Perché mia figlia di 13 anni ha paura adormire da sola?

Inviata da Paola · 14 mar 2018 Psicologia sociale e legale

Mia figlia di 13 anni quando arriva l'ora di andare a dormire si dilunga in varie cose pur di ritardare il momento di andare a letto. Ha sempre paura che ci sia qualcuno sotto il letto, o dietro l'armadio. Ultimamente invece che rassicurarla a parole e basta, la invito ad alzarsi ed a controllare lei stessa sotto il letto e in tutti gli angoli della stanza. Non vuole sdraiarsi con di spalle la porta perché ha paura che una volta sola, sopraggiunga qualcuno da dietro all'improvviso. Quindi se la sorella maggiore non è con lei in stanza, evita di dare le spalle alla porta e dorme a pancia in su. Quando invece è con la sorella, allora si sdraia sul fianco sinistro, la sua posizione preferita, dando le spalle alla porta senza problemi. Fino ai 11 anni dormiva con me nel lettone...cominciato questa abitudine da quando il letto con le sponde era diventato piccolo, circa dai 6 anni....sono separata da quando mia figlia aveva 1 anno e la grande 7. Il padre non è mai stato molto presente, nonostante io gli chiedessi di esserlo di piu'. Non è mai stato possibile condividere un progetto educativo, lui non ha mai compreso questa importante necessità.....
Nonostante mia figlia vada molto bene a scuola e pratica uno sport a livello agonistico, con buoni risultati, mi dice che non ha molta autostima di se... Io penso che non sia consapevole delle sue qualità e capacità...dice che alcune sue coetanee " sembra che abbiano il mondo in mano". Le ho risposto che evidentemente sono più sicure. Lei dice che con chi conosce ( compagni di classe ad es.) non ha problemi, ma con chi non conosce si sente più insicura. La pediatra mi dice che si tratta di carattere; quando si sentirà pronta parlerà con cognizione di causa...
Comunque mi scuso per la lungaggine....il problema principale è quello del dormire....
Un saluto

Paola

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 MAR 2018

Gentile Paola,
fa bene a dare delle informazioni in più rispetto alla situazione in generale e ad accennare la vostra storia familiare, significa che sa che per darle una risposta e un vero aiuto è necessario saperne di più, approfondire, allargare il campo e magari tornare un po' indietro nel tempo a recuperare le radici dei problemi attuali. Per questo le suggerisco di rivolgersi ad uno psicologo della sua zona che possa aiutare lei e sua figlia non solo a superare la difficoltà nell'addormentamento ma anche a rafforzare l'immagine di sé della ragazza. Se lo desidera rimango a sua disposizione.
Un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

468 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAR 2018

Salve Paola
la situazione che descrive riguardo sua figlia è da indagare e comprendere sicuramente, ma in questa sede è difficile in quanto mancano degli elementi che potrebbero contribuire alla spiegazione del fenomeno.
Primo, la ragazza ha iniziato a dormire da sola a 11 anni, ora ne ha 13: il comportamento che descrive è comparso ora o è stato sempre presente per 2 anni?
Secondo: quali conseguenze ha la ragazza da una postura fissa durante la notte?
E ancora altro, che andrebbe indagato in seduta.
Un sostegno psicologico potrebbe rendere esplicite le dinamiche sottostanti.
Buona giornata
Dott.ssa Bracci

Dott.ssa Lorenza Maddalena Bracci Psicologo a Guagnano

72 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAR 2018

Buongiorno Paola,
capisco la sua preoccupazione per sua figlia e la necessità di trovare una risposta. Essendo stata abituata a dormire insieme a lei fino a qualche anno fa, è possibile che anche ora, pur avendo una camera propria, abbia la preferenza di non rimanere da sola.
Potrebbe essere d’aiuto lasciare la porta leggermente aperta oppure tenere in stanza qualche piccolo punto luce? Un po’ come si fa con i bambini più piccoli quando li si abitua a dormire da soli.
Per quanto riguarda la questione relativa all’autostima, è sicuramente una fase che si trovano a vivere spesso gli adolescenti che si avviano alla scoperta di loro stessi, anche attraverso il confronto con gli altri. Se volesse aiutare sua figlia in questo processo e ovviamente anche se la ragazza ne avesse desiderio o necessità, un sostegno psicologico potrebbe essere certamente un valido aiuto.
La saluto e resto a disposizione.
Dott.ssa Margherita Benni

Anonimo-159684 Psicologo a Milano

42 Risposte

11 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 MAR 2018

Salve Paola, probabilmente tramite queste paure e difficoltà sua figlia sta cercando di esprimere un disagio che non riesce a comunicare a voce. Credo che potrebbe essere per voi molto utile riferirvi ad un terapeuta che possa aiutarvi a dar senso a queste paure; in base a quanto scritto che particolarmente utile potrebbe essere riferirsi ad un terapeuta familiare così da andare ad esplorare anche elementi che possono essere connessi con la vostra storia
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento. Buona serata Daniele Regini

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

76 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte