Perché non accetto la fine della mia storia?

Inviata da Valentina · 15 giu 2016 Terapia di coppia

Ciao sono Valentina, sono stata lasciata qualche giorno fa dal mio fidanzato, ho enormi difficoltà nel superare questo lutto. Io di Firenze, 30 anni con un figlio, lui di Volterra più piccolo di 4 anni, sognatore, amante dei viaggi. Siamo stati insieme 5 mesi...tanti sacrifici da parte di entrambi, durante i quali ho tentato 4/5 volte di allontanarlo per paure e insicurezze mie...lui quindi si è trovato a vivere sempre con il pensiero e l'ansia di potermi perdere da un momento all'altro...a fine marzo ha deciso di lasciare il posto di lavoro a tempo indeterminato per andare a fare la stagione al mare...questo è il stato per me problematico, gli ho fatto paranoie perché comunque non ero tranquilla e da aprile che ha iniziato il lavoro in questo campeggio ci sono stati svariati problemi, litigi con la sorella di lui perché per cercare di aiutarla essendo sulla cattiva strada ho intromesso sua mamma, e lui giustamente non ha gradito. Litigi su litigi e mi ha detto: è finita. Mi ha detto che sta meglio senza di me. Che ormai è lontano di testa, non è più vicino a me. Che non è più innamorato, che si è rotto qualcosa, che con me si sarebbe dovuto adattare, che non ha paura a rimanere da solo, che spera di trovare una persona che lo renda felice, che non ha sentito la mia mancanza, che mi vuole un gran bene e che sono una persona sopra la media, ma è arrivato alla conclusione che ha sbagliato e che questa storia non doveva nemmeno iniziare. Che non ho colpe ma che lui si è fatto trascinare dalle emozioni. Mi ha detto che non mi vuole escludere dalla sua vita, che ora ci deve essere un periodo di totale distacco, che possa essere una settimana,2,3,4 non lo sa....E poi che le cose non devono essere forzate, ma spontanee e se entrambi avremo piacere a stare insieme, mangiare una pizza ecc nessun problema...io vorrei risolvere la situazione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 20 GIU 2016

Gentile Valentina,
Il suo ragazzo ha sentito il bisogno di riappropriarsi dei suoi spazi e di ridefinire le regole che sono state finora alla base del vostro rapporto. L'allontanamento serve a vederci meglio le cose, "non puoi vedere il mare quando sei nel mare". Non credo ci sia qualcosa da risolvere, credo ci sia piuttosto qualcosa sul quale riflettere, la relazione non è una cosa "data" ma qualcosa da costruire e concordare continuamente in due, buona fortuna,

Dott.ssa Codruta Ileana Terbea Psicologo a Lecce

105 Risposte

191 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26500

domande

Risposte 92200

Risposte