perchè i nostri pensieri sono in grado di modificare la realtà e le azioni

Inviata da brave hope · 1 nov 2021

ho tante di quelle cose in testa che non so bene neanche da dove cominciare per cercare di non risultare confusionaria a chi dovesse decidere di leggere questo mio "sfogo". se dovessi cercare di dare un filo logico al tutto non ci riesco...quindi mi scuso fin da subito qualora il mio racconto risultasse troppo incasinato,privo di senso e difficile da comprendere...
ci siamo conosciuti anni fa in chat,ci siamo persi e di recente ci siamo anche ritrovati...per certi aspetti ho ritrovato una persona diversa da quella che avevo conosciuto anni fa...premetto che lui è più grande di me e che è sposato. quando mi ha ricontattata avevo di fronte una persona entusiasta, felice...di aver ritrovato qualcosa che pensava ormai perso per sempre...parlavamo tanto mi cercava tanto...ogni momento della giornata ricevevo un suo messaggio o aveva spesso voglia di stare con me al telefono...insomma percepivo che c'era da parte sua voglia di sentirmi ma non solo...era molto predisposto a stare con me e a lasciarsi andare a cose molto importanti...e visto che dall'altra parte percepivo un certo interesse e una persona molto coinvolta allora ho abbassato la guardia anch'io facendogli capire che il mio interesse nei suoi confronti c'è sempre stato ma che se non mi sono mai sbilanciata è solo per rispetto della sua relazione e per non rimanere dunque ferita...insomma ci siamo sbilanciati entrambi da entrambe le parti. lui mi confessa che la situazione con la moglie è ormai degenerata,che convivono entrambi sotto lo stesso tetto ma è come se fossero separati in casa,non fanno mai nulla insieme come coppia nè come famiglia, vivono praticamente ognuno per conto proprio anche se all'interno della stessa casa. non so, forse è anche per questo che mi sono aperta un po' di più nei suoi confronti...perchè percepivo che la storia con lei era già finita, non ufficialmente in quanto è ancora tutto da definire, ma a detta sua era solo questione di tempo e presto sarebbe cambiato tutto. questo è quanto accadeva in estate. intanto io ricevo una proposta di lavoro all'estero e decido di accettare, lui temeva di perdermi...ma non è successo, anzi mi è stato molto vicino in quel periodo,se sono riuscita a vivermela bene è stato soprattutto grazie a lui, infatti è cambiato tutto quando lui ha deciso di venirmi a trovare...è lì che ci siamo visti per la prima volta dopo anni di corrispondenza telefonica...ero felice, perchè a prescindere da come sarebbe andata a lavoro,quest'esperienza mi aveva cmq portato qualcosa di bello, qualcosa che desideravo da tanto, ovvero conoscerlo di persona, vederlo e passare del tempo con lui...e percepivo la sua voglia di stare con me, di liberarsi dalle resposabilità in modo da poter essere libero di vivere a 360° una nuova avventura...ci siamo visti altre due volte...ma l'ultima volta qualcosa è cambiato...l'ho sentito freddo,distante, annoiato,come se non vedeva l'ora di andar via...anche il suo desiderio nei miei confronti sembrava essere mutato, se prima anche quando mi baciava sentivo quel forte desiderio che ti spinge ad andare oltre un semplice bacio...beh,non c'era più...era un qualcosa di più calmo,dolce...ma strano...che poi mi sono sempre chiesta se il suo fosse davvero desiderio di me o se fosse solo una cosa generale...ad ogni modo, gli ho fatto presente la cosa ma ovviamente dice che non è così che le mie sono solo sensazioni, che non era tranquillo per via degli inconvenienti che gli sono capitati, e che non riesce a godersi il momento perchè siamo sempre inseguiti da qualcosa...come treni che partono e così via...così decidiamo di vederci di nuovo per un fine settimana...da soli in modo tranquillo ma purtroppo mi arriva di nuovo la proposta di lavorare fuori e quindi non ci rivedremo...dovrò stare via per circa 6 mesi, un periodo di tempo troppo lungo e non avrò la possibilità di vederlo prima di partire,e stavolta non credo proprio che lui possa venire a trovarmi come in estate, è un posto difficile da raggiungere e con dei collegamenti pessimi...insomma da lì il mio cervello ha cominciato a pensare solo una cosa, ovvero che l'avrei perso...