Perché mia figlia ultimamente non si addormenta?

Inviata da Caterina · 14 ott 2014 Psicologia infantile

Mia figlia ha 12 anni. A periodi alterni ha dormito nel suo lettino o nel lettone: noi genitori stabilivamo ciò in base al periodo. Premesso che è una bambina con DSA.
Ultimamente stiamo cercando di imporre il ritorno nella sua cameretta ma non si addormenta più la sera. Come fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 OTT 2014

Gentile signora mamma Caterina,
uno psicoterapeuta dell'età evolutiva l'aiuterà competentemente e anche in breve tempo a fare addormentare sua figlia
dr paolo zucconi sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1589 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 OTT 2014

Buongiorno Caterina,
i motivi potrebbero essere differenti. L'intervento di uno psicoterapeuta specializzato in ambito evolutivo potrebbe aiutarla a comprendere il "perché" ma anche dare a voi genitori delle strategie utili per affrontare il momento. Sicuramente per lei non è facile " imporre" a sua figlia il ritorno nella sua camera provocando ad entrambi dispiaceri ( sia a lei che a sua figlia). Un intervento tempestivo potrebbe migliorare la situazione.
Resto a disposizione.
Dr.ssa Roberta Fuga
psicoterapeuta cognitivo-comportamentale e grafologa.

Psicologa - Psicoterapeuta e Grafologa Roma Psicologo a Roma

59 Risposte

85 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2014

Cara Caterina, dalla sua richiesta non è chiaro le motivazioni per cui decidete di far dormire vostra figlia con voi o nel suo letto; in ogni caso, se le difficoltà di sua figlia nella fase di addormentamento sono causa di malessere, può rivolgersi ad uno psicologo della sua zona, esperto in psicologia evolutiva.

Dott.ssa Alessia Picco Psicologo a Giaveno

54 Risposte

126 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2014

Gentile Caterina,
è sempre molto difficile dare dei consigli on line... Quello che mi sento di consigliarle è di stare nel lettino accanto a lei al momento del passaggio dallo stato di veglia a quello di sonno, in modo che il distacco da voi genitori sia graduale.
Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti,
dott.ssa Gerbi

Dott.ssa Martina Gerbi Psicologo a Asti

143 Risposte

262 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2014

Buongiorno Caterina
sarebbe utile avere più elementi per capire che periodo sta vivendo sua figlia. La scuola è iniziata da poco ed è possibile che a causa dei problemi di apprendimento stia vivendo una fase di stress.
Per genitori di bambini con DSA sono possibili dei brevi percorsi (10 sedute) di parent training per sostenere queste fasi di crisi del ragazzo e migliorarne l'autostima e l'indipendenza.
Sono a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Dott.ssa Negri

Anonimo-135928 Psicologo a Cologno Monzese

32 Risposte

21 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2014

Gentile Caterina, nella sua mail mancano un po' di dati utili per aiutare me e i miei colleghi a comprendere la situazione.
Come mai ci sono stati dei periodi alterni? Di quale durata? E per quale motivo?
La ringrazio se vorrà darci anche queste informazioni.
Un saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa

Dott.ssa Valentina Mossa Psicologo a Torino

159 Risposte

332 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 OTT 2014

Buongiorno gentile Caterina,
se per tutto questo tempo sua figlia ha alternato il riposo nel lettone e nel suo letto, significa che in primis voi genitori non siete stati in grado di gestire adeguatamente questa fase quotidiana del riposo. Lei usa termini come "imporre" e "dirigere" ma non è cosi' che funziona, quanto cercare di comprendere in modo flessibile le richieste dei nostri cari.Ora sua figlia è entrata nella fase adolescenziale (12 anni) e la situazione, essendo stabilizzata, vuole un cambiamento adueguato all'età. Le suggerisco di richiedere un sostegno alla genitorialità possibilmente in gruppo con altri genitori.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2845 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18100

psicologi

domande 28300

domande

Risposte 97200

Risposte