Perché mio figlio preferisce la nonna a me?

Inviata da Priscilla · 29 lug 2016 Psicologia sociale e legale

Quando mia mio figlio vede la nonna paterna esce pazzo, da quel momento in poi vede solo lei e non ne vuole sapere più di me, come se non esistessi più. Lo fa solo con lei, anche se lo devo lasciare a lei sta buono se e qualcun altro non vuole stare, molte volte penso che scambi un po' i ruoli e io ho molta paura di questo perché anche mia suocera è molto apprensiva e gode di questa cosa, molte volte quando poi mio figlio ad un certo punto mi viene vicino e vorrebbe venire con me lei fa la faccia strana, a volte cerca di distrarlo, pensa di conoscere mio figlio meglio di me e anche per questo non penso di lasciarglielo per un mio futuro lavoro. Ho paura che dopo venga troppo come lei, troppo pauroso, ed è troppo attaccato a lei. Mio figlio ha 12 mesi e cammina non benissimo infatti si appoggia sui muri, mobili e tutto quello che può trovare davanti a sé, ma cmq cerca di essere autonomo e io lo lascio fare standogli dietro ovviamente, quando è con lei invece le da la mano perché lei ha paura e continua a mantenerlo, poi la settimana scorsa per due giorni l'ha dovuto tenere lei per un bel po', i giorni successivi non capivo più mio figlio, irrequieto e non mi ascoltava più, e non camminava più come prima. Io cerco di dare tutta la serenità possibile a mio figlio, infatti quando c'è lei io esco di scena perché non voglio che lui senta qualche mia sensazione strana, quindi lo lascio libero. Questo però ultimamente sta accadendo anche con uno zio di mio marito, appena lo vede esce pazzo e non ne vuole sapere poi né di me né del papà ! Li non mi dà fastidio per me, per il mio ruolo ma per quello di mio marito. Non le so spiegare ma ho paura che nostro figlio poi confonda i ruoli, va bene per le preferenze, per l'attaccamento ai familiari ma non vorrei che poi noi passassimo in secondo piano. Ovviamente queste cose non le sa mio marito, perché lui adora la mamma e lo zio e quindi anche lui li propone continuamente a nostro figlio, in qualsiasi gioco "chiamiamo nonna, andiamo da nonna" quindi queste mie insicurezze e paranoie non le posso dire. Forse che dite esagero?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 LUG 2016

Cara Priscilla,
l'attaccamento ad una nonna o un zio è normalissimo. Anzi è molto bello sapere di poter fare affidamento su qualcuno con cui il bambino sta bene. Lei non esagera; direi piuttosto che è molto insicura di se stessa e questo la porta ad aver timore che il bambino preferisca la nonna e confonda i ruoli. Lo esprime ancora meglio quando dice che di suo cognato non ha paura e che potrebbe solo confonderlo con la figura paterna. Il bambino sa benissimo chi è la mamma, ovvero lei, e chi la nonna, così come il papà e lo zio. Non abbia timore di questo e si viva la maternità con calma e fiducia. Se vuole stare più serena può contattare uno specialista e capire questa insicurezza. Le auguro una buona giornata.

Dr.ssa Sonia Rossetti
Lizzano, Taranto.

Dr.ssa Sonia Rossetti Psicologo a Lizzano

73 Risposte

238 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 AGO 2016

Cara Priscilla
va bene che il bambino sia attaccato alla nonna e che la nonna sia attaccata al bambino, però, come in tutte le cose, ci deve essere equilibrio e chiarezza.
La mamma è lei e la nonna non è la mamma.
Purtroppo ho visto molte nonne che "giocano" a fare le mamme e questo non va bene .
Lungi dall'essere in competizione mamma e nonna devono entrare in sintonia e in sinergia per il bene del bambino ma le "direttive" deve darle la mamma e pure il babbo.
Le consiglio di comunicare di più con questa nonna e di dirle le sue osservazioni sul bambino.
Mostri la sua "autorità naturale" di mamma e la faccia accettare alla nonna.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6941 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 LUG 2016

Gentile Priscilla,
le sue paure sono eccessive e dovute ad insicurezze relative anche al suo ruolo materno.
E' ipotizzabile che queste paure derivino in parte anche da un probabile rapporto conflittuale o in qualche modo non troppo cordiale con sua suocera.
Le suggerisco di stare più serena e, meglio ancora, consultare uno psicoterapeuta per farsi aiutare a comprendere l'origine e superare le sue insicurezze.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6918 Risposte

19228 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte