Pensiero intrusivo costante/senso di colpa

Inviata da Sperduto8 · 23 apr 2020 Disturbo ossessivo compulsivo

Buonasera, spero possiate aiutarmi in qualche modo nella gestione e nella possibile eliminazione di un pensiero intrusivo e negativo che ormai fa abitualmente parte della mia vita. Sono fidanzato da anni con una ragazza stupenda, di cui sono attualmente molto innamorato: purtroppo però come in tutte le relazioni spesso si affrontano dei momenti di alti e bassi, si dubita dei propri sentimenti e di quelli altrui, ci si trova a gestire situazioni tremendamente difficili. Circa un anno e mezzo fa, io e la mia ragazza abbiamo attraversato un vero periodo complicato, io davo il massimo per lei e spesso questo non veniva riconosciuto, ero affranto, triste, scoraggiato e anche un po arrabbiato, tutta la situazione per me era diventata ingestibile, sapevo di essere in un determinato modo e vedermi descritto cosi mi faceva molto male. In preda di questo stato d'animo, una mia amica a cui sapevo di interessare e con cui mi confidavo, e di cui tra l'altro la mia ragazza era gelosa, si è spinta in avanti e ne ha approfittato, mi ha confessato i suoi sentimenti: le volevo bene, e io, non troppo cosciente per capire fosse solo un bene in quel momento, ho cominciato a credere di provare qualcosa per lei, arrivando addirittura a pensare di lasciare la mia ragazza per lei, per provare a stare con una persona con cui mi ero sempre trovato bene, carina, e che mi accettava per quel che ero. Purtroppo o meglio per fortuna, mi sbagliavo: solo in seguito ho capito che cercavo di dimostrare a me stesso di non aver bisogno della mia ragazza, che questa sua cattiveria che mi immaginavo non era reale, che era lei la persona più cara che non potevo lasciar andare, che l'amavo e che in amore soffrire è naturale, ma che se cè sentimento le cose si risolvono sempre. Con la mia amica non mi sono mai spinto oltre, le ho solo detto qualche bella parola di troppo, ma non ho mai avanzato nessun atto fisico verso di lei, quindi per quanto io possa essermi comportato male, alla fine hanno prevalso i miei principi etici e morali. Nonostante io mi ripeta queste cose, nonostante io abbia confessato in linea generale questa cosa alla mia ragazza, nonostante abbia fatto di tutto per scusarmi con la mia amica e cercare di instaurare il rapporto di prima, da circa 3 settimane è tornato in me costantemente questo pensiero intrusivo. Il mio cervello vi ritorna sempre sopra, in ogni istante della giornata, è fisso, si pone le stesse domande, perché ti sei comportato cosi, come hai potuto mancare di rispetto alla tua ragazza, hai perso un amicizia per questo tuo modo di agire, e allo stesso tempo ho ansia, per paura che chiunque altro sappia quello che ho fatto o pensato per un po, amici, parenti, o che la mia ragazza sappia ogni dettaglio e che ci stia male più di quanto non ci sia gia stata, che si possa rovinare il nostro splendido rapporto… insomma tutto questo in un flusso continuo, dalla mattina appena mi alzo fino a quando vado a letto. Sarà ora per via della quarantena e la forzata solitudine, ma spesso anche in altre occasioni mi accompagna per uno due giorni, non posso continuare a andare avanti cosi, ho bisogno di essere lucido e di avere la mente sgombra da tutto questo, solo che non riesco a smettere di colpevolizzarmi. Anche se coscientemente so che è eccessivo, non riesco a lasciar andare questo pensiero. Grazie in anticipo per eventuali consigli che spero possiate darmi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95500

Risposte