Penso di essere diventato gay!?!

Inviata da Anonimo · 11 gen 2016 Orientamento sessuale

Salve. Non so da dove cominciare, ma ci proverò. Esco fuori da una profonda delusione d'amore, che mi ha di nuovo fatto ricadere in crisi d' identità. Lei psicologa, in analisi da anni, mi ha devastato, riflettendo su di me le vicessitudini violente della sua precedente storia. A nulla è valso tutta la comprensione, affetto e le infinite carezze date. Dal nulla divemtava aggressiva e distaccata, ed alla fine ha cominciato ad analizzare la mia vita, docendomi che ho 37 anni, ma sono un irrisolto, che non sa scegliere, che non ho fatto altro che restare intrappolato fra le continue liti dei miei, (papà infine è morto 5 anni fa di tumore, dopo anni di mobbing subito da mamma, che soffre di depressione ed attacchi di panico, io sempre in mezzo) parcheggiato all'università, fra una madre castrante, e amicizie sbagliate. Ora sono in piena crisi d' identitá, non so che fare della mia vita, penso di essere gay, e sono ricaduto in depressoone, criso d'ansia, ed a nulla stanno servendo i farmaci prescritti dal medico,visto che nel CIM non c è un supporto psicologico. Sarà d.o.c. od omosessialitá repressa non lo so, ma dopo anni di vita etero sto cominciando ad osservare gli uomini, e spesso mi concentro ad osservare i genitali di vecchi, giovani parenti amici, restamdo disgustato. Non sono sceso molto nei dettagli

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 GEN 2016

Caro Sunny
ha tutta la mia comprensione per la sua situazione e per lo sconforto che il tutto le ha causato e in più la perdita del babbo e la difficile situazione famigliare.
Certo che una storia d'amore con una psicologa "irrisolta" (giro alla psicologa stessa che lo ha detto a lei il suo stesso termine) non può che essere devastante perché comunque una psicologa ha delle conoscenze e queste, se usate in modo aggressivo e improprio e a servizio di emozioni negative, possono davvero essere potenti armi di distruzione.
E' capitato proprio a lei... me ne dispiace molto sia per lei che per la collega.
Detto questo, lei ora deve riprendersi e lasciare da parte il passato per pensare ad una sua ricostruzione veramente seria di tutto il suo vissuto.
A trentasette anni lei può pensare a riprendersi totalmente la vita.
I suoi obiettivi dovranno essere alti.
Io penso che maggiormente uno sia stato "offeso" dalla vita, maggiormente la sua "riscossa" debba essere decisa.
Quindi inizi a lavorare su di sè e riprenda a studiare, fondi la sua identità sulle cose che sente realmente interessanti e importanti per lei.
Faccia alzare soffiando il vento del cambiamento.
Penso che le sue fantasie di essere gay, siano solo una modalità reazione a quanto successo, ovvio che occorre indagare un poco, ma non ci si soffermi.
Lei deve trovare un terapeuta che la segua.Dare fiducia ad uno psicoterapeuta, dopo quello che le è successo, sarà il suo primo atto di ripresa (anche con forte valore simbolico).
Insomma le indico la via del non arrendersi e del lavorare esteriormente ed interiormente per riparare, ricostruire e consolidare la sua personalità.
Che effetto le fa la via che le indico?
Un caro saluto
Dott Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6996 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2016

Buongiorno Sunny boy,
direi che purtroppo la sua relazione non è stata fortunata. Trovare una psicologa che riversa su di lei tutta la sua aggressività e le critiche, direi che è stato un duro colpo. Sulla natura delle sua identità sessuale dovrebbe parlarne con un professionista che la aiuterà a fare chiarezza e a ritrovare un po' di serenità persa.
Un cordiale saluto ese lo desidera mi contatti in privato

dott.ssa Miolì Chiung
Studio di Psicologia Salem
Milano

Anonimo-125892 Psicologo a Milano

220 Risposte

913 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2016

Egr. "Sunny", credo che lei sia troppo spaventato e molto confuso da questa situazione, deve solo fare un pò di chiarezza dentro di sè, possibilmente in terapia. E' evidente che deve fare un percorso per capire bene il rapporto con i suoi e perchè si è messo in un rapporto con una persona così complicata. Le consiglio di non intraprendere altre relazioni affettive prima di avere almeno affrontato questo pregresso. Cordiali saluti.

Dott. Daniele Malerba Psicologo a Mestre

110 Risposte

32 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2016

Gentile utente,
se ho capito bene lei ha subìto una delusione d'amore per la fine di una storia con una giovane psicologa, a sua volta in psicoterapia, che non ricambiando il suo amore, l'ha attaccato, criticato e svalutato prendendo spunto dalle disgrazie della sua vita e lei per questi motivi è (ri)caduto in crisi di identità e depressione che cura con farmaci.
Stando così le cose, è possibile dire che la sua ex ha ancora molto lavoro da fare in psicoterapia e che anche lei dovrebbe chiedere aiuto psicologico come supporto ai farmaci per la depressione e come possibilità di fare chiarezza sul suo vero orientamento sessuale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7048 Risposte

20149 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2016

buongiorno,
nelle sue parole noto tanta confusione oltre che paura. Mi sembra di capire che, la sua delusione sia stata doppia, da un lato la sua storia d'amore finita, dall'altro la sua analisi deludente per lei. Non so se ha terminato il suo percorso terapeutico, ma ne dovrebbe parlare con la sua psicologa di come si sente rispetto a quello che sente. Parta da un confronto con la sua psicologa, le spieghi il cambiamento che ha notato nel vostro rapporto e le parli anche del dubbio che ha sulla sua identità sessuale. Se invece, ha chiuso la sua relazione terapeutica, può chiedere aiuto ad un altro professionista, credo che le serva anche un supporto psicologico oltre che farmacologico. Può' chiedere anche al cim delle delucidazioni in merito. Be dovesse avere difficoltà può scrivere sempre qui. Buona giornata.

Dott.ssa Valeria Bugatti Psicologo a Roma

105 Risposte

47 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16900

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85850

Risposte