Perché' il mio compagno non mi considera?

Inviata da Virginia · 20 feb 2014 Terapia di coppia

Ho 29 anni e convivo da un anno con un uomo separato di 17 anni più grande di me! I problemi sono molti soprattutto a causa della ex moglie che ci annaffia di false denuncie! Ma il problema e' un altro. Lui non comunica con me,sta sempre a lavoro e a livello di coppia non viviamo normalmente,però per stare con i suoi figli corre sempre e lascia tutto,ma se sono io a chiedergli di prendersi due ore di tempo per stare con me,non se ne parla!( e' giusto che stia con i suoi figli per carità!) lui pretende molto da me,in tutte le cose domestiche (pulire,stirare,cucinare,aiuto compiti a sua figlia) ed io il pomeriggio devo anche tenere sua figlia perché non vuole stare con la madre e non sono libera di nulla! Mai una carezza mi fa,un bacio inaspettato,nemmeno a San Valentino mi ha regalato un fiore! E' molto duro con me,se gli dico che me ne torno dai miei mi risponde "e vai vai"!!! Non so che fare vi prego aiutatemi io lo amo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 FEB 2014

Buongiorno gentile Virginia,
dal suo scritto emerge la sua stanchezza e il suo stupore per non essere considerata dal suo compagno, ma secondo Lei non ci sono abbastanza segnali da parte di lui di scarsa considerazione nei suoi confronti? Lei rispetta se stessa? Gli altri significativi ci rispettano se siamo noi che ci rispettiamo altrimenti sono valide le leggi della strada con i loro soprusi .
Le suggerisco di riflettere sulla considerazione che lei stessa ha di sè. Una sostegno psicologico potrebbe aiutarla a rintracciare dentro di lei le sue priorità valoriali.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2852 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 FEB 2014

Cara Virginia,
interrogati sul perchè ami un uomo che ha più bisogno di una cameriera giovane che di una partner.
Sei giovane e intelligente, puoi trovare di meglio in ogni senso.
Manifesta questo disagio al tuo compagno, ma se c'è una chiusura, sei tu che devi amarti e rispettarti sopra ogni cosa.

Un abbraccio

D.ssa Silvia Michelini Psicologo a Roma

162 Risposte

153 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2014

Gentile signora Virginia,
è difficile entrare nel merito di un rapporto a distanza. Ancora più difficile è consigliare a distanza con poche informazioni sulla coppia. Parlare con il fidanzato apertamente esprimendo non i suoi dubbi, na soprattutto le sue esigenze di donna è fondamentale. "Elencare" ciò che lei si aspetta da lui e verificare con lui ciò che lui le puà dare. Un consulto reale tuttavia pare comunque utile, dopo aver sentito e anche praticato i consigli ricevuti on line
paolo zucconi, psicoterapeuta e sessuologo clinico comportamentale in friuli venezia giulia

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1590 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2014

Gentile Virginia,
provi a chiedere a sé stessa: "quale consiglio vorrei ricevere?", oppure "se fosse una mia amica nella mia situazione, cosa le consiglierei?" cercando risposte a queste domande, la situazione le dovrebbe sembrare molto più chiara e limpida. Forse ha paura di perderlo? Ma è disposta per amore di lui, a sacrificare esigenze sue personali? Se dovesse decidere freddamente, senza pathos, cosa sceglierebbe?
Restiamo in ascolto,
Dottor Antonino Savasta,
Pistoia.

Dottor Antonino Savasta Psicologo Clinico Psicologo a Pistoia

167 Risposte

152 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2014

Gentile Virginia,
comprendiamo le sue incertezze, ma come mai ha deciso di stare con una persona con questi atteggiamenti? Il suo partner sembra "pretendere", ma non sembra ricambiare in alcun modo. Credo sia utile parlarne insieme, magari affrontando la cosa con un terapeuta di coppia, oppure individualmente visto che lei sembra essere molto "dipendente" da questa persona. Il benessere nella coppia è dato anche dalla possibilità di creare un clima empatico, di ascolto, con ruoli non troppo rigidi.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

777 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2014

Gentile Virginia,
mettere una persona di fronte alla scelta "o me o i tuoi figli", può essere particolarmente dannoso per una relazione.
Certo è che se lei non rispetta se stessa (facendosi rispettare) il suo lui farà altrettanto.
Senza amor proprio non si può amare.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

391 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte