeuta potrà darle dopo opportuna valutazione clinica della situazione e delle sue caratteristiche psicologiche
dr paolo zucconi sessuologo e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1554 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sara,
ci hai detto poco della tua storia, come vi siete conosciuti, come era il vostro rapporto in precedenza ecc.. IL vostro potrebbe essere un problema di scarsa comunicazione oppure qualcosa di più serio che vi porta verso l'incompatibilità.
Uno psicoterapeuta può aiutarvi facilmente nel primo caso, mentre nel secondo i tentativi per migliorare il rapporto sarebbero più difficili. In ogni caso le conviene consultarlo perchè la crisi dura da molto, è evidentemente profonda e lasciata a se stessa rischia di peggiorare.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

701 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Sara,
lei ci pone domande precise che però presuppongono una conoscenza della persona che da qui, con pochi elementi, risulta difficile soddisfare. Probabilmente lei sta sulla strada giusta per capire cosa le sta succedendo, appare con una buona capacità introspettiva e questo potrebbe essere un buon punto di partenza per un percorso psicologico alla scoperta di sè, delle sue esigenze, verso la risoluzione del suo disagio.
Che ne pensa?
Cordialmente

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sara, come tu anticipavi, quello che segnali è un problema abastanza diffuso. Per poterti dare una risposta e un aiuto, bisognerebbe approfondire diversi aspetti: come era la sintonia sessuale con il tuo ragazzo all'inizio? Cosa ti attraeva e cosa no? Quando è intervenuto il calo del desiderio nei suoi confronti? Come è il tuo rapporto personale con la sessualità? Che fantasie hai? E via dicendo. La vostra situazione andrebbe valutata da un sessuologo clinico, perché non ci provi? O non ci provate insieme? Potrete essere aiutati efficacacemente.
un saluto
Maria Rita Milesi
Psicologa Psicoterapeuta a Bergamo e a Milano

Dr.ssa Maria Rita Milesi Psicologo a Bergamo

140 Risposte

187 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77800

Risposte