Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perché non riesco a stare sola?

Inviata da Sola il 20 ott 2019

Ho 29 anni, una bimba di 3 e convivo da 4. Il mio problema è il rapporto che si è venuto a creare con lui da qualche anno; è stato fuori per lavoro e mentre io crescevo la bimba lui mi ha ignorata ed allo stesso tempo si è divertito e flirtato con un’altra.. tornato da questa prima esperienza fuori vengo a sapere questa cosa ma lui dice e sostiene di non avermi mai tradita, di avere la coscienza a posto. Io non mi fido, lui lo sa ma non fa nulla per dimostrarmi il contrario. E non si tratta solo di tradimento o meno, lui mente su ogni cosa, anche le stupidaggini; ed è irritante. Dice che mi ama solo quando stiamo in intimità, cosa che non accade più frequentemente come prima perché molto spesso lo rifiuto tanto che sento fastidio se mi tocca o sfiora. E allora mi domando perché non riesco ad andarmene, perché continuo ad arrabbiarmi e rovinarmi le giornate se siamo al capolinea? Inizio a pensare di essere tra quelle persone che non sanno stare sole, non so come uscirne.. forse ho paura di ricominciare, di fallire..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Sola, credo che abbia ben inquadrato la situazione: è consapevole che questa storia le procura solo malessere ma ha paura di cambiare, non ha fiducia in sé e teme di fallire. L'insicurezza la sta costringendo ad adattarsi; per cui le consiglio di lavorare su stessa per sviluppare una maggiore fiducia in se stessa e scegliere delle relazioni che la fanno sentire veramente amata.
Saluti
Dr Lauritano Domenico Gerardo

Dott. Lauritano Domenico Gerardo Psicologo a Sorrento

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve, noto che si è definita Sola, non so se è il suo nome oppure è un nome fittizio che ha ideato per la piattaforma. Questa cosa mi fa pensare al posto che lei concede a se stessa e alla sua vita, come quello che concede agli altri (bambina e compagno). Dal racconto emerge che uno spazio comunicativo per voi due, cercando di parlare di quello che è accaduto o accade sia un po’ carente o meglio è molto accesa la voce del litigio e della discussione. Questo, forse, lascia poco spazio alla comprensione di quello che succede a lei e a voi come coppia/famiglia.
Sarebbe importante per lei dedicarsi del tempo e dello spazio per comprendere meglio i suoi desideri differenziandoli dai suoi bisogni. Inoltre, dando un significato alla storia con “lui”, avete una figlia insieme e mandare tutto in frantumi potrebbe non essere la soluzione migliore, la potrebbe aiutare a fare chiarezza rispetto a quello che lei vuole.
Le consiglierei un percorso terapeutico in modo da esplorare meglio tutto questo, concedendosi dello spazio per capire i suoi movimenti, in modo da riuscire ad appartenere a se stessa come alla famiglia che è riuscita a costruire senza scivolare in definizioni sterili definendosi “incapace di stare da sola”. Definizioni troppo riduzioniste che non la aiutano a cogliere gli svariati aspetti di se stessa e di quello che sta vivendo.
Cordialmente
Dott.ssa M. Zampogna
Roma

Dott.ssa Mariacarmela Zampogna Psicologo a Roma

3 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79300

Risposte