Perche' improvvisamente tutto gira attorno a mio figlio?

Inviata da r.c. · 24 lug 2013 Terapia familiare

buongiorno,
chiedo cortesemente un piccolo aiuto non avendo possibilita' di rivolgermi allo specialista
da qualche tempo mi capita una cosa abbastanza angosciante
E' un problema che ho sempre avuto ,e cioe' quando finisce un evento piacevole il giorno dopo mi spiace molto (sin da bambino il Natale) oppure una manifestazione popolare locale a cui partecipo,io la chiamo "sindrome da astinenza da evento",ma prima si esauriva nel giro di 24 ore ultimamente questa cosa si e' esacerbata quando mio figlio,12 anni,e' partito per le vacanze con la parrocchia e mi e' crollato il mondo addosso, adesso e' tornato da venti giorni ma qualsiasi cosa bella che faccio con lui il giorno dopo mi rattrista pensare che e' finita e che dovra' passare tempo qualche giorno o piu', in genere nei weekend, per avere le stesse emozioni (se vedo ad esempio un pallone mi ricorda che sabato abbiamo giocato),al punto che sarei propenso ad evitare di giocare con lui per evitare le conseguenze.
Sono felicemente sposato,ho avuto qualche problema di salute,chi non ne ha,un lavoro che non mi esalta ma lo devo fare, ed ho un'altra figlia di 20 anni,ma questo problema con lei non l'ho mai avuto mi sono rivolto anche al medico che mi ha dato degli antidepressivi che non sopporto per gli effetti collaterali,e quindi prendo ansiolitici quando proprio ho angoscia
questo in sintesi,spero, non ho parole per ringraziare e porgere cordiali saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 LUG 2013

Gentilissimo, credo valga la pena rivolgersi ad uno specialista per andare alla ricerca di quali siano i motivi profondi e inconsapevoli legati ai vissuti e alle emozioni nella dinamica di relazione con suo figlio; lei stesso ha intuizione che l'origine sia nel passato perchè già da piccolo le capitava. Tenga presente la possibilità di rivolgersi ad un professionista che lavora in ambito pubblico, basta rivolgersi all'asl della sua città. Data la situazione e la sofferenza che porta, il consulto virtuale non è sufficiente (ci sono poi tantissime altre informazioni che non ha citato ma che sono fondamentali per una comprensione più oggettiva della sua problematica). Si dia questa possibilità, di conoscersi di più, per poter prendere in mano la sua vita e decidere strade diverse verso il benessere e la serenità. La terapia farmacologica è efficace (in ogni caso è sempre uno specialista, lo psichiatra che dovrebbe occuparsi della diagnosi, non il medico di base) e può risolvere il sintomo ma è fondamentale che sia associata ad un trattamento psicologico.
Augurandole il meglio.

Dr.ssa Francesca Consonni Psicologo a Seregno

15 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 LUG 2013

Gentile Signore,
la sua angoscia e il dispiacere che prova nell'affrontare la fine di un'occasione piacevole fanno pensare a un disagio psicologico di una certa importanza, tanto più nella misura in cuiquesto la limita nel godersi l'esperienza positiva nel corso del suo svolgimento. Una consulenza psicologica le sarà senza dubbio di aiuto, per capire cosa accade dentro di lei e superare questa dificoltà, che sicuramente la condiziona nel rapporto con se stesso e con gli altri. Provi in una struttura pubblica come un consultorio o un CPS (centro psico sociale) se non ha la possibilità di rivolgersi ad un professionista privato. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

474 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 LUG 2013

Buongiorno gentile r.c.,
da qui noi possiamo solo orientare gli utenti, questo tipo di servizio non sostituisce la visita in presenza. La sua condizione denota un disagio psicologico che andrebbe valutato con attenzione. Può rivolgersi presso la Asl della sua città ma anche al servizio di psicologia e psichiatria dell'ospedale più vicino.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2833 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 LUG 2013

Caro rc,
potrebbe provare a rivolgersi a un consultorio famigliare della sua zona dove si paga solo il ticket...oppure a uno psicologo privato che sia formato con la tecnica EMDR o che le insegni delle tecniche di rilassamento.

Cordialmente,

Dr. Antonio Cisternino

Anonimo-128762 Psicologo a Torino

481 Risposte

757 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte