Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perché non riesco ad andare dal ginecologo?

Inviata da Anna il 1 giu 2014 Terapia di coppia

Buongiorno, vorrei chiedere un consiglio... E' una questione molto importante per me ed un argomento delicato. Ho 23 anni e non ho mai fatto una visita ginecologica. Purtroppo però ora forse mi toccherà farne una visto che a causa di un antibiotico mi sa che mi sono beccata una bella infezione. Lo so cosa potreste pensare, che forse avrei dovuto fare una visita dopo i miei primi rapporti sessuali eppure sono sempre stata molto ribelle ai medici. Secondo voi perchè ho questo atteggiamento? Qual è il mio problema psicologico? Nel senso, all'idea di dover essere costretta ad andare dal ginecologo per questo problema, mi sembra come una violenza, come se un uomo (andrò sicuramente da un uomo perchè mi sembrano molto più competetenti rispetto alle donne) mi metta le mani addosso contro la mia volontà! Scusate, forse faccio dei ragionamenti banali e da immatura, eppure è una cosa che continuo a pensare... In più il mio fidanzato ci tiene che vada e mi vuole accompagnare... ma la cosa mi mette ancora più in imbarazzo.. lo so che lui non vedrà mentre verrò visitata, ma non dovrebbe essere una cosa soltanto mia personale della quale non rendere conto a nessuno?? Voi cosa ne pensate? Faccio dei pensieri brutti.... lo so che il mio ragazzo mi vuole accompagnare perchè mi vuole bene (si è addirittura offerto di pagarmi la visita) però nella mia testa io penso che lo faccia solo per godere a vedermi in un momento di debolezza e imbarazzo! La vivo così.. ho terribilmente bisogno di un vostro parere e conforto! Per favore aiutatemi!! Secondo voi la visita ginecologica è una cosa che dovrebbe essere vissuta solo dalla donna, oppure anche dal compagno? E' una cosa che andrebbe condivisa in un rapporto di coppia? Tra l'altro al mio ragazzo ho mentito dicendo che una visita in passato l'avevo già fatta, ma non è così. Se il ginecologo mi chiedesse se è la mia prima visita, secondo voi, se dico che ne ho fatta una in passato... lui scenderà nei dettagli?? capirà che in realtà è la prima volta che vado da un ginecologo?? Che domande fa generalmente il ginecologo?? E come si svolge la visita?? Ringrazio tutti coloro che risponderanno senza giudicarmi e con gentilezza! Un saluto e Buona continuazione!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Anna,
se parlarne col tuo ragazzo non ti aiuta ad essere più serena prova a fare qualche seduta con una terapeuta per vedere più chiaro dentro di te.

Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

715 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Andare da un medico pone quasi sempre in una condizione di scoperta di sè in particolare della propria situazione di salute. Tali condizioni possono portare a atteggiamenti di vario genere e anche a stati ansiosi o di evitamento.
Lei sembra convinta del fatto che una visita di tal genere sia importante per la sua salute (ha persino deciso il genere del professionista) non sembra però convinta se condividere questo momento col suo fidanzato, cosa che la porterebbe a dover svelare la sua “bugia” di non esser stata da un ginecologo prima d’ora. Sembra che sia soprattutto ciò a porle maggiore disagio, l’andare incontro a qualcosa mai provata prima e alla possibile reazione del suo fidanzato alla scoperta di ciò.
Cordialmente

Dott.ssa Jessica Geremia Psicologo a Lonigo

25 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Anna,
in realtà molte donne rimandano la prima visita dal ginecologo. E' una visita chiaramente molto delicata, che spesso causa imbarazzo e timori nella paziente, paura del giudizio del medico se viene a sapere che è passato del tempo dal primo rapporto, timore di provare dolore o di scoprire qualcosa che non va.
La visita ginecologica è in realtà molto breve, assolutamente non dolorosa e i medici in genere sono disponibili e gentili (proprio perché consapevoli di quanto detto sopra).
Le consiglio di confrontarsi con qualche sua amica che ha già fatto la visita ginecologica, spesso le esperienze degli altri ci possono aiutare ad avere più coraggio! Oppure potrebbe chiedere informazioni sui forum presenti in rete in siti specializzati che offrono anche la possibilità di un contatto di questo tipo (un po' come questo spazio di guidapsicologi!). Sapranno certamente fornirle le migliori spiegazioni e rassicurarla.
Riguardo alla presenza o meno del suo ragazzo alla visita... probabilmente lui le ha proposto di accompagnarla per farla sentire più sicura, ma dalle sue parole sembrerebbe essere ulteriore motivo di imbarazzo e di difficoltà nell'affrontare la visita.
Se non se la sente, è giusto che lei affronti la visita da sola.
Saluti,

dott.ssa Irene Onnis, psicologa psicoterapeuta ipnotista - Milano

Dott.ssa Irene Onnis - Psicoterapeuta, Terapeuta EMDR Psicologo a Milano

16 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Anna,lo psicologo non deve mai giudicare!!!Altrimenti che psicologo è????
Forse però qualcuno l'ha giudicata parecchio in passato.....può essere?Qualcuno in casa è un po' critico?Da quello che scrive sulla competenza professionale maschile...mi chiedo:ha modelli femminili deboli?ci sono dei maschilisti in casa che però le danno più sicurezza?Chi glielo dice che gli uomini sono più competenti?Ci sono delle donne bravissime!!!!!Non è il genere che fa,ma la persona e la professionalità,no????Se vive male una visita da un uomo,perchè non prende in considerazione di andare da una donna???Perché non ce la fa a dire al suo fidanzato che vuole andare da sola perché in imbarazzo?Ha tutte le ragioni!!!!!!!Ha tutti i diritti!!!!!E' il suo corpo,la sua intimità,la sua privacy,la difenda!!!!!!E non faccia mai quello che vive come una violenza!!!Fa bene a rispettarsi,deve solo avere il coraggio di dirselo!!!

Dott.ssa Carolina Rizzi Psicologo a Milano

49 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15900

psicologi

domande 20300

domande

Risposte 80000

Risposte