Penso di soffrire di apatia! Cosa potrei fare per uscirne?

Inviata da MARCO · 14 dic 2015 Depressione

Penso di soffrire di apatia. Sono spesso giù di corda, e anche nelle attività che faccio mi sento spesso demotivato. Non trovo quasi mai estrema gioia in quello che faccio, e mi manca quella leggerezza e quella voglia di vivere che avevo quando ero bambino e adolescente. Mi do da fare alla ricerca di attività che mi aiutino ad uscire da questa situazione, ma un fondo di questa "apatia" e "spossatezza" rimane sempre e non mi fa vivere appieno quest'ultime e la vita appieno. E' come se avessi qualcosa che mi ruba sempre energia e mi scarica. Spesso sono anche stanco anche se cerco di riposare e mangiare sano; faccio tanto sport e pratico anche tecniche di respirazione che mi aiutano a rilassarmi e stare meglio, ma non bene come intendo io. Sarei molto grato se qualcuno di voi esperti riuscisse a darmi qualche dritta per trovare la soluzione che cerco. Buona giornata e grazie :D

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 DIC 2015

Gentile Marco,
occorrono molti più dettagli per comprendere le origini della sua apatia e del suo basso tono dell'umore.
D'altra parte, oltre che allenare e mantenere in buona forma il fisico bisognerebbe fare la stessa cosa anche con la mente.
Questo si può fare intraprendendo un percorso di psicoterapia che è un valido aiuto non solo per curare psicopatologie specifiche ma anche come esperienza di crescita personale per ritrovare equilibrio mentale, autostima e gioia di vivere.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7131 Risposte

20295 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 DIC 2015

Caro Marco
la cosa da fare prima di tutte è quella di fare dei controlli medici che possano escludere la presenza di una patologia fisica.
Credo che lei si sia già rivolto al suo medico prima di scrivere a noi giusto?
In caso negativo: lo faccia! In caso affermativo, ed essendo escluse cause fisiche, possiamo pensare che ci siano aspetti psicologici che la privano di energie tipo conflitti intrapsichici che occorre indagare.
La mia impressione dal suo scritto, è che la sua sia una forma di stanchezza mentale e fisica dovuta a condizioni di vita difficili e/o problematiche con cui, propbabilmente, si trova a fare i conti da troppo tempo.
Lei dice che da bambino e adolescente era "leggero e pieno di voglia di vivere" adesso quanti anni ha? Qual'è il suo stile di vita?
Bisogna capire a fondo questa problematica.
Potrebbe anche trovare giovamento attraverso qualche cura di riequilibrio emozionale anche con la somministrazione di Fiori di Bach.
Se vuole saperne di più ci sono.
Cari saluti Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7044 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 DIC 2015

Caro Marco,
quel qualcosa che ti ruba energia e ti scarica sta guidando la tua vita, non facendotela vivere appieno e privandoti di gioia e piacere.

Da quello che scrivi, capisco che sei una persona che cerca soluzioni per stare meglio e che, in questo, l'apatia non ha la meglio: ti sei impegnato a conoscere tecniche che ti rilassino e a a scrivere in questo portale.

Mi rivolgo, quindi, alla tua parte che sta tenendo testa all'"apatia" e mi permetto di farti una domanda apparentemente banale: se domani l'apatia e quel qualcosa non ci fossero più, da cosa te ne accorgeresti?

Resto a disposizione, per approfondimenti, su messaggio privato.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2074 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 DIC 2015

Gentile Marco,
non abbiamo molte notizie per poter rispondere a quello che chiede.
La soluzione ideale sarebbe quella di rivolgersi direttamente ad uno psicoterapeuta che indaghi insieme a lei le cause più profonde di questo malessere. Come per esempio cercare di capire meglio da quanto tempo si verifichi, o se magari sia scaturito da qualche episodio particolare accaduto e sottovalutato.
Ad ogni modo, l’unica dritta più valida la potrà ottenere chiedendola in maniera più mirata ad un esperto.
In fondo lei ci tiene alla sua salute e fa di tutto, giustamente, per stare bene: riposa, mangia sano, fa sport e tecniche di respirazione… Aggiunga anche questo alla sua lista e magari riuscirà davvero a stare meglio.

Cordialmente,
Michela Vespa
Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dott.ssa Michela Vespa Psicologo a Roma

74 Risposte

295 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 DIC 2015

Caro Marco, mancano molte informazioni riguardo le possibili cause del suo malessere. Per esempio non ha scritto nulla in merito alla sua situazione sentimentale, nè l'età, nè la condizione lavorativa. Questi sono tutti aspetti da indagare perchè potrebbero avere un nesso rispetto alla sua situazione. Come suggerisce il collega, potrebbe essere opportuno richiedere una consulenza psicologica per meglio capire le origini del suo disagio e quindi capire come affrontarlo.

Cordiali saluti.

Dott.ssa Cinzia Marzero Psicologa-Psicoterapeuta Psicologo a Moncalieri

147 Risposte

146 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88350

Risposte