è come se sommassi tutta una serie di equazioni omogenee ed equivalenti, che quindi portano tutte al medesimo risultato...il fatto che non ci potremo vedere per diversi mesi,ilfatto che dovrò andare fuori,in un posto che non mi piace, e che sarò sola...e lui non avrà modo di tenermi compagnia come la prima volta...mi è stato davvero di grande aiuto e supporto morale..il fatto che lui dica sempre di volersi separare dalla moglie, ma poi di concreto non fa mai nulla per realizzare la cosa...il fatto che non mi accontento più di vederlo solo per qualche ora qua e là in giro per l'italia dove capita, ma come gli ho già detto mi piacerebbe viverlo...che non vuol dire sposarsi o programmare una convivenza insieme, certo, siamo distanti anche geograficamente quindi per forza di cose ci dovremmo avvicinare in qualche modo, ma mi basta semplicemente frequentarlo come due persone normali che hanno voglia di conoscersi e capire se davvero ci potrà essere qualcosa...insomma mi rendo conto che comincio ad avere "pretese"che forse non mi competono, per via della situazione in cui mi trovo,ma non tutto nasce da me...se lui non avesse dichiarato espressamente la sua voglia di stare con me di vivere con me e di vivermi,io non avrei cominciato a fantasticare...dunque perchè illudermi?perchè dirmi che desideri cose che non accadranno mai?e tu lo sai che non accadranno mai..o perchè non fai nulla per metterle in atto?mi rendo conto che non è facile dichiarare il fallimento di un matrimonio, e che non sia semplice lasciarsi e rimettere in discussione tutto,ma da come parla non gliene frega niente della moglie...dunque perchè continua a prendere tempo? in estate aspettava settembre a settembre aspettava ottobre ad ottobre aspetta natale e poi il "fantomatico momento giusto" per fare le cose con calma dice, non di fretta...per darle (alla moglie)tempo di sistemarsi con il lavoro...e tutto,mi rendo conto che per certe cose ci sono dei tempi da rispettare...ma è un continuo rimandare da un mese all'altro...sperando che arrivi il momento giusto, in cui tutto sarà perfetto tutto sarà a posto e lui sarà finalmente pronto a lasciarla...io sono del parere che per certe cose, la maggior parte per l'esattezza,anzi diamo proprio tutte le cose che facciamo....il momento giusto semplicemente non esiste...esiste il momento e basta...ci sono cose per cui forse non saremo mai realmente pronti finchè non ci ritroviamo costretti a doverle affrontare per forza di cose...cose che solo a pensarci ci spaventano come mulini a vento...lui non vuole andare via in momenti di rabbia come ad esemepio quando litigano e discutono,per paura di prendere decisioni affrettate...così, mettendo tutto questo insieme ho deciso io di prendere le distanze da lui. non so, è come se si fosse rotto qualcosa, non c'è più quella persona entusiasta...ho come la sensazione che lui si senta costretto a dire o fare determinate cose solo per tenermi buona, quando magari percepisce che io voglio allontanarmi da lui...ecco perchè mi dice che la vuole lasciare che si vuole allontanare da lei ecc e vivere con me...fare anche le piccole cose insieme ma secondo me, sono cose che lui non pensa realmente...e non le vuole neanche...forse tutto ciò di cui lui ha bisogno è solo un po' di leggerezza che gli permetta di evadere dalla situazione pesante in cui si trova e dalle responsabilità