Perché mia madre mi vuole sempre a casa?

Inviata da GiuliaR · 25 nov 2019

Salve, sono una ragazza di 22 anni e studio fuori casa in una città a 2 ore dalla mia città natale. Il mio problema è che a mia madre non va bene che io stia per molto tempo lontano da casa, non sopporta che per più di 2 settimane non torni. Vivo con il mio fidanzato, un bravissimo ragazzo che conosce, mi manca poco alla laurea e vorrei rimanere nella mia città universitaria per studiare. Sono sempre stata una brava ragazza, studiosa, non ho mai dato problemi di nessun tipo. Mia madre, ogni volta che torno a casa, e torno spesso, cerca di convincermi a rimanere a casa per più di un fine settimana, mi dice anche delle cose cattive come se lo facesse per farmi sentire in colpa. Ogni volta che discutiamo fa così e io sto malissimo, passo molte notti a piangere perché mi sento in colpa per tutte le cose che mi dice. Non ce la faccio più, ho tentato più volte di spiegarle che facendo così mi fa solo del male ma lei fa finta di niente. Nella mia città natale non ho amici, sono tutti a studiare fuori, sono sola. Entrambi i miei genitori lavorano e non ci sono quasi mai a casa, quindi anche a casa sono sola. Per questo motivo, preferisco rimanere nella mia città universitaria dove almeno sono sempre in compagnia. Non capisco cosa sbaglio, mi sembra normale che una ragazza della mia età abbia voglia di stare fuori, di esplorare e di imparare a cavarsela da sola. La mia città natale è molto piccola, non c'è niente, nessuno stimolo. Mi sento davvero molto tormentata e non so come risolvere la questione. Soffro molto e vorrei che mia madre non fosse triste ma non so come accontentare me e lei contemporaneamente. Mi dispiace molto che lei soffra ma vorrei che capisse anche il mio punto di vista.
Grazie per l'aiuto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 NOV 2019

Buongiorno Giulia, ognuno di noi ha la responsabilità di prendersi cura di se stesso e delle proprie strade. Lei non ha il dovere di accontentare sua madre o guarirla dalla sua difficoltà ad accettare un suo allontanamento, è una sua responsabilità, così come lei ha la responsabilità di fare le sue scelte nonostante possa dispiacerle per come sua madre non riesca a lasciarla seguire la sua strada, anche se non capisce il suo punto di vista o la colpevolizza. Ognuno è responsabile dei propri stati d'animo, sia lei che sua madre.

Dott. Andrea Caso Psicologo a Piano di Sorrento

44 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2019

Gentile Giulia, non credo che lei stia "sbagliando" qualcosa, sta seguendo le sue aspirazioni e progettando il suo futuro, però lo sta facendo lontano dalla sua famiglia d'origine.
Spesso i genitori, specie quelli dei "bravi ragazzi che non danno problemi di nessun tipo", vivono con disagio il momento in cui si rendono conto che il "bravo figlio" (o la "brava figlia") fanno delle scelte che vanno contro le loro aspettative, soprattutto se queste scelte li portano lontano da casa. Paradossalmente, come lei osserva, i suoi genitori lavorano e non sarebbero comunque presenti in casa con lei, eppure per sua madre l'idea di una separazione da lei, cioè di una sua autonomia in quanto figlia ormai adulta, è estremamente faticosa. Mi sembra di intuire che lei sia figlia unica e che con suo padre non ci sia questo problema (però non mi sembra nemmeno che suo padre la supporti nelle difficoltà con la mamma) Le consiglio di cercare un supporto psicologico per poter affrontare al meglio questa difficoltà relazionale che difficilmente può risolversi da sola. Molti auguri e ci riscriva se ha bisogno .

Dott.ssa Roberta Altieri Psicologo a Milano

146 Risposte

79 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102450

Risposte