Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perché non riesco a piangere? Cosa mi succede?

Inviata da Adele · 28 nov 2017 Psicologia risorse umane e lavoro

Gentili psicologi, vorrei rivolgervi una domanda forse semplice ma alla quale non trovo risposta. Perché non riesco più a piangere? Mi succede da qualche mese a questa parte, è come se mi sentissi apatica e non riuscissi ad esprimere i miei sentimenti. Quali possono essere le cause? E le soluzioni? Addirittura piango in sogno e questo mi fa pensare che ne ho bisogno ma proprio non riesco. Ci sto male perché avrei bisogno di sfogarmi e invece niente....ho un magone e un po' dentro sempre più insopportabile. Sarà diventata come una pietra?! Vi ringrazio in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 NOV 2017

Gentile Adele,
è probabile che lei identifichi il pianto come un segnale di debolezza e che non accetti a livello razionale e cosciente questa possibilità per cui ci riesce solo nei sogni.
Ovviamente andrebbero indagati i motivi di questa sua difficoltà e per questo è necessario un percorso di psicoterapia che le consiglio.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6881 Risposte

19181 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2017

Gentile Adele,
Piangere permette di scaricare la tensione emotiva, in alcune situazioni può avvenire un congelamento delle emozioni impedendo il fluire delle medesime.
Associa qualche evento per questo blocco emozionale? Nei sogni quali sensazioni, emozioni ricorda? Come vive le emozioni in genere?
Resto a disposizione
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2628 Risposte

2185 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2017

Gentile Adele,
il campo delle emozioni è vastissimo. Si può piangere di felicità, di tristezza, di rabbia...il pianto, cosi come altre modalità, sono manifestazioni di emozioni sottostante che dovremmo essere capaci di riconoscere per dargli un senso. Un psicoterapia sicuramente potrebbe aiutarla molto in questo percorso di consapevolezza emotiva, partendo magari proprio dal momento in cui lei dice di non essere riuscita a piangere più, diventando apatica, ecc
Rimango a sua disposizione, augurandole una buona giornata.
Dott. Fabio Madeo

Dott. Fabio Madeo Psicologo a Roma

42 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2017

Buongiorno Adele,
piangere è un modo di esprimere quanto avviene dentro di noi, un modo per lasciar fluire le nostre emozioni.
A volte avviene come un blocco, ed è quello che le sta accadendo attualmente.
Possono essere tante le cause, per questo motivo le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo per comprendere meglio cosa le sta accadendo, in modo da ristabilire una sorta di equilibrio.
Per qualsiasi informazione resto a disposizione,
Cordiali saluti.
Dott.ssa Claudia Giusi Giuffrida

Dott.ssa Claudia Giusi Giuffrida Psicologo a Aci Castello

28 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2017

Gentile Adele, il pianto è una manifestazione comportamentale che spesso aiuta a esprimere il vissuto emotivo. È difficile dire come mai lei stia sperimentando questo blocco, l'ipotesi è che sia accaduto qualcosa con cui si inibisce questa manifestazione. Credo che un percorso, anche consulenziale e non necessariamente terapeutico, possa aiutarla a far luce sulle motivazioni alla base della difficoltà e sulle risorse che ha per ristabilire un equilibrio tra comportamento e emozioni.
Resto a disposizione per possibili chiarimenti

Dott.ssa Enrica Sabatino Psicologo a Aprilia

19 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 NOV 2017

Buonasera,
Quali sono le emozioni che non riesce ad esprimere? Cosa è successo l'ultima volta che ha pianto?
Potrebbe essersi inibita rispetto a questa manifestazione delle tristezza.
Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti
Cordiali saluti
Dott.ssa Federica Citarei

Dott.ssa Federica Citarei Psicologo a Terni

16 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16400

psicologi

domande 22500

domande

Risposte 83650

Risposte