Perchè le femmine non amano i maschi timidi e riservati

Inviata da Pino. 11 feb 2019 4 Risposte

Salve, ho 34 anni
da che ricordi sono sempre stato timido, riservato, taciturno, dal temperamento flemmatico.
Uno dei miei caratteri più marcati è una apparente imperturbabilità che cela una spiccata sensibilità, mi commuovo molto facilmente, posso anche arrivare a svenire a seguito di prolungati periodi di stress emotivo, in sintesi sono estremamente emotivo.
Questi aspetti del mio carattere non sono per me qualcosa di negativo, o penalizzante, anzi, ma normalmente cerco di mascherarli, perchè so che, in genere, non sono socialmente apprezzati, in particolare la spiccata sensibilita è vista come sintomo di scarsa virilità, debolezza (i maschi tendono a mettersi in una posizione di superiorità).
Dato che ormai sono quasi sicuro che alla base dell' indifferenza affettiva/sessuale dell'altro sesso nei miei confronti ci sia il mio carattere vorrei sapere perchè le femmine non sono attratte da maschi come me? Sono influenzate dal modello di maschio che gli viene proposto dall'ambiente sociale (è "bello" quello spigliato, estroverso, disinibito, loquace, insensibile etc..) in cui crescono o c'è una spiegazione di natura biologica? Vi ringrazio molto per le risposte
Un cordiale saluto

Miglior risposta

Buongiorno Pino,

non è sempre così, forse perché lei stesso è attratto da un particolare tipo di donna. Dipende molto dal suo modo di relazionarsi, da come vive le relazioni e le sue paure. Forse proietta le preoccupazioni dell'altra persona, forse non riesce ad essere se stesso. Sono molte le spiegazioni, tuttavia per poterla aiutare avrei bisogno di ulteriori elementi, della sua vita e della problematica relazionale che riporta.
Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole può scrivermi, cercherò di aiutarla.
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Pino,

non ci sono ragioni biologiche a questi fatti ma ragioni culturali e comunque non valgono invariailmente per tutti sia nel caso delle donne che degli uomini. Al contempo le sue abilità comunicative che sembrano al momento lacunose sono modificabili e non dettate dal temperamento e dal carattere che sono concetti vaghi e obsoleti.
Le consiglio assolutamente di intraprendere una psicoterapia cognitivo-comportamentale.
Mi scriva pure privatamente per qualsiasi chiarimento.

Cordiali Saluti,

Dott.ssa Silvia Picazio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 FEB 2019

Logo Dott.ssa Silvia Picazio Dott.ssa Silvia Picazio

330 Risposte

98 voti positivi

Buongiorno Pino,
purtroppo, in parte, quel che lei dice è vero...la società, attraverso i media, i social, i giornali, ci propone dei modelli a cui molti tendono ad omologarsi, per sentirsi accettati ed apprezzati. Questa però non è una verità assoluta e, cosi come lei, ci sono tanti e tanti uomini che non si riconoscono in questo modello e che non hanno nessuna voglia di conformarsi ad esso. Ricordi che la sensibilità non è sinonimo di fragilità, ma, al contrario, rappresenta una marcia in più, perché ci permette di vivere ogni esperienza con maggiore intensità, ci rende empatici ed in grado di costruire rapporti più autentici. Più che concentrarsi sul perché alcune ragazze sono attratte da certi tipi di uomini, le consiglio di vivere serenamente il suo modo di essere, senza cercare di cambiarlo o di mascherarlo all'esterno. Questo la aiuterà ad essere più spontaneo nei rapporti e a conoscere persone, e quindi anche donne, che sapranno apprezzarla così com'è!
Saluti

Dott.ssa Chiara De Sanctis

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2019

Logo Dott.ssa Chiara De Sanctis Dott.ssa Chiara De Sanctis

4 Risposte

Gentile Pino,

il modello del maschio sicuro di sé e dominante è il prodotto della cultura e, soprattutto, della società attuale che tende, in maniera stereotipata, a incasellare gli individui all'interno di categorie. Anche se le sue caratteristiche, che non definirei necessariamente di genere, di timidezza, gentilezza e sensibilità non vanno per la maggiore di questi tempi, ritengo che siano un fondamentale valore aggiunto in una persona. Sicuramente ci sono ragazze e donne che apprezzano questi aspetti, molte più di quanto lei pensa. Le suggerisco di iniziare lei stesso a valorizzare questi aspetti; a tal proposito mi sento di suggerirle una lettura che riguarda questa tematica: "Il potere nascosto degli ipersensibili" di Christel Petitcollin. Buona lettura e mi tenga aggiornato!

Cordiali saluti.

Dott. Alessandro Visini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2019

Logo Dott. Alessandro Visini Dott. Alessandro Visini

24 Risposte

22 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Mia figlia di 5 anni ama le femmine e si isola, perché?

4 Risposte, Ultima risposta il 16 Settembre 2014

Perché non riesco a relazionarmi con i ragazzi?

3 Risposte, Ultima risposta il 28 Marzo 2018

lasciare il posto

1 Risposta, Ultima risposta il 08 Giugno 2017

Ansia e orientamento sessuale

8 Risposte, Ultima risposta il 19 Dicembre 2015

Come riuscire a superare la timidezza?

3 Risposte, Ultima risposta il 07 Novembre 2016

Ossessione/i mille domande mille risposte mai una fine

12 Risposte, Ultima risposta il 06 Giugno 2015

Come capire se sono asessuale?

6 Risposte, Ultima risposta il 03 Settembre 2014