perché non mi riesco a capirmi?

Inviata da Sonia · 11 gen 2019 Crisi adolescenziali

Buongiorno sono Sonia.
Sono una ragazza solare e simpatica dipende da come mi sai prendere ma abbastanza socievole con tutti.
Con certe persone in particolare una, ovvero
il mio ex non riesco ad esprimere ciò che io sono veramente. Quando mi capita di incontrarlo mi chiudo in me stessa avendo poi un espressione da arrabbiata tanto che ogni volta devo sentirmi dire la
solita domanda ‘ma che ti rode?’ quando sto con lui non riesco nemmeno a guardarlo dritto negli occhi o a sorreggere una discussione perché é come se mi sentissi una nullità, una cessa, una cretina davanti a lui. E lui infatti ha una impressione di me totalmente diversa di ciò che sono veramente e ne risento davvero molto perché non so come dimostrargli che io
non sono così.
Inoltre certe volte sono da sola e mi capita di vedermi allo specchio e di non accettare come sono vedendomi come un mostro (devo dire che ricevo parecchi complimenti per il mio aspetto da altre persone) ma io mi continuo a vedere come una persona con mille difetti tanto che certe volte scoppio anche a piangere come una cretina.
Non mi capisco non so cosa mi succede e perché non riesco ad accattermi.
sono passati tre anni circa e sono ancora fissata con il mio ex nonostante é stata una relazione di 3/4 mesi e quando si avvicinano altre opportunità di conoscere ragazzi non mi ci impegno pensando che tutto sia banale. Oppure appena conosco un altro ragazzo lo
paragono al mio ex e scartandolo subito. Non mi riesco ad aprire piú a nessuno avendo 16 anni,
al posto di coltivare esperienze le evito. Nonostante io abbia dei buoni propositi istintivamente mi viene da reagire così.
Non so veramente come gestire questa situazione e come gestire il
mio modo di fare

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 GEN 2019

Cara Sonia,
direi che alla base di tutto c'è una bassissima autostima che la porta a rifiutare il suo aspetto fisico mentre questo è apprezzato da altri, a rimanere ancorata al suo ex, malgrado la vostra relazione sia durata pochissimo, e questo rimanere legato al suo ex non la porta a stare bene, soprattutto non la porta ad essere veramente se stessa, ovvero più autentica, che mi sembra un tema centrale della lettera.
Per aumentare l'autostima e riappacificarsi col suo corpo sarebbe utile una psicoterapia analitica con un analista della sua zona o presente sul sito ma che usi Skype.
MI faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Dott. Angelo Feggi Psicologo a Genova

473 Risposte

787 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2019

Gentile Sonia, nel tuo caso non è una risposta facile, cioè non basta qualche consiglio per cambiare strada. E' necessario, come giustamente precisa il Collega, che tu lavori per accrescere la tua autostima e la consapevolezza del tuo valore, questi pianti sono proprio ingiustificati. Inoltre potresti avere una certa fragilità di base, anche se magari ben nascosta. Per tutto questo sarebbe opportuno che tu ti affidassi ad un valido/a psicoterapeuta. Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

1004 Risposte

412 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2019

Buonasera Sonia,
Nella tua preoccupata lettera mi colpisce parecchio notare quanto spesso fai riferimento al tuo ex, ma soprattutto quanto sia diventato per te il metro di misura e il termine di paragone di tutte le persone che potresti frequentare in futuro e di tutte le relazioni che potresti avere, a cui poi tra l'altro rinunci. Rifletti su come e perché il vostro rapporto è finito, prova anche a chiederti se anche prima di questa breve ma importante relazione eri già così insoddisfatta del tuo aspetto e così bloccata nel tuo comportamento verso di lui. Come mai secondo te, e a partire da quali momenti della tua vita hai iniziato a non stimarti una persona piacevole e positiva malgrado i segnali di apprezzamento e ammirazione che ricevi? Se non riesci a fare chiarezza e a superare questo periodo difficile ti consiglio di parlarne con un professionista della tua zona. Ti faccio tanti auguri Sonia. Sono disponibile a ricevere da te domande e chiarimenti se ti va.
Un saluto.
Dott.ssa Paola Trombetti
psicologa psicoterapeuta Narni Terni

Dott.ssa Paola Trombetti Psicologo a Narni

53 Risposte

37 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte