Pensieri intrusivi che mi portano a farmi delle domande.

Inviata da Anonimo · 15 giu 2021

Buonasera, volevo chiedervi un consiglio.
Vi ringrazio per la disponibilità e per il tempo che dedicherete per leggere la mia richiesta.
Da tempo, ora non saprei specificare quanto, ho strani pensieri intrusivi, del tipo che vorrei che mi accadesse qualcosa di brutto, o che accada alle persone a cui voglio bene; spesso è capitato che pensassi al mio funerale, o mi immagino di avere una brutta malattia.
Inoltre, dato che ho avuto dei problemi ultimamente di salute (non gravi), speravo fosse qualcosa di terribile, e che fosse incurabile.
Vi prego di non fraintendermi, mi rendo subito conto che non è normale ciò che penso, e spesso scoppio a piangere perché non mi reputo "normale".
Mi sono dimenticata di dire che mi capita quasi ogni giorno, ma in momenti diversi: ho spesso sbalzi di umore, proprio come ho sbalzi di pensieri, che dapprima sono normali e gioiosi, e poi penso cattiverie.
Potrei chiedervi se la mia condizione possa essere riconducibile ad un problema psicologico, oppure si tratta di qualcosa di passeggero?
Ancora grazie!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 GIU 2021

Cara anonima ,
Purtroppo è difficile formulare una diagnosi senza conoscere ulteriori dettagli della sua vita, la sua età , la sua situazione , le relazioni che ha con altri , in breve la sua storia . Ha provato a parlarne con le persone che le vogliono bene e che di certo saranno preoccupate per lei ?
Si sente tuttavia chiaramente il suo disagio e il suo dolore nell’affrontare quella che definisce la sua condizione , varrebbe la pena a mio giudizio, rivolgersi a un professionista per comprendere meglio cosa le sta accadendo e sopratutto come affrontarlo .

Resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti , anche on Line
Dott.ssa Maria Chiara Paladini

Dott.ssa Maria Chiara Paladini Psicologo a Napoli

65 Risposte

53 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 GIU 2021

Grazie per avere condiviso un questo spazio con noi la tua problematica.
Mi dispiace per come ti possa sentire.
Per fare una diagnosi bisogna approfondire la storia di vita oltre ai sintomi.
È da tanto tempo o da poco che sta attraversando questo periodo?
C'è stato un evento che ha fatto aumentare i sintomi?
Le consiglierei un percorso psicologico.
Resto a disposizione.
La prima consulenza è gratuita.
Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

699 Risposte

218 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GIU 2021

Gentile Anonimo, mi dispiace per il malessere che le provocano questi ricorrenti pensieri intrusivi: per come sono formulati, per il fatto di "cambiare ciclicamente categoria" e per altro che descrive dalle sue parole, sembrerebbe trattarsi di un disturbo da rimuginio ossessivo.
Mi risulta difficile dirlo con certezza, servirebbe una conoscenza più approfondita della sua vita per comprendere da dove deriva questo disagio e per aiutarla a contestualizzare una serie di strategie che le possono permettere di imparare a gestirli.

Le suggerisco vivamente di farsi aiutare da un professionista che al più presto le dia una mano, per sentirsi compresa e non giudicarsi (come scrive lei) "non normale". Le ossessioni hanno del resto proprio una natura poco logica, sembrano pensieri irrealistici , per questo temiamo di perdere la ragione. Ma le assicuro che non è così, solo è necessario farsi aiutare.

Se avesse dubbi o necessità di altri approfondimenti mi scriva in privato,

un caro saluto
Drssa Giorgi Giulia

Drssa Giulia Giorgi Psicologo a Viareggio

69 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GIU 2021

Buongiorno,
mi dispiace per il disagio che prova. Se lo ritenesse opportuno sono disponibile per affrontare insieme la situazione descritta e aiutarla ad utilizzare al meglio i suoi pensieri.
Dott.ssa Lucia Alberio

Dott.ssa Lucia Alberio Psicologo a Como

18 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GIU 2021

Buongiorno,
da quanto emerge questi pensieri risultano spesso evidenti nella sua storia personale.
Non entrando nello specifico, tali pensieri potrebbero essere anche collegati a situazioni di lutto o abbandono passati, a possibili condizioni di torti, che l'abbiano portata a non riuscire a crearsi dei confini ben definiti di sé. Per poter cercare di reagire a questo stato di malessere psicologico è in primo luogo importante comprendere quali siano i rapporti col mondo esterno e quanto possano risultare dannosi per Lei, tali da produrre sensi di insicurezza verso sé e gli altri.
La costruzione di confini più definiti di sé, il centramento sul proprio corpo e le proprie emozioni, potrebbe essere un passaggio fondamentale per superare questo sentimento di indecisione e insicurezza, e uscire da una morsa che non le sta permettendo di vivere le emozioni e se stesstessa in modo autentico.

Resto a disposizione anche online

Dott. Stefano Vitaliani Psicologo a L'Aquila

4 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GIU 2021

Buongiorno,
i pensieri non sono che associazioni neuroni, non sono la realtà. Quello che pensiamo non ci definisce come persone. Dare seguito al pensiero è già diverso, perché diventa un'azione.
Esiste una tecnica che ti permetterà di lasciare andare pensieri disfunzionali e migliorare la qualità della tua vita.
Ti consiglio di intraprendere un percorso di supporto psicologico che vada a beneficio proprio della tua serenità.
Rimango a disposizione e ti auguro il meglio.
Dott.ssa Oriana Parisi
Neuropsicologa e Istruttrice Mindfulness MBSR

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

461 Risposte

283 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GIU 2021

Gentile Anonimo, per formulare ipotesi sul tipo di disagio che sta vivendo è importante conoscere anche altri aspetti della sua storia di vita. Non ci sono disagi di per sé passeggeri o radicati, è importante però lavorarci il prima possibile con l'aiuto di un professionista in modo da ridurre la possibilità che il disagio possa peggiorare nel tempo.
Un saluto

Luisa Fossati

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

426 Risposte

471 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29700

domande

Risposte 100950

Risposte