Pensavo di aver superato la fine della mia relazione ma ho ancora difficoltà

Inviata da G. · 20 mag 2020 Terapia di coppia

Sono una ragazza di 18 anni e la mia relazione di 4 anni e mezzo circa è finita.
Da un momento all’altro, senza mai mostrare nei giorni precedenti un atteggiamento differente mi ha detto che non era più sicuro dei suoi sentimenti verso di me: credevamo che questo potesse dipendere dalla situazione di emergenza sanitaria quindi abbiamo concordato insieme che avremmo aspettato di poterci vedere per capire se le cose stavano davvero così. Ovviamente alle sue parole così inaspettate sono stata molto male, aspetto accentuato anche dal fatto che mi trovavo in una sorta di “limbo” ci sentivamo tutti i giorni e in modo tranquillo come fossimo amici aspettando di poterci vedere e capire se la nostra relazione sarebbe continuata o no. In queste settimane nel frattempo io ho cominciato a creare una sorta di scudo, ho cominciato a ripartire da me, mi sono resa conto di quanto siamo sempre stati troppo attaccati.. uscivamo sempre insieme e troppo poco spesso avevamo dei momenti divisi però nessuno ha mai risentito di questa cosa, la nostra relazione è cominciata che avevamo solo 15 anni, eravamo piccoli e abbiamo cominciato a seguire una determinata strada senza mai decidere di cambiarla in relazione alla nostra crescita.
In questo periodo di “limbo” ho scoperto che una ragazza che da tempo stravede per lui gli ha scritto ricordando i tempi passati in cui erano amici e come lei si sentiva felice con lui: lui me l’ha tenuto nascosto dicendo che non voleva io credessi che i suoi sentimenti fossero cambiati a causa della presenza di questa ragazza. Mi sentivo presa in giro ma nonostante ciò abbiamo deciso che prima avremmo dovuto vederci: ci siamo visti e non c’era più complicità, un bacio ha fatto capire ad entrambi che, per un motivo o per un altro, non facevamo più scintille.. quindi tra pianti di entrambi e risate in ricordo del passato per smorzare la tensione abbiamo deciso di lasciarci. Il motivo è stato a prescindere il non riuscire a trovarci come prima, aspetto che derivava anche dalla sua volontà di sentirsi “libero”, in poche parole voleva potersi divertire; più volte mi ha sottolineato che questo non significava che lui voleva altre ragazze ma anzi non voleva impegnarsi con un’altra per un po’. Siamo rimasti in buoni rapporti ed è capitato quindi che ci scrivessimo varie volte.. alcune volte io sbagliando e ancora presa da una sorta di gelosia ho toccato l’argomento “altre ragazze”: ero curiosa di sapere.. sapevo che lui aveva ricominciato a parlare con la famosa amica che gli aveva scritto all’inizio di tutto. Più volte gli ho chiesto spiegazioni riguardo a questa ragazza anche se non avrebbe dovuto interessarmi perché non stavamo più insieme.. io volevo essere sicura al 100% di potermi fidare delle sue parole e che la nostra amicizia non fosse dunque basata su delle bugie: avevo bisogno di sapere che questa ragazza era legata al suo presente senza di me e non c’entrava nulla con il nostro passato insieme. Lui più volte mi ha confermato che era così e io dentro di me so di potermi fidare di certe cose che ha detto.. perché nonostante tra di noi sia finita si è sempre dimostrato aperto al dialogo, oppure ad ascoltare le mie paranoie (che sono consapevole non avrei dovuto dovuto esporre perché alla fine è il mio ex) e ad evitare certi atteggiamenti che gli ho detto mi facevano soffrire.
Mi sento però divisa e soprattutto confusa.. è capitato che ieri sera un nostro conoscente venisse a sottolinearmi il fatto che il mio ex ora si scrive con quest’altra ragazza, dicendolo quasi come per sottolineare come sia presto dopo la fine di una relazione di quasi 5 anni.. queste cose mi fanno crollare: mi fanno venire dubbi su un passato che ho già archiviato per poter lavorare su di me e sul mio futuro.
Sono consapevole che questa persona non sa tanti aspetti importanti della nostra relazione e non credo sappia neanche che, nonostante ci siamo effettivamente lasciati da un mese, le cose in realtà sono in bilico da due.. però mi vengono comunque dei dubbi, ricomincio a mettere in discussione il nostro passato, le sue parole di cui mi sono fidata.. e se invece mi avesse davvero lasciata per un’altra?
E se avesse già “trovato un’altra” perché non gli importava davvero di me?
Perché lui è riuscito a riprendersi così e io a volte sto in piedi e a volte crollo di nuovo?
Pensare che lui potrebbe già avere un’altra ragazza nella sua vita se da un lato non mi tocca dato che sono consapevole che ora ognuno ha la sua vita, dall’altro lato mi fa essere incerta e infastida a pensarlo.

Scusate se mi sono dilungata.. ho lavorato tanto su di me in questo periodo e so di avere fatto dei passi avanti però in certe situazioni mi si ripresentano dei dubbi e non so davvero cosa fare.. grazie in anticipo per qualunque parere e risposta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19300

psicologi

domande 31150

domande

Risposte 106900

Risposte