perche non riesco a stare serena?

Inviata da giulia · 13 apr 2015 Autorealizzazione e orientamiento personale

Ho una famiglia che fa schifo mio padre e come se fosse un bambino non è un padre normale che ti dice cos' hai come stai o ti incoraggia o esce con la famiglia non lo sopporto prende in giro quando ero grossa perche ero grossa ora che sono magra non hai culo non hai tette ,e da fastidio come avere dei bulletti in casa ah si ovviamente non ci voleva, figli non ne voleva ha tradito mia mamma due volte anche tuttora ma non mi importa piu ,mia mamma mi ha raccontato che da piccola c era mio fratello che piangeva e ha spaccato una porta perche gli dava fastidio e io andavo sotto il tavolo ,i miei fratelli due bulli anche loro prese in giro e io per rabbia piangevo e mi chiudevo in camera poi uno mi ha presa per il collo e mi ha messa al muro e spinta per terra e io li sempre a piangere che altro modo di sfogarmi?l altro anche lui qualche schiaffo mi ha presa per il braccio e mi ha lasciato il segno della stretta finché mene sono andata da mia zia mia mamma ha saputo dire solo è un coglione ,cmq non mi hanno mai mandata in ospedale ,delle volte mi ha chiuso anche in camera e io gli dicevo mi butto dalla finestra e rispondeva non mene frega fallo ..mia mamma invece è l unica decente anche se non è che mi incoraggia neanache lei se prendo un bel voto non si congratula invece se prendo voti brutti mi rompe poi lei si confida con me dei suoi problemi d amore e io le do dei consigli e la faccio ragionare aiutandola a riflettere comunque sono molto insicura sono sempre stata timida e fragile alle medie un periodo ho avuto dei compagni che mi prendevano in giro nonostante avessi due amiche fantastiche poi una professoressa che cel aveva con me e mi ha bocciata cose le mie amiche sono andate alle superiori e io sono rimasta li ancora un anno..poi le mie superiori le ho fatte che stavo via tutta la settimana anche se non vedevo l ora di venire a casa perche stare li dentro mi sentivo di essere in prigione si andava a scuola otto ore e si poteva uscire una volta alla settimana e non fa per me lo odio impazzisco devo essere libera di uscire quando ne ho bisogno ,poi non sono mai riuscita a legare bene con la maggiorparte delle persone della mia età perche li trovavo immaturi e i loro discorsi stupidi, ho legato molto fino a creare una grande amicizia solo con una mia compagna di classe piu matura e un ragazzo bravissimo in matematica ..una volta in convito il mio ragazzo mi ha lasciata e ho pianto per ore e mi sono tagliata sulla coscia perche avevo troppo dolore dentro di me e preferivo sentire quelle fisico oppure tiravo pugni all armadio non sono andata all ospedale cmq ma perche sono così debole e insicura sensibilissima dovrei fare la cameriera ma quando vedo tutta quella gente entrare mi viene panico ansia poi sono piena di rabbia ora vorrei andare in Germania a lavorare per imparare il mestiere perche ho fatto solo stage ,però il mio ragazzo non puo venire ho pensato di andare da sola per la prima volta nella mia vita voglio farmi coraggio voglio fare una scelta difficile magari mi faccio le ossa cosa dovrei fare ?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 APR 2015

Buongiorno gentile Giulia,
ho letto attentamente il suo scritto dove emerge una sofferenza protratta nel tempo che le impedisce di crescere serenamente. Di lei stessa dice di essersi sentita timida e fragile ed è cosi che nel profondo lei è ancora, fragile e timida, e gli atti lesivi che si tende a procurare ricalcano la situazione di non ascolto della sua persona in famiglia, come se diventando "bulla" di se stessa possa acquistare sicurezza. Ma non è cosi che funzioniamo, cosi non fà altro che infliggersi le stesse punizioni che conosce già. Quando a fine scritto dice " magari mi faccio le ossa" in relazione al viaggio in Germania, non fà altro che riproporre a se stessa la strategia dei bulli: Parole forti, punizioni, violenza... Il suggerimento è quello di valutare un percorso di psicoterapia prima di prendere decisioni affrettate. Può rivolgersi alla sua ASL di appartenenza e farsi seguire il prima possibile. Non si trascuri.

Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2824 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamiento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16800

psicologi

domande 23650

domande

Risposte 85500

Risposte