Perchè non riesco a uscire di casa?

Inviata da Emanuele Basile · 19 nov 2016 Psicologia risorse umane e lavoro

Buongiorno, vivo questa situazione ormai da anni:
Sono già 4 anni e mezzo che non lavoro, a parte 2 mesi quest'anno in un call center.
Proprio non mi va di lavorare da dipendente, sento di avere delle enormi potenzialità che non riesco a sfruttare, e, alla fine non faccio niente. Ho tante idee, regolarmente, che presa ognuna singolarmente potrebbe funzionare, per un po' mi ci metto, mi informo su come fare per realizzare quell'idea, ma poi, dopo qualche giorno, visto che si tratta di una realizzazione per cui ci vorrebbero dei mesi, rinuncio. Il più delle volte la notte non riesco a dormire, a volte ci provo e mi agito, mi sento accalorato, come se avessi qualcosa da fare. Non dormo, mi sento come se dovessi fare qualcosa prima di dormire, o comunque sono consapevole che durante il giorno non ho concluso niente e mi sento triste, bloccato, spesso penso al suicidio ma non potrei mai farlo davvero, anche perchè ci sono persone che distruggerei facendo un gesto del genere, persone che mi amano. Sento che le persone che mi circondano non possano aiutarmi e non chiedo aiuto a loro. Ho una fidanzata che abita a circa 500 metri da casa dei miei, dove vivo, e si e no ci vediamo 2 volte a settimana, perchè non mi va di uscire. Sono bloccato in un circolo vizioso, durante il giorno non faccio niente, mi sento triste e non riesco a dormire e così vedo film, finchè il mio corpo stremato non mi obbliga a dormire, spesso non prima delle 6 del mattino ma a volte sono arivato anche a stare sveglio fino alle 13, senza dormire la notte. Non so davvero più cosa fare, spero che voi capiate cosa mi succede e mi diate un aiuto, grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 NOV 2016

Gentile Lele,
I suoi sintomi (l'umore, i ritmi del sonno-veglia, l'isolamento, i brutti pensieri) e la sua situazione di vita attuale andrebbero considerati seriamente. Come anche lei comprenderà non esiste una pillola magica, qui ci si limita a un vago orientamento, senza avere a disposizione informazioni fondamentali.
Ad esempio, evita di uscire perché l'idea di farlo le incute ansia, paura? E quelle due volte a settimana che lo fa come si trova fuori casa?


L'aspetto della pianificazione della sua vita in progetti che non trovano realizzazione è a mio parere il nucleo centrale della sua condizione.
Non occorre progettare cose che abbiano piani di attuazione a lungo termine, o che necessitano di strumenti spesso non in possesso.
In questo momento, infatti, il suo obiettivo primario dovrebbe essere quello di trovarsi una attività che la porti fuori casa anche 3-4 volte a settimana, le permetta di crearsi una rete fuori fatta di cose e persone, facendo emergere chi è davvero Lele.
Arrivare a fare ciò dopo tanto tempo potrebbe richiedere un sostegno, sia realista nel considerare anche dove può farcela da solo, poiché si rivelerebbe un ulteriore piano abbandonato. Chieda aiuto a un professionista che può trovare al consultorio o in privato.
Resto a sua disposizione, nella speranza di esserle stata utile.
Dr.ssa CourrierCaro Domenico,
Le assicuro che ci sono molti professionisti seri, che non giudicano i pazienti e che utilizzano un metodo valido di terapia.
Al di là delle spiegazioni razionali che lei dà dell'inefficacia del suo terapeuta, dovrebbe soffermarsi sull'affinita' emotiva che si instaura con lui. Sembra quasi che lei abbia continuato la terapia per due anni per rispondere ad una regola imposta ("lo psicogo diceva cosi..."). La psicoterapia è un grosso impegno, certamente, ci sono alti e bassi, ci sono momenti di incazzatura, ma il feeling che si instaura con il terapeuta dovrebbe essere il collante.
Resto a sua disposizione!
Dr.ssa Courrier

Anonimo-154222 Psicologo a Padova

79 Risposte

250 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88350

Risposte