Perché ho perso la fiducia in me stessa?

Inviata da Giulia. 13 giu 2016 2 Risposte  · Ansia

Buongiorno,
ormai da 4 mesi, vivo un terribile dilemma interiore: sono iscritta alla facoltà di Mediazione linguistica, cui mi sono avvicinata inizialmente con passione. Per 6 mesi, però, ho deciso di intraprendere uno stage come impiegata, riuscendo a sostenere alcuni esami in università. Da quando ho però concluso quel lavoro (che mi occupava le giornate), rifiutando un rinnovo con l'intenzione di portare a termine l'università, mi sento smarrita.. Vorrei terminare l'università ma non mi sento in grado, gli esami che mi mancano sono i più duri da sostenere e io ho perso totalmente la fiducia nelle mie capacità.. Non so più come riattivarla e, ogni volta che mi avvicino a un libro, sento l'ansia salirmi dalla gola. Non sono mai stata una persona timorosa o ansiosa, ho sempre lottato per quello che ritenevo fosse giusto per me, ma ora non sono più sicura del percorso che ho intrapreso e sento che il tempo stia inevitabilmente passando troppo in fretta per me. Come posso uscire da questa situazione che mi toglie il sonno e mi fa vivere male?
Grazie

lavoro , male

Miglior risposta

Gentilissima Giulia,
ci sono molte strategie per gestire l'ansia puoi scegliere quella più adatta a te insieme a un esperto.
Per 6 mesi le tue giornate sono state occupate dallo stage, probabilmente attività molto diversa dallo studio sui libri. Sei mesi di cambiamento delle abitudini possono rappresentare una lunga pausa, è quindi normale incontrare delle difficoltà nel ritrovare i propri ritmi di studio!
Inoltre ora sei impegnata nella preparazione degli esami più difficili quindi stai chiedendo a te stessa uno sforzo maggiore di prima, devi avere pazienza.
Ti consiglio di preparare gli esami insieme a qualche collega, o di andare in aula studio, dove in genere ci sono le condizioni migliori per concentrarsi e puoi trovare sostegno nel fatto che non sei sola, ma tanti altri studenti stanno preparando esami. Quasi tutti gli studenti prima o poi incontrano un ostacolo, superandolo con i loro tempi.
Concediti anche delle pause per rilassarti, ritornerai sui libri con maggiore concentrazione ed energia!
In bocca al lupo

Dott.ssa Simona Lovaglio - Torino

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Giulia,
studio e lavoro sono due aspetti di vita molto differenti.. credo che dovrebbe provare a chiedersi e riflettere su ciò che quell'esperienza lavorativa le ha lasciato.. Alcune volte ad esempio l'iniziare ad essere effettivamente "produttivi" ci fa percepire lo studio come una "perdita di tempo", come un qualcosa di lento e di cui non si hanno immediate gratificazioni. Quando parla di perdita di fiducia nelle sue capacità, cosa intende dire? Che non si sente più brava come prima in quello che fa? o che non sa se riuscirà a trovare concentrazione e motivazione? O entrambe le cose o altro? E' curioso anche il suo modo attuale di percepire il tempo "che per LEI passa in fretta". Che cosa ha improvvisamente fretta di fare o concludere? Penso che un periodo di smarrimento e di insoddisfazione o "scalpitamento" sia piuttosto comune al termine del percorso universitario, ma alcune volte sia necessario tollerare la frustrazione e darsi la pazienza di costruire ciò che si vuole essere in futuro: in altre parole rimandare una gratificazione immediata, quale può essere un lavoro o stipendio di un qualsiasi impiego, per una soddisfazione a lungo termine, investendo in un'attività che sente veramente nelle sue corde. Se il periodo perdura, e se in autonomia non riesce ad esplorare con maggior razionalità la situazione, un supporto psicologico anche a breve termine, potrebbe esserle d'aiuto. Personalmente fornisco questo genere di supporto anche a distanza, online.
Resto a disposizione per ulteriori informazioni,
un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa psicoterapeuta cognitiva

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 GIU 2016

Logo Anonimo-127163 Anonimo-127163

319 Risposte

226 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
HO PERSO LA FIDUCA IN ME STESSO

3 Risposte, Ultima risposta il 22 Agosto 2018

Ho perso il controllo o ho perso me stessa?

3 Risposte, Ultima risposta il 06 Febbraio 2018

ho perso me stessa e non trovo una via d'uscita

3 Risposte, Ultima risposta il 13 Maggio 2018

Ho perso me stessa da anni ormai.

3 Risposte, Ultima risposta il 21 Novembre 2017

Ho perso per sempre me stessa

4 Risposte, Ultima risposta il 22 Febbraio 2018

Ho perso me stesso?

3 Risposte, Ultima risposta il 27 Marzo 2019

Come posso recuperare l fiducia in me stessa?

2 Risposte, Ultima risposta il 15 Febbraio 2018

Con il trasferimento Ho perso me stessa.

1 Risposta, Ultima risposta il 05 Giugno 2018