familiari che a volte possono risultare opprimenti per un uomo sposato...e mi rendo conto che di fronte alle mie paranoie e ai miei atteggiamenti lui tende ad allontanarsi, come biasimarlo...mi allontanerei anch'io...ma io proprio non riesco a non pensare tutto ciò, e poi come ho già detto percepisco una perdita di interesse nei miei confronti...se prima non perdeva occasione per chiamarmi e stare con me adesso mi chiama solo se percepisce che sono giù di morale o mi trova distante...così ho deciso di farmi da parte,di rinunciare a lui e dargli del tempo per pensare...per mettere a posto tutti i suoi pensieri e capire quali sono le sue priorità,per dargli modo di capire cosa è realmente importante e cosa no, gli ho chiesto di fare ordine nella sua vita a prescindere da me...e di non scrivermi fino ad allora...quando avrà risolto tutti i suoi dubbi,problemi,ecc allora mi potrà richiamare...ma lui non perde occasione per scrivermi una volta una scusa una volta un'altra...ed io temo che in questo modo lui si possa allontanare definitivamente da me...se non mi vede e non mi sente,forse non ha neanche più interesse a stare con me,perchè la voglia di vedersi va anche alimentata...io vorrei che lui sentisse la mia mancanza per capire se davvero vuol stare con me oppure no...da un lato penso che solo con la mia assenza potrà capirlo dall'altro ho paura che invece questa possa solo peggiorare le cose portandolo ad una decisione di rottura definitiva.
inoltre a breve sarà anche il suo compleanno e se fino a qualche giorno fa volevo fargli arrivare un regalo,adesso vorrei evitare di fargli anche solo gli auguri...perchè è una cosa che al momento non sento di fare...la sentirei come una cosa forzata, come un obbligo fatto solo perchè va fatto ed è giusto farlo ma non perchè ho voglia di farlo ma temo che dall'altra parte possa essere percepito come mancanza di interesse...ed inoltre potrebbe rimanerci male...
quindi non so cosa fare, forse sto sbagliando tutto...vorrei qualcosa di reale e concreto con lui, o almeno provarci...vorrei una possibilità ecco!ma dentro di me so che non accadrà mai...e allora mi domando: ma ha senso tutto ciò?non mi porterà a niente di buono, solo a perdere tempo...e da parte sua lo posso anche capire, ma perchè io devo limitarmi a perdere tempo con lui quando potrei avere qualcosa di più?ma in fin dei conti so che non avrò mai qualcosa di più,non mi riferisco solo a lui, ma in generale.io so per certo che finchè lui sarà nella mia vita io non avrò mai voglia di cercare altrove, ma è anche vero che non ho chissà quali occasioni per conoscere gente nuova, non ho amici,sono sempre sola,la mia vita sociale è praticamente nulla ma questa è un'altra storia...forse mi sono aggrappata a lui perchè lui è il meglio che mi potesse capitare negli ultimi anni, mi sono detta che forse questo è il massimo che io possa meritare...alla fine, ognuno ha sempre quello che si merita, ed io non merito mai cose belle,infatti quando mi capita qualcosa di bello pensoo sempre che sia troppo bello per essere vero e quindi dentro di me trovo mille soluzioni che mi portano apensare che non è vero. guardo i miei coetanei...vedo persone che vivono grandi amori, pronti a condividere tutto e passare l'intera esistenza insieme, con mille progetti per il futuro, io mi rendo conto che non vivrò mai una cosa simile,non vivrò mai una sensazione così grande e forte tanto da travolgerti la vita...quindi in fin dei conti la sua presenza non limita nulla nella mia vita, perchè se non ci fosse lui molto probabilmente non avrei neanche quei brevi momenti di felicità che è in grado di regalarmi...ecco perchè non ci sono occasioni migliori per me...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20550

psicologi

domande 34600

domande

Risposte 118150

Risposte