Perché mi sento inutile per tutti?

Inviata da Paolo · 14 lug 2014 Crisi esistenziale

Buona sera a tutti
Scrivo qui perchè ho bisogno proprio di sfogarmi di tutto quello che fino adesso mi è sucesso, sono un ragazzo di 28 anni, e fino a qualche tempo fa ero felice avevo la mia compagnia dove stavo bene, ma dopo qualche tempo mi sono ritrovato completamente da solo come un cane i miei vecchi "amici" che non so nemmeno se chiamarli tali mi hanno abbandonato perchè dicono che quando esco in compagnia non offro mai i giri e scrocco solo sigarette, ma non è cosi in realtà io sono una persona ben diversa, quando potevo ho sempre offerto altre volte no ma penso sia normale non avere sempre soldi nel portafogli per poter pagare sempre per tutti o sbaglio? e quando mi ritrovavo senza le sigarette qualche volta le scroccavo ma non mi pare di avere scroccato interi pacchetti al contrario quando erano gli altri senza io le ho sempre date e non ho mai preteso che la gente mi offrisse chissà cosa, se qualche volta non pago i giri mica vuol dire che sono egoista o che qualcuno mi sta antipatico almeno credo o sono io che penso sbagliato a pensarla così?
A casa ho una situazione abbastanza disastrosa con mia madre ho sempre avuto un pessimo rapporto fatto solo di litigate per nulla, e tutto solo perchè a scuola non riuscivo ad andare bene e ho sempre avuto problemi fin dalla prima elementare.
L'unica cosa positiva è che ho un lavoro fisso e posso permettermi una certa indipendenza, ma ho trovato un lavoro che non mi piace e molte volte anche li ho svariate discussioni con i colleghi anche perchè lavoro in un ambiente che non è tra i migliori, c'è sempre un clima di competizione tra colleghi e appena ne hanno l'occasione cercano sempre di mettermi in cattiva luce cosi da farsi dare loro una promozione.
In tutto questo non so più come fare sembra che qualsiasi cosa io faccia sia sbagliata e tutte le altre persone intorno a me continuano solo a lamentarsi di me e basta vorrei uscire da questa situazione abbastanza disastrosa ma non so nemmeno da che parte iniziare da qualche tempo poi mangio pochissimo e sono sempre in ansia fumo tantissimo anche se so che non fa bene ma almeno mi rilasso la notte dormo molto poco e il mio umore è sempre dei piu pessimi, alcune persone dicono che dovrei reagire ma non so come e nemmeno da che parte iniziare per poter cambiare le cose, ho pensato di andare da qualche psicologo o psichiatra per capire se veramente ho dei problemi a rapportami con le altre persone ma da quelli da cui sono andato i prezzi erano abbastanza proibitivi chiedo a qualcuno se ha mai dovuto affrontare una situazione come la mia e cosa ha fatto per uscirne so che è sbagliato piangersi adosso ma per adesso l'unica cosa che posso fare è piangere perchè mi sento una persona inutile mi sento di aver sbagliato tutto di avere rovinato tutto io non so piu come fare veramente scusate lo sfogo e la lunghezza del mio post spero che qualcuno possa capirmi e possa darmi qualche indicazione visto che ormai sono solo e mi sento inutile come non mi era mai capitato prima nella vita.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 LUG 2014

Buongiorno Paolo,
un aspetto importante da valutare nella presentazione di un nuovo caso sono le ridondanze che rilevano alcuni schemi relazionali che ci accompagnano. Nel suo caso sembra riptersi uno schema nel quale:
- percepisce di non andare bene
- da cui probabilmente ne scaturisce una rabbia
- che fa peggiora i rapporti e quindi la fa sentire "ancora più sola"

Questo schema lo ritrovo sia quando parla delle elementari, sia quando parla dei compagni, sia quando parla della madre, sia quando parla del lavoro.

Tutto per dire che sicuramente un supporto psicologico anzi psicoterapeutico potrebbe veramente aiutarla ad uscire da questo circolo vizioso.
ben inteso: non le sto dicendo per l'ennesima volta che lei non va bene,anzi le sto dicendo di diventare protagonista della sua vita e non di essere vissuto dalla vita passivamente. un supporto la può aiutare ad abbandonare questi schemi che fino ad ora non le hanno portato fortuna...
le auguro sentitamente di stare meglio e nel caso consideri la mia risposta scelga uno psicoterapeuta cognitivista
a mio modesto parere potrebbe aiutarla più velocemente a ristrutturare certi schemi relazionali.
Ma cmq qualsiasi psicoterapeuta bravo sarà in grado...

Dott. Edoardo Savoldi Psicologo a Codogno

12 Risposte

59 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 APR 2015

Ciao Paolo,
della sua richiesta/sfogo si può notare l'oscillazione tra l'espressione di rabbia e critica verso gli altri(i suoi amici, sua madre, i suoi colleghi) e, dall'altra, il vissuto di inutilità e autoaccusa. L'attenzione delle sue domande è centrata spesso sulla richiesta di un consenso e approvazione dall'esterno, un invito per gli altri a giudicare cosa è sbagliato e giusto. Forse per lei, oggi, essere attento a ciò che gli altri pensano, la fa soffermare molto su ciò che gli altri desiderano da lei e mi viene di chiederle: cosa desidera lei per se stesso? Può essere oggi desideroso di capire qualcosa in più di se stesso e può rivolgersi sicuramente a un professionista che la accompagni nel desiderio di accrescere la sua consapevolezza di se stesso.
La saluto,
dott. Caruso Nicola

Dott. Nicola Caruso Psicologo a Napoli

7 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 LUG 2014

Salve Paolo, nella sua mail esprime bene il suo malessere, credo che lei debba rivolgersi ancora ad uno psicologo meglio se psicoterapeuta, cercando magari di non pensare troppo ai costi della cura, tanto più se lei come dice ha un lavoro fisso e vive ancora in famiglia. Non credo che in questo momento ci sia per lei migliore investimento sulla sua saluta mentale, affettiva e relazionale. E ancora giovane è può fare molto per lei e per il suo benessere. Quanto alle sue problematiche potrà descrivere bene e con suo giovamento quando deciderà di farsi aiutare, ogni altra indicazione da qui e con questi dati sulla sua condizione attuale e passata, rischiano di essere solamente parziali e addirittura fuorvianti.
Di certo nella sua città troverà dei professionisti in grado di aiutarla,
Buona ricerca
Dott.Dario Grigoli
Pinerolo

Dario Dott. Grigoli Psicologo a Pinerolo

138 Risposte

123 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23000

domande

Risposte 84400

Risposte