Perchè non riesco a vivere le relazioni più serenamente e con leggerezza?

Inviata da francesco__27 · 10 ago 2020

Salve sono Francesco ed ho 27 anni, agli inizi dell'anno scorso ho chiuso una storia di circa 4 anni, dopo vari tira e molla, nonostante ne sia uscito a pezzi ho ritrovato me stesso inizialmente e col passare del tempo ho finalmente fatto chiarezza su ciò che era stato ed il perchè non fosse andata bene, mettendoci cosi una pietra sopra, nonostante ancora oggi ma molto più di rado mi torna alla mente ma nella maniera giusta solo come piacevole ricordo in quanto anche se travagliata penso sia stato ad oggi la persona che ho veramente amato. Quello che mi ha aiutato tanto a rialzarmi è stato trovare un ottimo lavoro, trovato grazie al superamento di 3 colloqui selettivi, e nel quale ho ritrovato il mio stare bene a tante persone e imparando moltissime cose ogni giorno. Da quel periodo di ripresa e l'inizio di questo lavoro ho passato un anno e poco più dedicandomi solo a quello e alle uscite con gli amici, dando priorità al mio obbiettivo di farmi assumere fisso e trovare la mia indipendenza totale tralasciando quasi completamente la sfera amorosa. Sembrava mi bastasse questo anche se il desiderio di amare di nuovo e stavolta nel modo giusto è sempre con me. Tutto questo fino a pochi mesi fa quando conosco una ragazza con la quale inizio una frequentazione. Inizialmente tutto perfetto grande intesa forte attrazione fisica, comincio dopo pochi giorni a passare quasi tutte le notti a casa sua, conosco i suoi inevitabilmente abitandole accanto. Lei mi dava mille attenzioni e a me questo piaceva, ma non riuscivo a ricambiare alla pari quasi l'ho frenata in alcune cose in quanto volevo fare le cose passo dopo passo. Passati i primi giorni perfetti, lei ha avuto degli atteggiamenti che un pò mi hanno messo pressione ad esempio una mattina mi rimproverò di non averla avvertita del mio arrivo a lavoro (alle 7) con un messaggio, chiamandomi dicendo che era in tachicardia che a lei non sta bene questa cosa e che dovevo pensare di più a lei, questo ed un altro rimprovero simile mi hanno frenato ulteriormente, nonostante ho cercato di rassicurarla sul fatto che nonostante posso non mandare un messaggio il mio interesse era vivo. Questi problemi a lei sono pesati e tanto, ma io espresso il mio pensiero ho cercato di passarci su. Nonostante questo proseguiamo la frequentazione con alti e bassi quasi tutti i giorni, cene fuori, passeggiate mare quasi sempre finendo a dormire da lei. Ma anche se nel complesso stiamo bene sia io che lei ci siamo un pò freddati. Subito dopo lei comincia ad essere sempre più nervosa, aggressiva, sembra che qualsiasi cosa le dica o faccia la innervosisca. Lei ha addirittura degli sfoghi dovuti allo stress, io nonostante cerchi di farla stare bene, ogni giorno mi dice che sta sempre peggio, fino a dirmi di voler star da sola e di essere confusa, apprezzando il mio volerle star vicino ma in questo momento vuole star sola, non attribuendo le colpe a me. Io pur dispiaciuto accetto, ma nei suoi giorni di silenzio comincio a colpevolizzarmi di non aver dimostrato quanto lei il mio interesse e di aver sottovalutato alcune cose. Non resistendo la contatto e cerco di farglielo capire, al che lei arriva a ripetermi che vuole star da sola e che addirittura la stavo soffocando ed era meglio chiudere. Ad oggi abbiamo chiuso in questo modo e non so il perchè ci sto male, anche se ci siamo frequentati per due mesi ed abbiamo anche avuto questi problemi. Perchè sento di non aver dato abbastanza? Perchè mi rimprovero di non essere stato in grado di farla stare bene? Perchè sono giorni che non penso ad altro e questo mi scombina tutto il resto?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30000

domande

Risposte 102200

Risposte